Tintin tagged posts

TINTIN

Fumetti da record un milione per Tintin

Non è un fumetto americano a superare la soglia del milione di euro (1.046.000 euro per la precisione), ma una doppia tavola di Tintin con i Dupont e Dupond, tratta da “Lo scettro di Ottokar”


Anche se non si tratta di un record assoluto per Tintin (un collezionista americano, a Maggio 2015) aveva infatti pagato 2,6 milioni di euro per una serie di disegni effettuati da Hergé per le copertine degli album di Tintin, pubblicati dal 1937 al 1958.

Lo scettro di Ottokar (Le sceptre d’Ottokar) è l’ottavo albo della serie a fumetti de Le avventure di Tintin.

In questa avventura Tintin, giovane reporter e protagonista, accompagna il professor Barbotti, uno studioso di sigillografia, in Syldavia, immaginario stato dei Balcani...

Continua a leggere
Tintin

¤ Un nuovo record per Tintin

Tintin il reporter/detective creato dal fumettista belga Hergé non è nuovo a quotazioni milionarie, ma 2,5 milioni di euro per una tavola, sono un record per una copertina di un fumetto.


Tintin cerca di battere se stesso, dopo che la copertina di “Tintin in America” venduta per 1,3 milioni di euro, cifra che però potrebbe essere superata da un nuovo lavoro di Hergé messo all’asta tra qualche giorno alla Brafa (Brussels Art Fair) di Bruxelles, una delle fiere più prestigiose di arte e antiquariato d’Europa.

Alain Huberty, co-fondatore della Brussels Petits Papiers Galery, che espone “L’Etoile mystérieuse” ha dichiarato: “I compratori hanno una certa età, cominciano dai 30 anni, ma quelli con un budget più alto hanno tra i 40 e i 60 anni, dato che si hanno più soldi da spendere a que...

Continua a leggere
Fumetti da record

Fumetti da record

Walking Dead, papa Wojtyla (già Santo), Tintin, Nicolas Cage, Tex, Betty Boop, Barak Obama, Capitan Marvel, Alessandro del Piero… quale sarà il denominatore comune per questi personaggi tanto diversi tra loro?
Ovviamente i fumetti, si abitualmente in queste pagine parliamo di fumetti e non di noccioline, non pettiniamo le bambole ne smacchiamo i giaguari, e quindi continuiamo a parlare di fumetti da record.

Così se il record di Walking Dead n. 100 è quello del fumetto più venduto di sempre, stando alle dichiarazione dell’editore che dichiara un venduto di 383.612 copie vendute (provate a pensare l’altezza della pila che supera in altezza il monte Bianco). Mentre il fumetto dedicato alla beatificazione di papa Wojtyla detiene quello di fumetto più lungo (era composto da mille tav...

Continua a leggere

Tintin in Congo non è razzista lo afferma la corte di Bruxelles

La corte d’appello di Bruxelles ha stabilito che l’opera di Hergé non è razzista, mettendo la parola fine ad una lunga vertenza legale che da oltre 4 anni e vedeva “imputato di razzismo” Tintin e di conseguenza il suo autore Hergé (Georges Prosper Remi).

Cerchiamo di ricostruire l’intera vicenda partendo dall’inizio era il 2007 quando la Commission for Racial Equality (commissione per l’uguaglianza razziale inglese) affermò che il fumetto “Tintin in Congo” conteneva dei “pregiudizi razziali orribili” sui congolesi e consigliò la catena di librerie Borders, che distribuiva il fumetto in Gran Bretagna, a spostare il fumetto dalle sezioni per l’infanzia agli scaffali dedicata agli adulti.

A distanza di qualche settima lo studente congolese Mbutu Mondondo, e l’associazione ...

Continua a leggere

Il film di Tintin trasformato in animecomic

Non è un fumetto, non è un prodotto d’animazione. In Giappone sono chiamati anime comics anche detto animeban e sono la versione cartacea di prodotti d’animazione. È questo ciò che è stato fatto con in Francia con l’albo Tintin, le secret de la licorne – CinéAlbum tratto dal film di Tintin.

Uscito il 10 ottobre in Francia è stato rilasciato questo prodotto ibrido, un fumetto per collezionisti sfegatati che si possono permetter di spendere € 10,45 per 64 pagine di foto tratte dalla pellicola e con sopra incollate vignette e didascalie.

Il prodotto è disponibile in francese e sono state già diffuse alcune versioni digitali da sfogliare comodamente su tablet al costo di € 4,99; ma anche di noleggiarlo temporaneamente al costo di soli €1,99.

Indipendentemente dal valore ...

Continua a leggere