[Speciale Live Action] Dick Tracy Returns (1938)

Anche questa domenica ritorna, puntuale come sempre, la nostra rubrica dedicata ai live action tratti da fumetti ed animazione. Questa settimana vedremo il ritorno di una nostra vecchia conoscenza, infatti, vi presenteremo la seconda serie tv tratta dalle avventure di Dick Tracy, il personaggio dei fumetti statunitense creato dal fumettista Chester Gould.

Parte del successo iniziale di Dick Tracy fu sicuramente sia dovuto alla dose di violenza, fino a quel momento mai vista, di cui la striscia è intrisa – violenza chiaramente ispirata dal particolare momento sociale che l’America stava vivendo in quel momento, con le ondate di criminalità tipiche della Chicago degli anni trenta – sia al personaggio stesso. Dick Tracy viene presentato come il classico poliziotto incorruttibile, fedele alla fidanzata ed ai principi della legalità, leale con gli amici, difensore di donne e bambini ma al tempo stesso spietato fino all’eccesso con i criminali, mostrando a volte un vero e proprio grilletto facile.

Dick Tracy si arruola in polizia seguendo proprio questi principi di giustizia. In seguito al rapimento della sua fidanzata Tess Trueheart (tradotto spesso come Tess Cuorsincero in italiano) e all’assassinio del padre di lei da parte del criminale Big Boy decide infatti di diventare detective. Libererà Tess e deciderà di rimanere.

La cosa più interessante della striscia, paradossalmente, sono però i criminali che la popolano: così come Dick Tracy viene disegnato come bello, aitante e forte, i criminali sono mostrati il più delle volte come dei veri e propri deformi della peggior specie, con nomignoli appropriati al loro stato: abbiamo quindi mostri come Pruneface (Facciadiprugna), The Brow (Sopracciglia), Pear Shape (Formadipera) e soprattutto “Flattop” Jones (ovvero Testapiatta Jones), un criminale assoldato per assassinare Tracy, che diventa talmente tanto popolare tra i lettori da causare delle proteste quando l’autore lo fa morire (di morte accidentale). In seguito a tali proteste lo rimpiazzerà presto attribuendogli un figlio identico a lui.

Questa seconda serie tv, dall’inequivocabile titolo Dick Tracy Returns, è il secondo serial cinematografico dei quattro realizzati, della Republic Pictures ed è del 1938. Composta da ben 15 episodi, la serie vanta una regia a quattro mani firmata da John English, William Witney, mentre il cast è composto da Ralph Byrd nei panni di Dick Tracy, Lynne Roberts che interpreta Gwen Andrews, Charles Middleton nel ruolo di Pa Stark, Jerry Tucker che interpreta Junior, David Sharpe nei panni di Agent Ron Merton, Lee Ford nel ruolo di Mike McGurk, Michael Kent che interpreta Agent Steve Lockwood, John Merton nei panni di Champ Stark, Ray Bennett che veste i panni Trigger Stark, Jack Roberts nel ruolo di Dude Stark, Ned Glass che impersona Kid Stark.

Come per la prima serie tv, anche la seconda è abbastanza fedele al personaggio fumettistico ed alle storie che apparivano nelle sue strisce e la trama può essere così sinteticamente riassunta: Dick Tracy è sulle tracce di Pa Stark e dei suoi 5 figli. Dopo aver ucciso una recluta G-Man, Dick Tracy segue il figlio più giovane (soprannominato Ragazzo) e combatte gli agenti nemici e i sabotatori. Stark è costretto a consegnare il capo dei criminali alla giustizia.

Sfortunatamente, come già successo per la prima serie tv, anche questa seconda trasposizione in live action di Dick Tracy non è mai giunta in Italia quindi, chi volesse visionarla o reperirla dovrà, necessariamente avvalersi delle risorse che si trovano in rete per recuperarla in DVD tramite gli shop online stranieri specializzati nella vendita di questo tipo di prodotti oppure girare in rete alla ricerca di un qualche sito che lo metta a disposizione in versione streaming. Per facilitare la ricerca vi mettiamo a disposizione l’elenco completo dei titoli degli episodi che vi riportiamo qui di seguito.

Titoli degli episodi:

1)      The Sky Wreckers
2) The Runaway of Death
3) Handcuffed to Doom
4) Four Seconds to Live
5) Death in the Air
6) Stolen Secrets
7) Tower of Death
8) Cargo of Destruction
9) The Clock of Doom
10) High Voltage!
11) The Missing Witness
12) The Runaway Torpedo
13) Passengers to Doom
14) In the Hands of the Enemy
15) G-Men’s Drag-Net

Come diciamo sempre arrivati a questo punto delle nostre recensioni, consigliamo la visione di questo prodotto a tutti gli appassionati del fumetto, a tutti gli appassionati di settore e genere ma ne sconsigliamo la visione a tutti quelli che non dispongono dell’adeguata apertura mentale per accostarsi a prodotti di questo tipo.

Anche per questa settimana abbiamo esaurito il tempo e lo spazio a nostra disposizione ma, prima di congedarci da voi, vi ricordiamo che la nostra rubrica sui live action tratti da fumetti ed animazione tornerà puntualmente domenica prossima con un’altra strepitosa ed interessante puntanta quindi, se volete rimanere aggiornati, continuate a seguirci.

Stay Tuned!!!


Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>