La mostra Cosplay del 85esima edizione del Comiket

La scorsa settimana vi abbiamo parlato (in questo articolo) del cosplay patinato Giapponese, quest’oggi proseguiamo il nostro cammino in questo affascinante mondo parlandovi della mostra cosplay all’interno che si svolge all’interno del Comiket.

Per chi non lo sapesse, il Comiket (Komiketto), conosciuto anche come Comic Market (Komikku Māketto) o CM, è la più grande manifestazione dedicata ai fumetti al mondo. Viene tenuta due volte all’anno a Tokyo, in Giappone. Il primo Comiket fu organizzato nel dicembre 1975, e vi parteciparono solamente circa 30 circoli e 700 persone. Da allora il pubblico è aumentato esponenzialmente, fino ad arrivare alle quasi 550.000 persone che mediamente vi partecipano al giorno d’oggi. La manifestazione dura due o tre giorni, ed è un’occasione per molti disegnatori in erba per pubblicizzare i propri lavori, soprattutto dōjinshi. Poiché gli oggetti venduti ad un Comiket sono considerati rari ed estremamente preziosi (in quanto un dōjinshi è raramente ristampato), alcuni possono essere trovati nei negozi con prezzi fino a 10 volte quelli originali.

Il nome Comic Market (Komikku Māketto) è spesso abbreviato in Comiket (Komiketto) o Comike (Komike). In origine la manifestazione si chiamava Comic=Market (Komikku=Māketto), che resta tutt’oggi il nome formale. Tutti 4 i nomi, abbreviazioni comprese, sono state registrate nel 1998.

Ad ogni Comiket viene assegnato un nome nel formato “Comic Market X”, dove X è il numero di volte cui si è tenuto l’evento, escludendo i Comiket speciali; molti abbreviano questo nome in “CX” per comodità. Il Comiket tenutosi dal 12 al 14 agosto 2005, il 68° in ordine crescente, viene chiamato per esempio “Comic Market 68”, abbreviato “C68”, mentre il Comiket tenutosi dal 29 al 31 dicembre 2009 è stato il C77.

Il primo Comic Market tenutosi, tuttavia, viene chiamato da tutti con il nome originario “Comic=Market”. La forma contratta del nome cominciò ad essere usata a partire dal quarto e quinto Comiket.

Come avrete notato la nostra Lucca Comics e Games si ispira molto a questa manifestazione e come per la nostrana Lucca Comics, anche in questa manifestazione vi è una manifestazione legata al cosplay e non si tratta di una manifestazione qualsiasi ma della più importante del Giappone se non addirittura del mondo visto che parliamo del paese che ha dato i natali a questo fenomeno.

Arrivati a questo punto vi poniamo una domanda: secondo voi com’è realizzato un cosplay per una simile manifestazione? Ovviamente deve essere all’altezza dell’evento e, se vuole avere speranza di vincere, deve essere molto più che perfetto. Esageriamo? Forse, ma piuttosto che proseguire con descrizioni che potrebbero non essere credute, preferiamo darvi “vedere” cosa succede durante queste manifestazioni proponendovi un reportage fotografico dell’ottantacinquesima edizione del Comiket, ovviamente legata al solo cosplay, perché mostrarvi tutta la manifestazione richiederebbe tempo e spazio che, al momento, non abbiamo.

Prima di lasciarvi alla visione della gallery fotografica, ci teniamo a dire che questo non sarà l’ultimo appuntamento col mondo del cosplay e del cosplay giapponese in particola, infatti, i nostri redattori sono in giro per il mondo e, quanto prima, ritorneremo a parlarvene con nuovi articoli e nuove foto quindi, se volete rimanere aggiornati, continuate a seguirci.

Stay Tuned!!!

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>