DC’s Young Animal

¤ RW Lion annuncia l’arrivo dell’etichetta DC’s Young Animal

Direttamente dalle pagine del proprio sito web, l’editore RW Lion rilascia un comunicato stampa ufficiale per presentare ai lettori l’arrivo in Italia dell’etichetta DC’s Young Animal.


Vista l’importanza e la portata dell’annuncio, riportiamo di seguito il comunicato stampa in versione integrale.

Arriva anche in Italia la nuova etichetta editoriale DC’s Young Animal, la cui direzione creativa è stata affidata a Gerard Way.

Way, frontman e co-fondatore della band My Chemical Romance,  si era già affermato come autore di fumetti con la fortunata miniserie Umbrella Academy (disegni di Gabriel Bà), dalla quale sarà a breve tratta una serie tv per Netflix, e il post-apocalittico Killjoys (scritto a quattro mani con Shaun Simon e disegnato da Becky Cloonan), acclamati da critica e pubblico.

L’etichetta DC’s Young Animal risponde alle esigenze di sperimentazione, novità ed eclettismo del moderno pubblico di lettori, senza stravolgere le storyline e il mood dei personaggi veterani dell’universo DC.

Young Animal ha esordito con l’attesissimo ritorno della Doom Patrol, il cui primo volume è uscito per Lion Comics, in Italia, il 18 novembre 2017.

Tra gli altri titoli di prossima pubblicazione spiccano, inoltre, Shade: La Ragazza Cangiante e Mother Panic.

DC’s Young AnimalDOOM PATROL

La nuova Doom Patrol (Gerard Way, Nick Derington) prende le mosse dalla illustre run di Grant Morrison e segue le vicende di Casey Brink, giovane paramedico con un passato difficile da decifrare e sospeso tra sogno e realtà, e del suo partner di lavoro Sam Reynolds. Tutto cambia quando i due risponderanno ad una chiamata molto speciale, trovandosi faccia a faccia con Robotoman!

Gerard Way ha promesso ai suoi lettori una serie “weird” in cui realtà e fantasia, fumetto e metafumetto si mescolano in un crocevia di mondi (im)possibili. The God of Super Heroes is bleeding on the floor.

 

 

 

 

 

 

 

DC’s Young AnimalSHADE: LA RAGAZZA CANGIANTE

Sul pianeta Meta, la giovane Loma ruba il mantello della follia appartenuto a Rac Shade e fugge attraverso le galassie, rifugiandosi, infine, nel corpo della terrestre Megan Boyer. Megan, però, è una bulla e presto Loma dovrà fare i conti con la vita al liceo nei panni di una persona odiata da tutti, con un passato che non riconosce e con la follia incontrollabile che deriva dal suo nuovo potere. In più, qualcuno su Meta, la sta già cercando per riprendersi il mantello di Shade…

La serie gode di una forte componente psichedelica ed è sceneggiata dal maestro della fantascienza Cecil Castellucci, disegnata da Marley Zarcone e vanta le copertine di Becky Cloonan.

 

 

 

 

 

 

 

DC’s Young AnimalMOTHER PANIC 

C’è una nuova vigilante a Gotham City! Di giorno, Violet Piage è una ricca ereditiera annoiata, di notte pattuglia le strade della città in cerca di vendetta vestendo i panni di Mother Panic. Il personaggio è stato concepito da Gerard Way è una sorta di Batman a toni invertiti: laddove il Pipistrello predilige l’oscurità, Mother Panic sfoggia un costume immacolato che spicca sullo sfondo dei cieli notturni di Gotham e si muove a cavallo di una futuristica motocicletta volante.

La Gotham dipinta tra le pagine di Mother Panic è molto diversa da quella che abbiamo imparato a conoscere: ad essere presa in esame, questa volta, è l’elite cittadina fatta di rampolli viziati e sadici, di serial killer e abuso di droga.  Scritta da Jody Houser, la serie vede alle matite Tommy Lee Edwards, che aveva lavorato al personaggio di Violet Paige già in fase di concept.

Al momento non disponiamo di altre informazioni in proposito ma, come di consueto, continueremo a seguire molto da vicino gli annunci dell’editore e, non appena vi saranno altri ed ulteriori sviluppi, non mancheremo di tenervi aggiornati, quindi continuate a seguirci.

Stay Tuned!!!

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>