Toy Story 4

¤ Recensione Toy Story 4

Toy Story 4 è un film d’animazione del 2019 diretto da Josh Cooley ed il cui cast vocale originale è composto da: Tom Hanks, Tim Allen, Annie Potts, Tony Hale, Jordan Peele, Keegan-Michael Key, Christina Hendricks, Joan Cusack, Wallace Shawn, John Ratzenberger, Blake Clark, Don Rickles, Estelle Harris, Jeff Pidgeon, Keanu Reeves, Bonnie Hunt, Kristen Schaal, Jeff Garlin, Timothy Dalton, Madeleine McGraw, Lori Alan, Jay Hernandez, Ally Maki.


Il cast vocale italiano è composto da: Angelo Maggi, Massimo Dapporto, Cinzia De Carolis, Luca Laurenti, Nanni Baldini, Fabrizio Vidale, Federica De Bortoli, Ilaria Stagni, Carlo Valli, Renato Cecchetto, Saverio Moriones, Angelo Nicotra, Cristina Noci, Carlo Cosolo, Corrado Guzzanti, Roberta Pellini, Micaela Incitti, Enzo Avolio, Luciano De Ambrosis, Charlotte Infussi D’Amico, Daniela D’Angelo, Alessio Cigliano, Joy Saltarelli.

Nove anni prima degli eventi del terzo film, lo Sceriffo Woody, Buzz Lightyear, Jessie, Bo Peep e Slinky cercano di salvare RC, che è rimasto fuori dalla casa di Andy durante un temporale. La missione va a buon fine, ma subito dopo Bo viene venduta a un uomo. Woody cerca di fare il possibile per non farla partire, ma Bo lo rassicura, affermando che separarsi dal proprio bambino è parte della vita di un giocattolo.

Anni dopo, Andy è ormai cresciuto e si appresta ad andare al college. Per questo motivo, decide di dare i suoi giocattoli a Bonnie prima di andarsene. Due mesi dopo, Woody, Buzz, Jessie e i loro compagni si trovano bene nella loro nuova vita insieme a Bonnie e ai suoi giocattoli; tuttavia è proprio lo stesso Woody ad essere spesso lasciato da parte, poiché Bonnie gli preferisce sovente gli altri giocattoli. Durante il giorno di orientamento all’asilo, Bonnie si sente sola e non riesce a fare amicizia coi futuri nuovi compagni; con l’aiuto di Woody, intrufolatosi di nascosto nel suo zaino, crea Forky, un nuovo giocattolo fatto con una forchetta di plastica e altri pezzi di scarto. Inaspettatamente Forky prende vita come un vero giocattolo, e Woody, comprendendo quanto lui sia importante per Bonnie, cerca di farlo integrare nel gruppo. L’operazione si rivela tuttavia molto difficile, poiché gli altri amici non riconoscono Forky come un giocattolo, e lui stesso non si sente tale ma semplice spazzatura, e tenta in ogni modo di gettarsi nel bidone dei rifiuti.

Prima che Bonnie inizi la prima elementare, i suoi genitori decidono di partire per una vacanza in camper. Bonnie porta con sé tutti i giocattoli e anche Forky. Durante il viaggio però, quest’ultimo si butta giù dal veicolo e Woody corre in suo soccorso. Lo sceriffo riesce a trovare Forky e, mentre cercano di tornare da Bonnie, fermatasi coi familiari per la notte in una piazzola di sosta per camper a breve distanza, gli spiega cosa significhi essere un giocattolo, convincendolo di essere importante per la bambina. Durante il tragitto si imbattono nel negozio di antiquariato Seconda Scelta, dove Woody nota la vecchia lampada di Bo Peep. Pensando che quest’ultima si trovi nel negozio, Woody e Forky ci entrano e incontrano Gabby Gabby, una bambola che non è mai stata scelta da nessun bambino a causa del suo riproduttore vocale a cordicella difettoso. Notando che Woody ne ha uno identico e funzionante, decide di sottrarglielo, ma lo sceriffo riesce a fuggire lasciando inavvertitamente Forky al negozio nelle mani di Gabby Gabby e dei suoi scagnozzi: i Benson, quattro inquietanti pupazzi da ventriloquo.

     

Fuori dal negozio, Woody incontra nuovamente Bo Peep, che ora vive al Luna Park come giocattolo smarrito. La pastorella decide di aiutarlo a salvare Forky, mentre Buzz parte anche lui per cercare Woody e Forky, finendo per essere inserito tra i premi di un tiro a segno. Buzz riesce a fuggire, venendo inseguito da Ducky e Bunny, due peluche del tiro a segno. Buzz riesce a trovare Woody, Bo e Giggle McDimples, un’amica della pastorella, e il gruppo riesce a introdursi nel negozio. Bo, che è a capo di un gruppo di giocattoli danneggiati o abbandonati che risiede in segreto in un flipper del negozio, chiede aiuto a Duke Caboom, un giocattolo dalle fattezze di uno stunt-man canadese. Insieme escogitano un piano per penetrare nell’armadio dove Gabby Gabby è rinchiusa con Forky. Tuttavia, il piano fallisce per colpa di Woody, troppo intestardito nella volontà di salvare Forky per prestare attenzione a tutti gli altri. Il gruppo riesce comunque a mettersi in salvo, riportando però seri danni.

Woody cerca di convincere gli altri a riprovare, ma nessuno accetta e tutti se ne vanno tranne Buzz, che tenta invano di convincere il suo amico a tornare da Bonnie. Rimasto solo, Woody si imbatte nuovamente in Gabby Gabby e quest’ultima, memore di ciò che Forky gli ha rivelato, gli fa ricordare tutti i bei momenti che ha trascorso con Andy in passato e di quanto felici siano stati. Woody, capendo che Gabby Gabby vuole soltanto avere una padrona per vivere uno di quei momenti felici, accetta di dargli la sua cordicella in cambio di Forky, così la bambola, ora in grado di parlare, li lascia liberi. I due vedono che, nonostante Gabby Gabby sia stata aggiustata, non viene accettata da Harmony, la bambina che aveva sempre sognato di conquistare.

Woody, dopo aver rifiutato di riprendersi il riproduttore vocale, le propone allora di tornare insieme a lui da Bonnie, sicuro che la accoglierà bene; escogita così un piano e manda Forky al camper perché dica a Buzz e agli altri di sabotarlo per avere il tempo di far uscire Gabby Gabby dal negozio. Forky riesce a tornare nel camper e i giocattoli lo sabotano, mentre Woody, Gabby Gabby e gli altri trovano una bambina che ha smarrito i genitori. La bambola decide di lasciare i suoi amici per andare insieme a lei, venendo finalmente accettata. Il camper, guidato dai giocattoli, arriva nelle vicinanze.

Woody dovrebbe dire addio a Bo un’altra volta e tornare a casa; tuttavia lo sceriffo segue il suo istinto, e – comprendendo di non essere un giocattolo di Bonnie, ma quello di un bambino ormai cresciuto – decide di rimanere con Bo Peep, le sue tre pecore, Giggle McDimples, Ducky, Bunny e Duke Caboom, passando il comando dei giocattoli a Buzz e Jessie. Durante le scene nei titoli di coda, Woody, Bo e gli altri suoi nuovi amici aiutano il più possibile i giocattoli del Luna Park a trovare il proprio bambino. Nel frattempo, tornata a casa, Bonnie crea un altro giocattolo: una versione femminile di Forky, che subito fa breccia nel cuore di quest’ultimo, pronto a trasformare anche lei in un vero giocattolo, come Woody ha fatto con lui in precedenza.

Scheda Film

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>