Tomie: Beginning

¤ Recensione Tomie: Beginning

Questa settimana, per il nostro consueto appuntamento dedicato ai live action tratti da fumetti ed animazione, vi parleremo di una trasposizione in live action. Si tratta di una produzione Giapponese realizzata nel 2005 ed il cui titolo è Tomie: Beginning.


Come dicevamo pocanzi, Tomie: Beginning è un film del 2005 diretto da Ataru Oikawa, tratto dall’omonimo manga scritto e disegnato da Junji Itō. È il sesto lungometraggio e il prequel della serie Tomie, composta da altri sette film. Alla reg.

Il cast della pellicola è composto da: Rio Matsumoto nei panni di Tomie Kawakami, Asami Imajuku che impersona Reiko Matsubara, Kenji Mizuhashi nel ruolo di Kenichi Yamamoto, Yuka Iwasaki che interpreta Naoko Ikeno, Akifumi Miura nei panni di Inoue, Takashi Sugiuchi che impersona Yoshino, Yoshiyuki Morishita nel ruolo del professore Takagi.

Reiko Matsubara, una studentessa che ha appena terminato il liceo, racconta a Kenichi Yamamoto, un ragazzo con una benda sull’occhio destro, la storia di Tomie Kawakami, una nuova studentessa che ha sconvolto la vita dei liceali e dei professori, inducendo alcuni ragazzi al suicidio e facendo internare il professor Takagi in un ospedale psichiatrico.

Una volta arrivata nella nuova classe, Tomie riesce in breve tempo a soggiogare gli studenti maschi e a far innamorare di sé il professor Takagi. Ciò attira le gelosie e le invidie delle sue compagne di scuola. Tomie ha un’unica amica, Reiko, che la difende e allo stesso tempo assiste atterrita ai suoi poteri ammaliatori.

Un giorno, mentre si trova insieme a Reiko, Tomie viene aggredita da tre suoi compagni di scuola mascherati armati di spade, e perde un orecchio. Reiko nota sconvolta che l’orecchio di Tomie inizia a muoversi, quindi cura la ragazza. Togliendole la benda dalla testa scopre che l’orecchio è ricresciuto.

     

Una sera, Tomie viene fatta cadere da un dirupo e batte violentemente la testa. Reiko e i suoi compagni di scuola si riuniscono attorno a lei, che muore. Il professor Takagi induce gli altri studenti a sezionare il corpo di Tomie, davanti agli occhi atterriti di Reiko e di Kenichi. Una volta fatto scempio del corpo, gli studenti gettano i pezzi in vari posti. Il giorno seguente, Tomie si ripresenta a scuola, scatenando il panico.

Terminato il flashback, Reiko viene improvvisamente aggredita da Kenichi, che la strangola, quindi trova nella borsa della ragazza un cuore pulsante e si allontana con esso. Il corpo di Reiko si trasforma in quello di Tomie, che apre gli occhi, si alza in piedi e si avvicina alla porta, dove viene aggredita a colpi di katana dal professor Takagi, che la uccide, quindi estirpa il suo cuore e fugge via.

Kenichi vaga per le strade della città con un sacchetto, dentro il quale vi è la testa di Tomie, che apre gli occhi.

A dispetto del titolo, non è un vero e proprio Beginning, ma piuttosto un capitolo che si pone cronologicamente prima del primo film della saga. E a proposito di beginning vari, possibile che a nessuno sia venuta la splendida idea di spiegare veramente le origini di Tomie, la sua famiglia, la sua nascita, la sua identità e cosa diamine combinava all’Epoca Meiji?

Comunque, si tratta di un episodio dalla storia semplice e piuttosto risaputa (le malefatte di Tomie in ambiente scolastico, l’amicizia tra Tomie e una ragazza normale), ma non per questo poco affascinante, anzi.

Stupenda fotografia digitale, ottimi attori, piacevolissima colonna sonora e bellissimi dialoghi. Memorabile l’epilogo è decisamente splatteroso e pieno di sorprese. Per i fan della saga Tomie, questo è uno dei capitoli da recuperare assolutamente

Nonostante la pellicola sia un vero e proprio cult in patria, non è mai arrivata in Itala e di conseguenza non ha beneficiato di edizioni Home Video, nel momento in cui scriviamo non siamo in grado di dirvi se e quando avremo mai una edizione italiana di questa pellicola quindi, chi volesse recuperare questa pellicola dovrà, necessariamente, cercare nei negozi specializzati che si trovano online, nella speranza di trovare una qualche edizione estera (possibilmente sottotitolata).

Anche per questa settimana abbiamo esaurito lo spazio a nostra disposizione ma, come di consueto, la nostra rubrica sui live action tratti dai fumetti o dall’animazione, tornerà puntualmente la settimana prossima con un’altra interessante puntata quindi, se volete rimanere aggiornati, continuate a seguirci.

Stay Tuned!!!

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>