Ken il guerriero: Le origini del mito

¤ Recensione Ken il guerriero: Le origini del mito

Ken il guerriero: Le origini del mito è un anime tratto dall’omonimo manga degli autori Buronson e Tetsuo Hara del 2001 edito (in Giappone) dalla Shinchosha ed in italia dalla Panini Comics.


Il cast vocale originale è composto da: Kouichi Yamadera, Masuo Amada, Umeji Sasaki, Yousuke Akimoto, Aya Hisakawa, Kyooko Hamura, Aya Hisakawa, Hiroshi Yanaka, Katsuhiko Sasaki, Masaru Ikeda.

Il cast vocale italiano è composto da: Massimiliano Plinio, Pierluigi Astore, Gaetano Lizzio, Enrico Chirico, Ilaria Giorgino, Giovanna Martinuzzi, Elena Liberati, Andrea Lavagnino, Antonio Bonanotte.

Il Kenshiro di questa serie è ben diverso da quello che siamo abituati a conoscere, taciturno ed a tratti scostante, seppur di buon cuore. Lo zio di Kenshiro è infatti spavaldo, molto sicuro di sé e quasi attaccabrighe. Pur essendo di buon cuore, i suoi migliori amici sono i membri del Qing Ban, un sindacato del crimine di Shanghai, mentre la sua fidanzata, Yuling Han, è sorella del boss del Qing Ban. Il Kenshiro degli anni ’30, inoltre, fuma come un dannato ed è già padrone di quasi tutte le tecniche di Hokuto, a differenza del Kenshiro originale che riesce ad utilizzarle solo dopo che gli incessanti combattimenti ne avranno temprato lo spirito.

     

I suoi avversari, però, sono simili a quelli della serie precedente (a parte i mafiosi di un clan rivale, il Fiore Rosso, che sono ben poca cosa per Kenshiro), il maestro di Hokuto è costretto a combattere contro i 3 discendenti delle tre sette minori di Hokuto: la scuola Sun (la quale fa ampio utilizzo della telecinesi e permette ai suoi adepti di dislocare i propri punti di pressione), la scuola Cao (la cui specialità sono i colpi che riescono a dominare la psiche dell’avversario) e la scuola Liu (scuola che ora si chiama Hokuto Ryukaken, ovvero l’arte assassina di Hokuto e che in futuro si chiamerà Hokuto Ryuken:[1] infatti è la scuola di Kaio, Hyo e Han, addestrati dal maestro Jukey, il cui discendente assomiglia in tutto e per tutto a Raoul).

La suddivisione della Divina Arte in 3 sette viene motivata con la storia della Cina: durante il periodo dei Tre Regni (220-280 d.C.), l’impero cinese si divise in tre regni distinti, Shu, Wei e Wu; la scuola di Hokuto, non sapendo chi avrebbe riunificato il paese alla fine, generò una scuola minore per ciascun territorio; queste presero i loro nomi (Sun, Cao e Liu) dai cognomi dei 3 condottieri più importanti, Sun Quan, Cáo Cāo e Liu Bei.

Kenshiro Kasumi incontra inoltre Bai Feng e Fey Yan, praticanti della Sacra Scuola della Croce del Sud. Non legata a Nanto Seiken della prima serie (nonostante un’errata traduzione della Panini faccia pensare ciò), è piuttosto una derivazione della Scuola Liu di Hokuto, creata da Rui Ying con lo scopo di sconfiggere il successore della Divina Scuola di Hokuto.

Nell’ultima parte della storia, Kenshiro affronterà Zong-Wu Liu, successore della Scuola Liu di Hokuto; il loro duello è in realtà determinato non solo dal loro destino, ma dalle regole di Hokuto: quando la Divina Scuola di Hokuto non ha successore il maestro della Scuola Liu ottiene il titolo; inoltre, il successore della scuola madre deve battersi con il maestro della scuola derivata per ricevere la piena approvazione del Cielo; questo duello è chiamato il Rito del Dono Celeste, e viene controllato dal Drago dai Cinque Artigli, nume tutelare dell’imperatore cinese e di Hokuto; il vincitore deve ricevere in eredità la storia e le tragedie dei suoi predecessori da una statua di divinità femminile (è la stessa che il Kenshiro del mondo post-atomico cercherà nella seconda parte della storia originale, a cui questa parte si ricollega).

Un altro personaggio è Yasaka (in ebraico “colui che vede Dio”), un enigmatico praticante della Scuola Lunare di Seito, da cui Shuken, fondatore della Divina Scuola di Hokuto, rubò i colpi mortali basati sui punti di pressione; Yasaka nutre un feroce odio verso i discendenti di Hokuto di tutte le scuole, compreso Fei Yan Liu, esperto della Scuola della Croce del Sud, variante non autorizzata della Scuola Liu di Hokuto

La serie è chiaramente un prequel di Ken il guerriero e narra le avventure dello zio di Kenshiro, che porta lo stesso nome, nell’Asia della fine degli anni trenta, proprio quando le tensioni mondiali stanno per esplodere dando origine alla seconda guerra mondiale.

A differenza della serie ispirata al nipote, in questa Tetsuo Hara si è occupato non solo dei disegni, ma anche della storia. Ciononostante, in copertina appare anche il nome di Buronson che, in realtà, viene poi annoverato come consulente all’interno del manga, nella sezione relativa alle informazioni.

Nel dicembre 2017, iniziò la serializzazione manga di una seconda parte chiamata Ken il guerriero: Le origini del mito RE:GENESIS, che continua le vicende di Kenshiro. Nel 2 aprile 2018 viene mandato in onda il primo episodio dell’adattamento anime. n Italia la Yamato Video ha acquistato i diritti della prima serie TV, uscita in DVD e trasmessa sul canale Man-ga, mentre la seconda parte è stata doppiata agli inizi del 2019 e dovrebbe uscire in Home Video entro la fine del 2019.

Scheda Serie TV

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>