Panini Comics annuncia Howard il… Topo?

Direttamente dalle pagine del proprio sito web, l’editore Panini Comics rilascia un comunicato stampa ufficiale per presentare ai propri lettori dell’uscita della miniserie MAX che ha riunito Steve Gerber con la sua creazione più celebre… Howard il Papero! Vista l’importanza e la portata dell’annuncio, riportiamo di seguito il comunicato stampa in versione integrale.

Le sue grandi orecchie tonde e il suo carattere inimitabile lo rendono il beniamino di grandi e piccini.
Chi è?
Howard il Papero!
Il burbero rodit… anatide creato nel 1973 da Steve Gerber, in una memorabile avventura dell’Uomo Cosa ristampata nell’imponente MARVEL OMNIBUS HOWARD IL PAPERO, torna nelle mani del suo creatore per una nuova avventura e lo fa in stile Marvel MAX!

Beverly ha trovato lavoro in un’azienda che esegue indagini di mercato sul sex appeal delle boy band. Dietro “l’insospettabile” ricerca si nascondono però i folli esperimenti del malvagio Dottor Bong! Nel tentativo di salvare la sua bella, Howard cade in una vasca di ricombinazione genetica dando il via a una serie di curiose trasformazioni. Ed è così che, nella miglior tradizione del fumetto supereroistico, il più classico degli incidenti di laboratorio porta alla nascita dello stupefacente Howard il Topo!

Sciolto dalle briglie del politically correct, Garber eleva alla massima potenza la sua critica sociale, in un turbine di citazioni dalla cultura pop in cui niente e nessuno verrà risparmiato. Alle matite le superstar Phil Winslade (Amazing Spider-Man, Daredevil) e Glenn Fabry (Preacher, Hellblazer, Thor: Vikings).

La miniserie Horward the Duck Max uscirà a Maggio, in un 100% intitolato HOWARD IL PAPERO SPECIE PROTETTA.

Curiosità:
Non molti lo ricordano ma Howard il Papero è stato il primo personaggio Marvel ad arrivare sul grande schermo (se escludiamo un serial dedicato a Capitan America nel 1944). La pellicola del 1986, arrivata in Italia con il titolo Howard e il destino del mondo, venne prodotta nientemeno che da George Lucas!

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>