Le donne di Diabolik

Eva Kant punto, si non c’è molto da scrivere sulle donne di Diabolik, fedelissimo a Eva Kant, fin dal terzo numero che ricordiamo è uscito nel 1964, quarantanove anni di passione ininterrotta per quella che è la coppia più fedele dei fumetti italiani, ma andiamo a conoscere Lady Kant vedova di un ricco nobile, ucciso dopo il matrimonio per appropriarsi delle sue ricchezze. Eva fa la sua comparsa nel terzo numero della serie: “L’arresto di Diabolik“, facendo perdere la testa al nostro abilissimo ladro con un solo sguardo. Eva si dimostra una donna senza scrupoli e pronta a tutto, fa ghigliottinare un innocente uomo qualunque pur di salvare Diabolik divenuto suo amante. La biondissima Eva è molto sensuale, bellissima, occhi verdi, gelosa, intelligente e spietata quasi quanto Diabolik, che per questo motivo è particolarmente attratto dal fascino di Eva.

Se Diabolik ha come antagonista Ginko, Altea duchessa di Vallenber, fidanzata di Ginko è la nemesi di Eva Kant. Ma se Diabolik e Ginko si conoscono benissimo, e nel tempo hanno avuto numerosi faccia a faccia, le due donne, al contrario, si conoscono molto poco infatti Lady Kant ha visto Altea solo pochissime volte, si possono quindi definire antagoniste per convenzione per via del “rapporto” tra i loro rispettivi uomini.

Spesso la troppa iniziativa personale ha portato Eva in situazioni scabrose e molto spesso il suo amante ha dovuto tirarla fuori dai guai e portarla in salvo; quello che però sembra un difetto è anche un pregio infatti senza questa dote-difetto non sarebbe riuscita ad evitare i molti incombenti pericoli di morte del Re del Crimine, che grazie al suo tempismo è riuscita ad evitare all’ultimo momento.

Eva Kant

Sopra la bellissima Eva come è cambiata nel corso degli anni, si passa dalla prima versione del 1972 per passare alla versione del 2001, 2002 ed ultima del 2005, come avrete capito si tratta delle quarte di copertina dell’albo di Diabolik, dove spesso molte bellissime donne si sono avvicendate, sopra abbiama reso un omaggio alla splendida Eva a seguire tutte le altre donne di Diabolik divise per decennio si inizia dagli anni ’60, bellissime e con lo sguardo ammaliatrice

Le donne di Diabolik 1960

Per passare agli anni 70, è interessante notare, come attraverso le quarte di copertina il tempo sia passato, rendendo queste donne sempre più al passo con i tempi; già lo stacco tra il decennio del 1970 al 1980 ci porta delle protagoniste più attente alla moda, specie nelle acconciature

Le donne di Diabolik 1980

Passato il decennio degli anni ’80 eccoci proiettati negli anni ’90, dove la malinconia regna sovrana

Le donne di Diabolik 1990

Per arrivare fino ai giorni nostri con le ultime 9 “donne” del decennio 2000 – 2010

Le donne di Diabolik 2000

Come avete visto tante sono state le “donne di Diabolik”, anche se abbiamo condensato ad un piccolo numero di esse per ogni decennio, scegliendo tra le più belle ed intriganti quarte di copertine dell’albo di Diabolik, questo nostro divertissement ci ha portato ad una carrellata di protagoniste femminili nel corso di tutta la vita editoriale di Diabolik (che ha da poco festeggiato i cinquantanni di vita nelle edicole), anche se per Diabolik l’unica vera donna resta sempre Eva

Diabolik e Eva

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>