La serie tv Firefly di Joss Whedon avrà un sequel a fumetti

Vi ricordate di Firefly la serie televisiva western-fantascientifica, andata la prima volta in onda in USA e Canada nel 2002? Firefly ripropone il tema della migrazione dalla Terra per sovrappopolazione e la colonizzazione di lontani mondi. La migrazione è avvenuta su un doppio binario, con un netto divario sociale tra poveri e ricchi; questi ultimi abitano le tecnologiche megalopoli spesso immaginate in un futuro prossimo. I poveri invece sono relegati su brulle lune a malapena terraformate e, armati di poco e nulla, hanno ricostruito una società in tutto e per tutto simile al vecchio West. In entrambe le realtà sociali inoltre, esiste una profonda influenza culturale orientale: i personaggi, infatti, parlano in inglese, ma leggono e scrivono con gli ideogrammi cinesi.

La serie è stata ideata da Joss Whedon, autore precedentemente conosciuto al grande pubblico per le serie Buffy l’ammazza vampiri e Angel. Whedon è inoltre produttore esecutivo insieme a Tim Minear.

In Italia è giunta solo dopo l’uscita del film Serenity, che ne costituisce la conclusione ed anche qui, come in tutto il resto del mondo, la serie si è creata il suo zoccolo duro di appassionati che sperano in una riapertura della serie.

A questo punto vi starete chiedendo cosa c’entri Firefly con le tematiche trattate dal nostro sito. La risposta è semplice, la Dark Horse ha da poco annunciato che Firefly avrà, per la gioia dei fan, un sequel a fumetti e che verranno realizzati anche altri prodotti basati sulla serie.

Al momento non disponiamo di altre informazioni in proposito ma, come di consueto, continueremo a seguire da vicino il progetto e, non appena vi saranno altri ed ulteriori sviluppi, non mancheremo di tenervi aggiornati, quindi continuate a seguirci.

Stay Tuned!!!

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>