Category DVD

Recensione Dolce Remì (seconda parte)

Passato l’inverno, i Driscoll partono con i loro carri per vendere in giro per l’Inghilterra la merce accumulata, ma durante la sosta in un villaggio approfittano ancora di Capi per mettere a punto l’ennesima rapina. Il colpo però non va a segno e fuggono lasciando Remì, per farlo incolpare del furto a causa della presenza di Capi sempre al suo fianco, riconosciuto come “il cane dei rapinatori”. Il bambino viene quindi arrestato e processato e viene deciso il suo trasferimento nelle carceri della contea… ma Mattia non ha certo abbandonato l’amico e con l’aiuto di Bob riesce a mettere a punto un piano d’evasione che riesce alla perfezione, permettendo loro di imbarcarsi finalmente alla volta della Francia.

Tornati in Francia, i due decidono di rimettersi in cammino seguendo il corso dei f...

Continua a leggere

Recensione Dolce Remì (prima parte)

Di sicuro la storia di Remì, (Rittai Anime Ienaki Ko nell’edizione originale) serie tv datata 1978, è una tra le storie più malinconiche e tristi di tutti gli anime.

Questo piccolo capolavoro è stato tratto dal famoso romanzo di Hector Malot “Senza Famiglia” del quale, nel 1970, ne era già stato fatto un lungometraggio animato sempre in Giappone...

Continua a leggere

Recensione Mazinkaiser contro il Generale Nero

Dopo la bellissima serie di OAV (Original Animation Video) dedicata a Mazinkaiser e ad un anno esatto dalla conclusione della serie, il medesimo staff sforna un lungometraggio che ne prosegue le coinvolgenti avventure portandone avanti la storia. Questo film di per se non nasce da un’idea originale, ma si rifà al famosissimo film Mazinga Z contro il Generale Nero reinterpretandolo ed infatti il titolo di quest’opera non poteva che essere “Mazinkaiser contro il generale nero”. Il suo nome originale significa “Dio Demone Imperatore”, essendo l’unione delle kanji giapponesi “Ma” e “Jin” e di quella tedesca “Kaiser”.

Le armi del Mazinkaiser sono una versione potenziata di quelle dei due precedenti Mazinga: Koshiryoku Beam, simile ai Raggi Fotonici di Mazinga, ma molto più potente e Turbo ...

Continua a leggere

[Speciale] Live Action Movie (parte 3)

Rieccoci al nostro appuntamento settimanale dedicato al mondo dei Live Action prodotti in asia ed tratti da anime e manga. Per questo nostro terzo appuntamento, parleremo di un personaggio famoso a livello planetario e che proprio quest’anno compie 40 anni. No non stiamo parlando di Devilman che per una strana coincidenza compie anche lui 40 di vita quest’anno, stiamo parlando del ladro gentiluomo di terza generazione Lupin III.

Il live a lui dedicato è del 1974, girato interamente in Giappone e della durata di 82 minuti. La regia del film è stata affidata a Takashi Tsuboshima, mentre il cast è composto da: Yuki Meguro / Lupin III, Kunie Tanaka / Daisuke Jigen, Shirô Itô / Inspector Zenigata, Arihiro Fujimura / The Superintendent, E.H...

Continua a leggere

Recensione Mazinkaiser

Dopo una lunghissima attesa durata qualche anno è arriva finalmente la versione italiana ed in dvd di “Mazinkaiser“, il nuovo Robot partorito dalla geniale creatività del Maestro Go-Nagai, già autore della famosissima trilogia dei Mazinger e di numerose altre serie famose in tutto il mondo (devil man, Getter Robot, ecc.).

Contrariamente a quanto era stato previsto in origine, gli OAV hanno un universo a se, ignorando totalmente la continuity e le vicende già narrate nelle serie di Mazinger Z, Great Mazingher ed Ufo Robot Grendizer (Mazinga Z, il grande Mazinga e Goldrake in Italia), in essa infatti i personaggi si muovono in una sorta di universo parallelo rispetto alla saga degli anni 70...

Continua a leggere

Recensione Ergo Proxy

Ergo Proxy è realizzata dallo studio Manglobe e dalla Geneon Entertainment che si propongono di ricreare le ambientazione già viste in Blade Runner, ispirandosi a quest’ultimo per attingere e prendere tantissimi spunti, è quindi normale avere una piacevole sensazione di dejavù vedendo gli episodi di questa interessantissima serie tv che è stata messa in onda per la prima volta il 25 Febbraio 2006 sul canale satellitare WOWOW e solo di recente da ottobre 2011 ad aprile 2012) è stata trasmessa da Rai 4 il giovedì in seconda serata.

È diretta da Shukou Murase (Witch Hunter Robin) e sceneggiata da Dai Sato (Cowboy Bebop, Ghost in the Shell: Stand Alone Complex, Samurai Champloo), il carachter design è affidato a Naoyuki Onda, mentre la colonna sonora è affidata al talentuoso Yorihiro...

Continua a leggere

Recensione Baldios

Baldios (Uchu senshi baldios) è un film particolare è tratto da una serie rimasta incompleta per scarsi indici d’ascolto. Ma non pensate che sia un prodotto scadente tutt’altro, Baldios è uno degli esempi più belli dell’animazione anni 80; di quel fenomeno che poi in Giappone prenderà il nome di anime boom e che ci regalerà tantissime serie amate sia in patria che da noi.

Siamo nel 1980, la prima serie di Gundam (RX-78) è finita da sei mesi, ma non è stato un successo, bisognerà aspettare i 3 film di montaggio perché scoppi di fenomeno del mobile suit. A fare da padroni nelle serie anime di fantascienza ci sono ancora i robot di Nagai, ma soprattutto le avventure della Corazzata Spaziale Yamato e del Galaxy Express 999, entrambi titoli di creati da Leiji Matsumoto.

È tempo ...

Continua a leggere

Recensione Boogiepop Phantom

Ciò che sto per recensire è un titolo che in passato ha beneficiato di due distinte distribuzioni in home video, entrambe ad opera della Dynit che lo fece uscire prima per le fummetterie e successivamente anche per la collana da edicola “Anime Horror”, stiamo parlando di Boogiepop Phantom.

Trattandosi di un horror in piena regola, non si può fare a meno di considerare per prime le atmosfere che in questo caso sono state rese veramente alla perfezione grazie a una grande regia, un accompagnamento sonoro stranissimo ma veramente molto efficace che raggiunge, senza neanche troppe difficoltà, lo scopo prefisso, e ad un altrettanto strano uso dei colori che creano una particolare atmosfera adattissima alla storia...

Continua a leggere

Recensione Appleseed 2004

Nel 2131 dopo una Terza Guerra Mondiale, combattuta senza l’ausilio di armi nucleari, la Terra è ridotta ad un cumulo di macerie. Molte città sono state cancellate e in quelle dove ancora persiste un briciolo di umanità, questa viene messa a dura prova da militari sfuggiti al controllo delle loro ex-nazioni trasformatisi in mercenari o banditi.

In una di queste città una giovane combattente, Deunan Knut, cerca di scappare utilizzando tattiche militari inusuali, inseguita da un gruppo di Cyborg armati fino ai denti. Dopo un breve inseguimento, i cyborg vengono stranamente abbattuti da qualcun altro e la sua fuga e’ molto breve perché viene stordita e fa solo in tempo a sentire una voce amica che non udiva da tempo: Briareos.

Al suo risveglio, si ritroverà in una città senza macerie per...

Continua a leggere

Recensione Planetes

Planetes nasce da un manga di Makoto Yukimura pubblicato per la prima volta in patria il 23 gennaio 2001 e conclusosi con 4 tankōbon (il tankōbon è un volume che raccoglie un manga già serializzato in rivista ed è l’equivalente del volume a fumetti non giapponese) il 23 febbraio 2004. Il manga è arrivato anche da noi ad opera della Planet Manga.

Visto l’enorme successo riscontrato in patria, ne è stato tratto un anime composto da 26 episodi e realizzato dalla Sunrise e prodotto da Yoshitaka Kawaguchi. È stato distribuito in Italia grazie dalla francese Beez Entertainment in 6 DVD rappresentando la quarta proposta anime di questa casa.

Planetes segue la storia di un gruppo di netturbini spaziali della Sezione Space Debris, una unità della Technora Corporation, il cui compito consi...

Continua a leggere