¤ Becco Giallo presenta Terre Perse – Viaggio nell’Italia del dissesto e della speranza

Riceviamo e con piacere pubblichiamo il seguente comunicato stampa pervenutoci direttamente dalla redazione della Becco Giallo Editore e relativo all’imminente uscita del volume Terre Perse – Viaggio nell’Italia del dissesto e della speranza.


Vista l’importanza e la portata dell’annuncio, riportiamo di seguito il comunicato stampa in versione integrale.

TERRE PERSE – Viaggio nell’Italia del dissesto e della speranza

A cura di TAMASSOCIATI: Raul Pantaleo, Marta Gerardi e Luca Molinari
Caratteristiche: 144 pagine, brossura, colori, 16 Euro

Dal 19 marzo in libreria

Questo libro indaga il complesso mondo della speculazione edilizia italiana, lo scempio del nostro territorio, ma non solo. La protagonista Beni s’incammina con sguardo disincantato attraversando periferie mal pianificate fatte di orribili condomini, campagne sventrate da casette e capannoni, scandalizzandosi per l’offesa (troppo taciuta per interesse di molti) del condono edilizio e di quello che continua a generare.

Le città come i sogni
sono costruite
di desideri e di paure

Italo Calvino
“Le città invisibili”

GLI AUTORI ]

Marta Gerardi
Fumettista e illustratrice. Laureata all’Accademia di Belle Arti di Venezia. Corso di specializzazione di tecnica del fumetto.

Raul Pantaleo
Architetto e grafico, è co-fondatore di studio tamassociati. Con tamassociati nel 2013 ha ricevuto l’Aga Khan Award for Architecture e il Curry Stone Design Prize, nel 2014 lo Zumtobel Group Award e il titolo di Architetti Italiani dell’anno.
Ha pubblicato Un Pisolo in giardino. Segni, sogni, simboli alla periferia dell’abitare (Elèuthera, 2006), Attenti all’uomo bianco. Emergency in Sudan: diario di cantiere (Elèuthera, 2007), Made in Africa. Tra modernizzazione e modernità (Elèuthera, 2010), Vivere insieme. Cohousing e comunità solidali, a cura di tamassociati Altraeconomia,
2012).

Marta e Raul hanno pubblicato insieme Destinazione Freetown (BeccoGiallo, 2012), e, con Luca Molinari, Architetture resistenti (BeccoGiallo, 2013).
Sono parte del progetto collettivo tamassociati.

Studio tamassociati – architettura e comunicazione per il sociale
– nasce da un’idea concreta: coniugare impegno civile e professione.
Un’idea aperta e partecipativa del mestiere dell’architetto e del grafico, che in quasi vent’anni di attività è stata messa in pratica in progetti di natura diversa: dagli spazi pubblici, alla cooperazione internazionale, all’abitare solidale, alla comunicazione sociale.
www.tamassociati.org

Luca Molinari

Storico e curatore d’architettura, vive a Milano. Cura mostre ed eventi in Italia e fuori (Triennale Milano, Biennale Venezia, FMG Spazio e molto altro); Porta avanti lavori di ricerca nell’ambito dell’architettura del ’900. È Professore Associato di Storia dell’Architettura Contemporanea presso la Facoltà di Architettura “Luigi
Vanvitelli”, SUN. Scrivere per lui è come progettare, e l’architettura è la sua magnifica ossessione.
Ha pubblicato: Barcellona: architetture e spazi urbani 1975-1992 (Clup, 1993); Santiago Calatrava (Skira, 1998), Atlante. Tendenze dell’architettura americana contemporanea. 1990-2000 (Skira, 2001), Massimiliano Fuksas. 1970-2005 (Skira 2005), Continuità and Crises. Ernesto Nathan Rogers and post-war Italian architetcure culture (TU Delft, 2008), Post war Italian architecture (con Paolo Scrivano, 2G, n.15, Barcellona, 2000), La medaglia d’oro per l’architettura italiana (Bologna, 2003), Piero Portaluppi. Linea errante nell’architettura moderna (con la Fondazione Portaluppi, Skira, 2003), A+U n.420 Italian metamorph (Tokyo, 2005), Ailati, riflessi dal futuro. Padiglione Italia, Biennale Architettura Venezia (Skira, 2010).

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>