Becco Giallo presenta il Piccolo atlante storico geografico dei centri sociali italiani

Riceviamo e con piacere pubblichiamo il seguente comunicato stampa pervenutoci direttamente dalla redazione della Becco Giallo Editore e relativo all’uscita della Graphic Novel dal titolo Piccolo atlante storico geografico dei centri sociali italiani. Per maggiori dettagli vi rimandiamo al seguente comunicato stampa.

Piccolo atlante storico geografico dei centri sociali italiani
Quanti sono, dove si trovano, cosa fanno i centri sociali italiani?
Testi e disegni: di Claudio Calia, prefazione a fumetti di Zerocalcare

Caratteristiche: 160 pagine, brossura, b/n e colori
Uscita: Febbraio 2014
http://www.beccogiallo.org/shop/104-piccolo-atlante-storico-geografico-dei-centri-sociali-italiani.html
“Ci trovo il calore di chi non mi ha mai abbandonato o lasciato indietro. Ci trovo una parola strana, contraddittoria, che uso raramente, quasi mai nella accezione comune. Famiglia.”

Dalla prefazione di Zerocalcare

“Auspico che tutti i candidati a sindaco della città si esprimano sulla volontà di chiusura del centro sociale, ancora oggi centro di illegalità.”
Queste parole, proferite da un Assessore provinciale alla sicurezza, risalgono a meno di dieci giorni fa: rappresentano l’idea che più o meno consciamente l’opinione pubblica si è fatta rispetto all’universo dei centri sociali. Una realtà dinamica e mutevole, discussa e attivamente presente nelle cronache nazionali e locali ma che nella maggioranza dei casi è conosciuta solo tramite ciò che i mass media decidono di raccontare.

Il Piccolo atlante è una guida a fumetti dedicata specialmente a chi in un centro sociale non è mai entrato. Offre i cenni storici fondamentali e le coordinate territoriali principali per potersi orientare tra le diverse realtà autogestite in Italia, con interviste a attivisti e portavoce. Padova, Venezia, Treviso, Roma, Napoli, Jesi, Milano, Bologna e Rimini, per un viaggio in compagnia di un militante diventato papà e con una galleria di immagini curata da Sherwood Foto. La prefazione, naturalmente a fumetti, è di Zerocalcare.

L’autore

Claudio Calia (Treviso, 1976) vive a Padova. Con Emiliano Rabuiti ha curato le produzioni a fumetti di Radio Sherwood dal 2004 al 2010, ta cui Resistenze – cronache di ribellione quotidiana (2007) e ZeroTolleranza (2008). Per Black Velvet, con Luana Vergari, ha disegnato Caro Babbo Natale (2008). Piccola Cucina Cannibale (Squilibri, 2012), esperimento di fumetti, poesia e musica con Lello Voce e Frank Nemola, ha vinto il Premio Napoli 2012 nella categoria “Ibridi Letterari”.
Per BeccoGiallo ha realizzato Porto marghera, la legge non è uguale per tutti (2007), È primavera, intervista ad Antonio Negri (2008) e Dossier TAV, una questione democratica (2012).

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>