Arte in polimeri quando il fumetto diventa opera d’arte

Roberto CarulloA partire da oggi 4 Maggio presso il castello Monteruzzo di Castiglione Olona (Varese) nell’ambito della mostra: “ARTE IN POLIMERIRoberto Carullo (un artista che ha visto anche l’interessamento di due grandi critici come Bonito Oliva e Pier Bresson) esporrà i suoi mosaici contemporanei, realizzati incollando piccolissimi pezzettini di plastica su tele intonacate e aerografate. Giocando con i materiali, l’artista, dà luogo ad una vera e propria letteratura disegnata; utilizzando i codici tipici del fumetto e accentuandoli attraverso l’effetto della decontestualizzazione abbiamo così l’Uomo Ragno che veglia su New York e Jessica Rabbit che duetta con Ray Charles, ma anche, l’inossidabile ranger Tex Willer tra i canyon dell’Arizona, Braccio di Ferro che cerca di fermare un automobile, Duffy che ne viene quasi investito e Lupin che a bordo della sua mitica 500 gialla cerca di scrollarsi di dosso, in mezzo al traffico cittadino, l’ispettore Zenigatta. Opere che potete ammirare, oltre che dal vivo alla mostra Arte in Polimeri, anche nella gallery in basso

Carullo è ormai un apprezzato artista internazionale “Ho conquistato New York  grazie a Spider Man”, queste le parole di Roberto Carullo, all’indomani del suo sbarco negli Stati Uniti, infatti  Stan Lee, il creatore di Spider Man, ha visto per caso il suo personaggio più famoso riprodotto in un quadro di Carullo e ne è rimasto talmente colpito da chiedergli un’opera su misura da esporre nel proprio studio. Opera che carullo ha realizzato e che voi potete vedere nella foto in basso dove lo stesso Stan Lee appoggiato al quadro di Carullo ringrazia l’utore

Stan Lee visto da Roberto Carullo

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>