The Punisher

¤ [Speciale Live Action] The Punisher (2004)

Questa settimana, per il nostro consueto appuntamento dedicato ai live action tratti da fumetti ed animazione, vi parleremo di una trasposizione in live action. Si tratta di una produzione Americana realizzata nel 2004 ed il cui titolo è The Punisher.


The Punisher è un film del 2004 diretto da Jonathan Hensleigh. Il film è l’adattamento del personaggio dei fumetti della Marvel Comics il Punitore. La trama del film è liberamente ispirata alla saga Bentornato, Frank di Garth Ennis e Steve Dillon e alla miniserie Punisher: Year One, omaggiata anche nella targa dell’auto del protagonista.  

Il cast della pellicola è composto da: Thomas Jane, John Travolta, Rebecca Romijn, Ben Foster, Eddie Jemison, John Pinette, Laura Harring, Will Patton, Kevin Nash, Mark Collie, James Carpinello, Marco St. John, Samantha Mathis, Marcus Johns, Bonnie Johnson, Roy Scheider, Veryl Jones.

Frank Castle, agente dell’FBI ed ex operativo Delta Force, è felicemente sposato, ha un figlio, una casa e un lavoro. Nella sua ultima missione sotto copertura muore il figlio di un importante e spietato boss d’affari di Tampa (Florida) di nome Howard Saint. Scoperto il nome di colui che egli ritiene responsabile della morte del figlio, Saint invia i suoi uomini migliori ad una riunione di famiglia dei Castle a Porto Rico. Gli uomini eseguono gli ordini e tutta la famiglia di Frank, compresa la moglie Maria ed il figlio Will, vengono uccisi.

     

Sopravvissuto malgrado gravi ferite, Frank torna a Tampa con una t-shirt raffigurante un teschio indosso regalatagli dal figlio e, approfittando di essere creduto morto, inizia una missione personale che lo porterà alla ricerca e all’uccisione dei responsabili di quel massacro.

Informato del ritorno di Castle, Howard Saint gli scaglia contro due sicari: Harry Heck e l’imponente Russo. Aiutato da una talpa di nome Micky Duka e dai suoi strampalati vicini di casa, la dolce Joan, Mr. Bumpo e Spacker Dave, Castle concluderà la sua missione punitiva. Nonostante abbia ottenuto i suoi obiettivi, deciderà di allargare il suo raggio d’azione e di continuare la sua missione contro chiunque faccia del male ad altri: è diventato il Punitore.

A fronte di una sequela ininterrotta di siparietti imbarazzanti e personaggi che scompaiono dalla storia senza un perché, il regista ha un unico guizzo creativo nella divertente scena che coinvolge il nostro eroe alle prese con un sicario superanabolizzato, ben interpretato dal mito del wrestling Kevin Nash, sulle note del “Rigoletto”. Le citazioni dal fumetto e da altre pellicole si sprecano, rasentando in certi casi il plagio, ma quello che proprio manca a The Punisher è l’anima, il carisma, lo spessore: mai realmente teso e drammatico, sfodera troppo raramente l’arma dell’autoironia e ad essere puniti, per la seconda volta, sono proprio gli appassionati del fumetto. Mediocre.

Inizialmente la sceneggiatura prevedeva anche i personaggi di Microchip, che non piaceva al regista, e Mosaico: entrambi sono stati eliminati dallo script.

Il film si discosta abbastanza dal materiale originale: l’azione viene spostata, ad esempio, da New York a Tampa City; nel fumetto Frank Castle ha due bambini mentre nel film ne ha uno solo ed il massacro dei familiari avviene al Central Park di New York ad opera del boss Bruno Costa, non a Porto Rico ad opera dello spietato boss Howard Saint.

Jonathan Hensleigh fu scelto per la regia dell’adattamento del personaggio dei fumetti della Marvel Comics nel 2003. Il regista ebbe a disposizione un budget limitato e solo poche settimane per girare tutta la pellicola; questo lo costrinse a riscrivere più volte la sceneggiatura.

Le riprese si svolsero a Tampa, Florida. Per girare il film il regista e il direttore della fotografia Conrad W. Hall visionarono numerosi film quali Il buono, il brutto, il cattivo, Il padrino, Gangster Story, Getaway, il rapinatore solitario e la serie dell’Ispettore Callaghan; in un’intervista, inoltre, il regista dichiarò di aver omaggiato nella pellicola l’Otello di William Shakespeare e il film Interceptor di George Miller.

Il film, è arrivato anche in Italia ed ha beneficiato di una triplice edizione Home Video, la prima uscita in formato DVD uscita nel 2004, la seconda e la terza edizione sono uscite entrambe nel 2009, una in formato DVD e l’ultima in formato Blu Ray in Versione Estesa con oltre 20 minuti di scene inedite.

Anche per questa settimana abbiamo esaurito lo spazio a nostra disposizione ma, come di consueto, la nostra rubrica sui live action tratti dai fumetti o dall’animazione, tornerà puntualmente la settimana prossima con un’altra interessante puntata quindi, se volete rimanere aggiornati, continuate a seguirci.

Stay Tuned!!!

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>