Home Animazione Blu Ray ¤ SPIDER-MAN (2002)

¤ [Speciale Live Action] SPIDER-MAN (2002)

62
0

Questa settimana, per il nostro consueto appuntamento dedicato ai live action tratti da fumetti ed animazione, vi parleremo di una trasposizione in live action. Si tratta di una produzione americana realizzata nel 2002 ed il cui titolo è SPIDER-MAN.


Spider-Man è un film del 2002 diretto da Sam Raimi. Basato sui fumetti dell’Uomo Ragno, creati da Stan Lee e Steve Ditko e pubblicati dalla Marvel Comics.

Il cast della pellicola è composto da: Tobey Maguire, Kirsten Dunst, Willem Dafoe, James Franco, J. K. Simmons, Bill Nunn, Rosemary Harris, Cliff Robertson, Joe Manganiello, Gerry Becker, Jack Betts, Stanley Anderson, Ron Perkins, Michael Papajohn, K.K. Dodds.

Il giovane Peter Parker vive nei sobborghi di New York con gli anziani zii, studia al liceo, è innamorato della bella Mary Jane Watson, ha l’hobby della fotografia ed è molto timido. Un giorno, durante una gita di classe Peter viene morso da un ragno geneticamente modificato. Presto scopre di essere capace di produrre uno strano tessuto simile a una ragnatela dai polsi e nota che i suoi riflessi si sono incredibilmente potenziati, inoltre scopre di potersi arrampicare sui muri come un ragno, di avere una forza sovrumana ed essere in grado di percepire il pericolo prima che accada.

Intanto, Norman Osborn, scienziato fondatore della OSCORP nonché padre di Harry, il migliore amico di Peter, sta cercando di rispettare i termini stabiliti con l’esercito e non perdere il contratto col Generale Slocum a favore di una compagnia rivale. Decide così di sottoporsi all’Incrementatore di prestazioni, un gas che incrementa le capacità fisiche, ma ancora in fase sperimentale. L’esito del test è drammatico e il siero potenzia la fisicità di Norman ma lo fa anche impazzire, facendogli uccidere Mendel Stromm, suo assistente.

     

Con i suoi nuovi poteri, Peter, ignorando il consiglio dello zio Ben circa il fatto che “da un grande potere derivano grandi responsabilità”, decide di andare ad un incontro di wrestling per vincere un po’ di soldi da usare per comprarsi una macchina e fare bella figura con Mary Jane, ma vinto l’incontro il promotore gli dà solo una misera parte. Improvvisamente un ladro rapina il promotore e Peter decide di non fermarlo per vendicarsi del misero pagamento. Presto però Peter si pentirà di non aver fatto la cosa giusta perché scoprirà che il rapinatore ha ucciso lo zio Ben per rubargli la macchina. Furibondo, Peter insegue il rapinatore in cima a un palazzo abbandonato assistendo alla morte dell’uomo, che messo alle strette da Peter spaventato e intento scappare cade accidentalmente da un parapetto precipitando da una finestra.

Dopo il diploma, Peter decide di usare i suoi poteri da ragno per combattere il crimine. Per fare ciò, Peter si crea un’identità da supereroe e si rende famoso fra i cittadini di New York con il nome di Spider-Man. L’unico cittadino a nutrire rabbia e risentimento per l’eroe è J. Jonah Jameson, il burbero editore del quotidiano Daily Bugle, il quale assume Peter come fotografo, essendo l’unico capace di fornirgli delle fotografie del supereroe. Nel frattempo anche Norman Osborn si crea un alter ego: Goblin, usando un’armatura verde e una maschera dai lineamenti da folletto e un razzo aliante sviluppati nei suoi laboratori. In seguito Norman scopre che il consiglio di amministrazione vuole licenziarlo per poter vendere la OSCORP, così, durante la manifestazione della Festa dell’Unità Mondiale a Times Square, egli si abbandona di nuovo al suo lato malvagio e li uccide brutalmente lanciando una bomba-zucca sulla balconata dove tutti sono riuniti. In questa occasione si scontra per la prima volta con Spider-Man, il quale riesce a farlo allontanare danneggiando il motore dell’aliante, riuscendo anche a salvare Mary Jane dal supercriminale. In seguito, dopo aver fatto irruzione nel Bugle e minacciato Jameson, invita Spider-Man a schierarsi dalla sua parte per tenere in pugno l’intera città, ma l’eroe rifiuta.

Durante la cena del ringraziamento tra i Parker e gli Osborn, Norman deduce che Peter Parker è Spider-Man, quindi la sera si rimette i panni di Goblin e irrompe in casa di zia May, provocandole uno shock e facendola finire in ospedale. Mentre assistono la signora Parker, Mary Jane confida a Peter di avere una cotta per Spider-Man, che l’ha salvata in diverse occasioni, e, sapendo che Peter è noto per essere il “fotografo ufficiale” dell’Uomo Ragno, gli domanda se l’eroe ha mai chiesto di lei. In questo frangente Peter rivela i suoi sentimenti per Mary Jane ma proprio in quel momento arriva Harry, venuto per visitare zia May, e vede Peter e Mary Jane che si tengono per mano. Conoscendo i sentimenti dell’amico per la ragazza e vedendo che ella lo ricambia, Harry decide di farsi da parte, confidando il tutto a suo padre Norman. Ma così facendo, Harry rivela involontariamente a Goblin l’unico punto debole di Spider-Man, e cioè l’amore che prova per la ragazza. Durante la notte Norman rapisce Mary Jane e la porta sul ponte East River dove la sporge pericolosamente sul vuoto tenendo in ostaggio anche una funivia piena di bambini. Quando Spider-Man giunge sul posto, Green Goblin pone l’eroe davanti a una scelta: la vita dei bambini o quella di Mary Jane, dopodiché molla entrambi gli ostaggi lasciando l’eroe a decidere chi salvare e chi sacrificare. Nonostante ciò, Spider-Man compie un’azione eroica e riesce a salvare sia Mary Jane sia la funivia posandoli su un battello, mentre un gruppo di cittadini lo aiuta attaccando il criminale.

Goblin riesce poco dopo comunque a prendere in disparte Spider-Man, scagliandolo in una villa abbandonata. Nel cuore del vecchio e decadente edificio, Goblin e Spider-Man si affrontano in un combattimento all’ultimo sangue dove Goblin sembra avere la meglio, ma proprio quando per Spider-Man sembrava ormai finita, l’eroe riesce ad avere un incredibile reazione e a ribaltare le sorti dello scontro mettendo alle strette Goblin. Per farlo fermare, il criminale chiama Spider-Man per nome e si rimuove il casco dell’armatura, rivelandogli di essere Norman. Mentre Osborn distrae Peter supplicandogli perdono, richiama l’aliante con un comando a distanza con l’intenzione di uccidere Spider-Man alle spalle. Tuttavia Peter avverte il pericolo col suo senso di ragno e lo schiva appena in tempo: è così lo stesso Osborn a rimanere trafitto fatalmente dalle lame dell’aliante. Prima di spirare, Osborn prega Peter di non raccontare la verità a Harry. Spider-Man gli toglie il costume di dosso e lo riporta nella sua casa dove viene sorpreso da Harry, che, pur non riconoscendolo, si convince della colpevolezza di Spider-Man nell’assassinio di suo padre e giura vendetta durante il funerale di Norman.

Mary Jane prende in disparte Peter e gli confessa di essere innamorata di lui. Pur ricambiando l’amore, Peter, non volendo esporla ai pericoli che lui è costretto ad affrontare in qualità di supereroe, le dice che possono restare amici. Nel finale, mentre Peter si allontana dal funerale, si ricorda delle parole dello zio Ben e accetta la sua vita da Spider-Man. URL Sito Ufficiale:

Beh, Spiderman, in Italia meglio noto con la traduzione di Uomo Ragno, non ha certo bisogno di presentazioni. Nato dalla genialità di Stan Lee all’inizio degli anni ’60, Peter Parker/Spiderman è in breve tempo diventato un personaggio culto del fumetto mondiale. In Italia arrivò grazie all’Edizione Corno e poi, dopo una breve pausa, alle Edizioni Star Comics, per approdare infine alla Marvel Italia, succursale della Casa delle Idee a cui appartiene.

Vista la notorietà del personaggio (conquistando anche il giappone con una trasposiozione in stile manga), non erano certo mancati precedenti tentativi di una sua trasposizione cinematografica: si contano ben 3 titoli usciti tra gli anni ’70 e ’80, ma di scarso successo…e a chi ha avuto l’occasione di vederli, non sembrerà difficile crederlo.

Di una nuova pellicola dedicata a SpiderMan se ne parlava già da parecchi anni, ma le vicende sui diritti di produzione e sulla scelta di regista e cast ne ritardavano sempre l’inizio della produzione, come ben sapranno i lettori della sua testata a fumetti. L’attesa però è stata premiata e Sam Raimi non ha deluso nemmeno i fans più pignoli. Tobey Maguire ha rivestito degnamente i panni di Peter Parker/Spiderman, Willem Dafoe è stato a dir poco sublime nella sua interpretazione del cattivo di turno Norman Osborn/Goblin.
La caratterizzazione dei personaggi è comunque rimasta molto fedele al fumetto, nonostante alcune libertà di Raimi: le ragnatele organiche che escono dai polsi di Peter, e non dai famosi lanciaragnatele (forse un omaggio allo sfortunato SpiderMan 2009?) e il Goblin ben più tecnologico di quello del fumetto.

Insomma, Spiderman si è dimostrato il successo cinematografico che tutti si aspettavamo, rilanciando le vendite del fumetto anche tra le fascie di lettori più giovani e assicurandosi ben due sequel, il primo dei quali attualmente in produzione e previsto per il 2004. Fortunatamente per i due sequel verrà mantenuto il cast originale, evitando ai fans “cambi di volto” come nei quattro film di BATMAN

Come tutti ben sanno, il film è arrivato anche in Italia e visto l’alto gradimento del pubblicO, non ha faticato ad approdare nel circuito Home Video con ben 5 diverse edizioni (non contando i vari box in cui veniva raccolta l’intera trilogia). Le prime due edizioni risalgono al 2002 e sono l’ormai scontata edizione DVD e (l’allora nuovo formato) Blu Ray. La terza edizione è del 2012 e ripropone il Blu Ray senza aggiungere o togliere nulla. La quarta edizione è del 2016 e ripropone nuovamente il Blu Ray, ma in edizione SteelBook. La quinta ed ultima (per il momento) uscita è del 2017 ed è in versione 4K Ultra HD.

Anche per questa settimana abbiamo esaurito lo spazio a nostra disposizione ma, come di consueto, la nostra rubrica sui live action tratti dai fumetti o dall’animazione, tornerà puntualmente la settimana prossima con un’altra interessante puntata quindi, se volete rimanere aggiornati, continuate a seguirci.

Stay Tuned!!!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui