¤ [Speciale Live Action] Prince Valiant (Il Principe Coraggioso) (1954)

Questa settimana, per il nostro consueto appuntamento dedicato ai live action tratti da fumetti ed animazione, vi parleremo di un film il cui titolo è Prince Valiant (Il Principe Coraggioso). Il film del 1954 è tratto dai fumetti di Harold Foster.


La regia del serial venne affidata a Henry Hathaway, pseudonimo di Henri Leonard de Fiennes un regista di spessore che ha lasciato un segno tangibile nella storia cinematografica mondiale. Negli anni venti lavora come assistente in film di Victor Fleming e Von Sternberg e debutta come regista all’età di 34 anni con Salvataggio nel deserto (1932) ed incontra sul set di Rivelazione (1934) Gary Cooper, suo grande amico che lavorerà in sette suoi film tra cui il pluripremiato I lancieri del Bengala (1935). Negli anni quaranta lavora con Richard Widmark nel film Il bacio della morte (1947) e con James Stewart in Chiamate Nord 777 (1948). Nel decennio successivo gira capolavori quali Rommel, la volpe del deserto (1951) e Niagara (1953), nel quale emerge Marilyn Monroe in un ruolo di donna seducente e pericolosa; inoltre lavora nuovamente con Cooper ne Il prigioniero della paura (1954), poi 23 passi dal delitto (1956) con Vera Miles e Timbuctù (1957) con Sophia Loren. Nell’ultimo ventennio si dedica, con cura maniacale, al western: Pugni, pupe e pepite (1960), I 4 figli di Katie Elder (1964) e soprattutto Il grinta (1969) con John Wayne, Poker di sangue (1968) con un irresistibile Robert Mitchum e Il solitario di Rio Grande (1971) con uno stanco Gregory Peck. Il suo ultimo film è il thriller di Blaxploitation Los Angeles squadra criminale (1974), dopo il quale si ritira definitivamente.

     

Il cast di Prince Valiant (Il Principe Coraggioso) è così composto: Robert Wagner nei panni di Prince Valiant, James Mason nel ruolo di Sir Brack, Janet Leigh che interpreta Princess Aleta, Debra Paget che impersona Ilene, Sterling Hayden nei panni di Sir Gawain, Victor McLaglen nel ruolo di Boltar, Donald Crisp nel ruolo di King Aguar, Brian Aherne che impersona King Arthur, Barry Jones nei panni di King Luke, Mary Philips nel ruolo di Queen, Howard Wendell che interpreta Morgan Todd, Tom Conway che impersona Sir Kay.

Nel film troviamo che il principe Valiant, figlio del re di Scandinavia, esiliato dalla sua terra natale, si presenta alla corte di re Artù per essere consacrato cavaliere. Egli si innamora della bella Aleta, ma trova in Sir Brack uno spietato avversario. Dopo numerose avventure, il principe Valiant torna in Scandinavia per schiacciarne l’usurpatore e, dopo aver assediato la città, ristabilisce il legittimo re al trono. Tornato da re Artù`, viene consacrato cavaliere e sfidato da Sir Brack in un combattimento mortale. Grazie alla spade incantata, il riuscirà a sconfiggere Sir Brack e a sposare l’amata Aleta.

Un film di genere che fa la sua figura grazie ad un regia bene accorta ed ad un cast indovinato nei rispettivi ruoli, certo siamo in un genere anche un po’ datato, ma che ancora oggi dà i suoi risultati in maniera convincente, sia per l’intreccio che le scene di azione. L’argomento dei Cavalieri della Tavola Rotonda è abbastanza abusato, ma qui si trova benissimo la strada della scappatoia, che proviene da un famoso fumetto degli anni ’30, sceneggiato al meglio, cogliendo tutti i punti nevralgici del genere ed il regista, vecchio lupo, riesce al meglio a legare e fare emergere il tutto.

Harold Rudolf Foster, noto inizialmente come Harold R. Foster, poi semplicemente Hal Foster (Halifax, 16 agosto 1892 – Spring Hill, 25 luglio 1982), è stato un fumettista statunitense. È stato il primo disegnatore della trasposizione in strisce a fumetti di Tarzan e creatore della serie di Prince Valiant. A metà degli anni trenta Foster desideroso di creare un proprio personaggio, da poter gestire autonomamente concepì la prima tavola dedicata a un personaggio medievale ancora senza nome (sembra che Foster pensasse a Prince Arn). Nei due anni successivi, il disegnatore approfondì le proprie conoscenze del periodo medievale, che si intravidero anche nelle illustrazioni di “Tarzan e i vichinghi perduti” serie che stava curando proprio in quel periodo. Le prime trenta tavole del nuovo personaggio furono proposte alla King Features Syndicate, l’agenzia di William Randolph Hearst, e fu il direttore, Joe Connely, a proporre il titolo di “Prince Valiant”. La prima uscita della nuova serie risale al 13 febbraio 1937. Tarzan continuò ad uscire a sua firma per 11 settimane dopo il lancio di Prince Valiant. Molti illustratori trovarono ispirazione dallo stile particolarissimo di Foster, fra cui Alex Raymond, Lou Fine, Frank Frazetta, Al Williamson, Wayne Boring e Mark Shultz. La realizzazione di ogni episodio di Prince Valiant nell’edizione domenicale del giornale richiedeva almeno 60 ore di lavoro, e tutto era estremamente curato, dai dialoghi all’ambientazione. Nel 1971, dopo ben 1789 pagine di Prince Valiant, Foster abbandonò l’incarico e il fumetto fu portato avanti da John Cullen Murphy. Morì, infine, nel 1982.

Contrariamente con quanto avvenuto per la maggior parte dei titoli che presentiamo in questa nostra rubrica settimanale, Prince Valiant è arrivato anche in Italia con il titolo Il Principe Coraggioso e, proprio di recente è uscita una pregevole edizione Home Video che propone la pellicola nell’alta risoluzione dei Blu Ray, con una traccia video a 1080P ed una traccia audio pienamente conforme con gli standard dei supporti Blu Ray. Purtroppo l’edizione in questione non possiede contenuti extra ed inserti speciali di particolare e rilevante importanza, ciò non di meno questa edizione si fa apprezzare per un più che interessante rapporto qualità prezzo che, ne siamo sicuri, farà sì che tutti gli amanti del genere non si facciano sfuggire l’occasione di inserire un così pregevole titolo nella propria collezione.

Anche per questa settimana abbiamo esaurito lo spazio a nostra disposizione ma, come di consueto, la nostra rubrica sui live action tratti dai fumetti o dall’animazione, tornerà puntualmente la settimana prossima con un’altra interessante puntata quindi, se volete rimanere aggiornati, continuate a seguirci.

Stay Tuned!!!


One comment to ¤ [Speciale Live Action] Prince Valiant (Il Principe Coraggioso) (1954)

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>