Nana

¤ [Speciale Live Action] Nana (2005)

Questa settimana, per il nostro consueto appuntamento dedicato ai live action tratti da fumetti ed animazione, vi parleremo di una trasposizione in live action. Si tratta di una produzione Giapponese realizzata nel 2005 ed il cui titolo è Nana.


Come dicevamo pocanzi, Nana è un film del 2005 diretto da Kentarō Ōtani ed è il live action della serie omonima di manga e anime firmati Ai Yazawa.

Il cast della pellicola è composto da: Mika Nakashima, Aoi Miyazaki, Hiroki Narimiya, Ken’ichi Matsuyama, Saeko, Yuna Ito, Momosuke Mizutani, Anna Nose, Takehisa Takayama, Tomoki Maruyama, Tetsuji Tamayama, Ryūhei Matsuda, Yūta Hiraoka, Gō Ayano.

Due ragazze completamente agli antipodi si incontrano in treno, mentre questo è costretto per via della neve a stazionare in un punto morto della linea. Unica cosa in comune che le lega sembra essere il loro nome e l’età. Entrambe si chiamano Nana. Ma mentre una è una rocker, all’apparenza dura e molto matura, l’altra è la tipica giapponese carina e sorridente e dall’aspetto un po’ infantile. Le due alla fine si lasciano e ritornano alle proprie vite.

     

Si viene così a sapere che Nana Osaki è una cantante che ha lasciato da poco il suo gruppo. Uno dei componenti, il suo ragazzo, si è unito ad un’altra band, molto in voga in Giappone. Affranta e completamente sola, va in cerca per la città di un appartamento e il destino vuole che capiti proprio nella stessa abitazione in cui si trova Nana Komatsu, la ragazza incontrata sul treno. Le due decidono quindi di condividere l’appartamento e in questo modo nasce una grande amicizia tra le due, all’inizio un po’ zoppicante per le differenze quasi insormontabili ma che poi spicca il volo e aiuta le due ragazze a sopravvivere ai propri problemi.

Sul piano narrativo il film elimina molte delle storie collaterali del manga, riducendo al massimo i contenuti. Nana Osaki (Mika Nakashima), la sua band e la corsa verso il successo, diventano il fulcro dell’intera trama, mentre un personaggio come quello di Nana Komatsu (Aoi Miyazaki) viene relegato a ruolo di spalla, a personaggio utile solo per dare un maggiore rilievo psicologico alla prima, nonostante nel manga i caratteri distintivi della sua personalità siano alla base degli sviluppi della storia. I tagli narrativi accelerano il susseguirsi degli avvenimenti, rendendo il complesso della storia più difficile da comprendere per una persona estranea al manga o all’anime, ma, nonostante questo, il film risulta comunque troppo lento all’occhio. I movimenti di camera sono controllati e mai frenetici, gli spostamenti rallentati, i cambi di inquadratura spesso si perdono in dissolvenze in nero, senza approfittare del ritmo rock che poteva essere impostato dalla trama.

Sulle note di una gradevole colonna sonora rock, due personaggi distanti sono accomunati dalla solitudine della metropoli e dell’anima, in un rapporto che si evolve su dinamiche si pilotate, ma in direzioni funzionali. Da un manga di successo, una storia d’amicizia canonica ma ben strutturata, che ricalcando gli schemi fissi del melodramma adolescenziale nipponico riesce a dar vita, in modo non banale, ad un intrattenimento sentimentale di qualità.

Nonostante la pellicola sia arrivata in Itala ed abbia beneficiato sia di un passaggio sul grande schermo, che di alcuni passaggi sul piccolo schermo, essendo considerato un titolo di nicchia, ha beneficiato di una sola edizione Home Video, uscita nel 2008 in formato DVD. L’edizione Blu Ray non è mai uscita e nel momento in cui scriviamo non siamo in grado di dirvi se e quando avremo mai una nuova edizione italiana di questa pellicola quindi, chi volesse recuperare questa pellicola dovrà, necessariamente, cercare un qualche negozio che ne disponga o ripiegare sul mercato dell’usato.

Anche per questa settimana abbiamo esaurito lo spazio a nostra disposizione ma, come di consueto, la nostra rubrica sui live action tratti dai fumetti o dall’animazione, tornerà puntualmente la settimana prossima con un’altra interessante puntata quindi, se volete rimanere aggiornati, continuate a seguirci.

Stay Tuned!!!

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>