[Speciale] Live Action Movie (parte 20)

[Speciale] Live Action Movie (parte 20)Rieccoci per il nostro consueto appuntamento domenicale con i Live Action tratti da anime e manga, per quest’ultimo appuntamento del 2012, parleremo di un Live Action “dovrebbe” essere famoso ed essere arrivato anche in Italia e che, invece, è rimasto nel più assoluto anonimato.

Il film in questione si intitola Lone Tiger ed è tratto dal manga del 1969 Taigā Masuku di Ikki Kajiwara (sceneggiatore) e Naoki Tsuji (character designer)in Italia noto come l’Uomo Tigre, manga dal quale sono state tratte due serie tv, la prima del 1971 che ripercorre più o meno fedelmente gli avvenimenti del manga e la seconda serie del 1982 che racconta le gesta del secondo uomo tigre.

La pellicola della durata di 109 minuti è del 1998 ed è stata realizzata negli Stati Uniti vanta la regia di Warren A. Stevens ed è interpretata da Bruce Locke, Lindy Flesher, Richard Lynch, Robert Z’Dar, Barbara Niven, Matthias Hues, Timothy Bottoms.

La storia del film inizia nel 1978 quando il padre di Kurenai, un bambino di 10 anni, viene ucciso dopo aver vinto un combattimento all’ultimo sangue per il quale era stato pagato per perdere. Kurenai decide allora di vendicare la morte del padre e inizia ad apprendere le arti marziali; unico indizio che ha sull’assassino è un tatuaggio che ossessiona i suoi sogni.

Passano 15 anni e Kurenai si reca a Las Vegas alla ricerca del killer; durante le sue peregrinazioni si trova ad aiutare alcuni barboni e stringe amicizia con Rita.

Altrove a Las Vegas si sta svolgendo un torneo clandestino di lotta senza esclusione di colpi; l’organizzatore del torneo, Rossner, cerca nuovi lottatori e manda Jane Costello alla ricerca di un nuovo campione. Durante la sua ricerca, la Costello fotografa Kurenai mentre sta lottando nei vicoli, sul volto la stessa maschera di tigre indossata dal padre in passato.

Quando osserva le foto, Rossner riconosce la maschera di tigre come quella indossata 15 anni prima dal padre di Kurenai che gli fece perdere un’importante scommessa e che ordinò di uccidere. Rossner convince dunque Kurenai a partecipare al torneo clandestino con la promessa di rivelargli l’identità del killer che sta cercando, ma Kurenai si rifiuta di uccidere i propri avversari. Rossner ricorre al rapimento di Rita e Kurenai si trova costretto a combattere all’ultimo sangue nel tentativo di liberare l’amica. Infine si troverà ad affrontare lo stesso assassino del padre in uno scontro finale.

Come avrete già notato dalla trama, il film è liberamente (molto liberamente) tratto dal manga di Ikki Kajiwara e Naoki Tsuji.

Nota doverosa sul film: in realtà si tratta di un libero adattamento del personaggio conosciuto in Italia come Uomo Tigre; cambiano i nomi dei personaggi, i luoghi, e la trama portante, insomma niente Naoto Date o Tommy Acu, niente Tana delle Tigri ne Mister X, insomma nulla di tutto ciò a cui il mitico cartone anni ’80 ci aveva abituato.

Arrivati a questo punto vi starete sicuramente chiedendo come mai un manga così famoso (e non solo in patria) non abbia avuto una trasposizione in Live Action migliore e più degna? La risposta non è poi così semplice, presumiamo che il blocco sia stato dovuto al fatto che alcuni dei personaggi apparsi sia nel manga che nella serie tv siano reali e non solo di fantasia, infatti il wrestling è uno sport seguitissimo in Giappone ed Antonio Inoki e Baba il gigante il cui vero nome è Shohei Baba (scomparso nel gennaio del 1999) ed esiste persino un lottatore mascherato chiamato proprio uomo tigre e tutti sono delle vere e proprie leggende, quindi non è difficile immaginare che, in qualche modo, abbiano condizionato la realizzazione di un simile live.

[Speciale] Live Action Movie (parte 20) 01

Questo almeno fino a qualche mese fa, infatti, proprio a settembre di quest’anno è stato dato l’annuncio della messa in produzione di un Live Action di produzione giapponese che ripercorrerà, il più fedelmente possibile (si spera), la storia del manga, con ovvii ammodernamenti ed adattamenti della storia per renderla fruibile alle attuali generazioni.

La notizia è apparsa sulle pagine del quotidiano Sports Hochi dove viene annunciato che il cantante/attore 26enne Eiji Wentz (Gege no Kintaro, Brave Story) ricoprirà il ruolo del protagonista nel primo adattamento live cinematografico ufficiale dell’Uomo Tigre.

Facciamo notare che la notizia è stata data da un quotidiano sportivo e non da un giornale dedicato ad anime e manga, cosa questa che conferma la teoria del blocco e di quanto sia importante sia questo sport per i Giapponesi.

Nel cast di questa nuova pellicola figureranno anche Show Aikawa (Tokyo Zombie, Zebraman) nel ruolo di Mister X e Natsuna Watanabe (Kimi ni Todoke, Gantz) nei panni di Ruriko.

Il film, le cui riprese sono iniziate il 1° dicembre, è diretto da Ken Ochiai ed uscirà nelle sale giapponesi l’anno prossimo.

Nel film Naoto Date si trasformerà nell’Uomo Tigre grazie all’ausilio di una maschera che gli donerà l’agilità e la forza necessaria per combattere. Per l’occasione la sua maschera è stata ridisegnata con uno stile simile a quella dei supereroi che appaiono nei fumetti americani come Spider-man e Batman.

L’unica cosa che andrà a discapito di questo film è che circa un terzo della pellicola sarà incentrata sulle radici di Naoto Date, questo per permettere a chi si avvicina per la prima volta a questo titolo di conoscere il personaggio, ma questo vuole anche dire che la pellicola potrebbe avere un seguito per sviluppare il resto della storia, ovviamente se gli incassi e l’interesse del pubblico saranno tali da giustificare una prosecuzione del progetto.

Purtroppo anche per questa settimana abbiamo esaurito lo spazio a nostra disposizione, quindi per il momento ci fermiamo qui e vi diamo appuntamento alla prossima domenica per un’altra puntata del nostro special sui Live Action ispirati da anime e manga, quindi continuate a seguirci.

Stay Tuned!!!


Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>