Garfield

¤ [Speciale Live Action] Garfield – Il Film (2004)

Questa settimana, per il nostro consueto appuntamento dedicato ai live action tratti da fumetti ed animazione, vi parleremo di una trasposizione in live action. Si tratta di una produzione Americana realizzata nel 2004 ed il cui titolo è Garfield – Il Film.


Garfield – Il film (Garfield: The Movie) è un film del 2004 diretto da Peter Hewitt, primo live action tratto dal fumetto omonimo di Jim Davis. Nell’edizione italiana, il gatto Garfield è doppiato da Fiorello.

Il cast della pellicola è composto da: Jennifer Love Hewitt, Stephen Tobolowsky, Evan Arnold, Mark Christopher Lawrence, Breckin Meyer, Bill Murray, Vanessa Christelle, Daamen J. Krall, Rufus Gifford, Randee Reicher, Ryan McKasson, Susan Moore, Eve Brent, Bill Hoag, Michael Monks.

Garfield è un gatto adulto viziato e coccolato sin da cucciolo dal padrone fumettista Jon Arbuckle, che lo aveva preso da una cesta di cuccioli abbandonati ed ora lo mette al centro della sua attenzione, anche perché il gatto è golosissimo di lasagne, non mangia i topi che gli sono amici, si diverte pigramente con i gatti Nermal e Arlene e guarda spesso in televisione il canale 37 dedicato agli animali. Il programma è condotto da Felice Chapman, un uomo avido, malvagio e senza scrupoli che collabora sempre col domestico fedele Wendell per prendere o rubare qualche animale che sia più celebre del suo gatto Perfettino. La tranquilla vita di Garfield viene rovinata quando la sua bella veterinaria, Elizabeth “Liz” Wilson, si innamora di Jon, suo ex compagno di liceo, e gli fa adottare Odie, un cagnolino ancora cucciolo cresciuto al suo ambulatorio. Da quel momento, Garfield inizia a perdere un po’ di attenzioni da parte di Jon e diventa invidioso del cucciolo avversario, poiché il padrone lo vizia in casa solo perché innamorato di Liz ed incapace di dirlo a lei.

     

Un giorno, Jon esce con Liz portandosi Odie e lasciando però Garfield a casa, che invece decide di seguirli. Jon e Liz vanno in una mostra canina (la migliore mostra degli Stati Uniti del 2004) organizzata da Felice Chapman, che cerca un cane per il suo programma. Dopo essere stato notato in una performance danzante, Odie vince e Felice Chapman propone a Jon di far partecipare in TV il suo talentuoso cane, ma esso rifiuta. Quella sera, Garfield, infuriato per essere stato dimenticato da Jon, sbatte una palla su una lampadina che provoca numerosi danni e finisce col far cadere dei mobili. Garfield viene quindi cacciato da casa e Odie esce per fargli compagnia, ma Garfield ne approfitta lasciando il cane fuori casa. Attirato da alcune macchine di cibo per cani, Odie scappa di casa per seguirle, ma ad un certo punto, dopo essersi stancato, si ferma davanti alla porta di casa della signora Baker. Essa è un’anziana casalinga che decide l’indomani di pubblicare dei manifestini nei quali dice di aver trovato Odie. Anche Jon pubblica dei manifestini (nei quali dice di aver perso Odie), dopo aver scoperto che il cucciolo è scappato di casa.

Felice Chapman, dopo aver notato un manifesto della signora Baker, inganna questi dicendo che Odie è il suo cane (per farlo partecipare al programma televisivo, sostituendolo a Perfettino) e lo ruba. Garfield nota Odie in TV nel programma di Felice Chapman e decide di andare a cercarlo, scoprendo di essere ormai affezionato al cucciolo, dopo il rimprovero di Nermal e Arlene. Ma il padrone, accorgendosi che Garfield è sparito, si pente di non averlo più considerato e inizia con Liz le ricerche di Garfield e Odie. Dopo che Liz ha trovato il manifesto di scomparsa di Odie della signora Baker, si dirigono da essa, che gli confessa che Felice Chapman l’ha preso. Garfield raggiunge l’ultimo piano della la Telegraph Tower attraverso i condotti di aerazione e trova Odie in gabbia, ma nell’istante in cui sta per liberarlo, Felice arriva e, all’insaputa di tutti, tortura Odie illegalmente con un collare elettrico con scossa. Garfield lo segue facendo un volo di diversi metri da una finestra, ma cadendo sano e salvo su un camion di lasagne. Proprio in quel momento, Garfield viene preso da un accalappiacani, ma riesce a scappare grazie a Perfettino (abbandonato nel canile dopo che Felice Chapman lo aveva sostituito con Odie) e ad altri animali.

Felice Chapman sta partendo con Wendell e Odie per New York con un treno. Garfield raggiunge la stazione e, azionando tutti i comandi elettronici dell’ufficio per fermare il treno, libera Odie. Chapman, notando Garfield e Odie che scappano, decide di inseguirli per riprendersi Odie, ma Garfield riesce a fermarlo grazie all’aiuto di Perfettino e degli altri animali liberi dal canile. Dopo che Chapman si è preso due scosse dal collare, legatogli al collo dai topi, arrivano Jon e Liz, mandati da un sorvegliante della Telegraph, e Jon sferra a Felice un pugno. Chapman viene arrestato, Odie viene finalmente accolto bene da Garfield che si accoppia con Arlene, mentre Jon e Liz si fidanzano.

Garfield è un fumetto creato da Jim Davis, con protagonista il gatto Garfield, il cane Odie, e il loro inetto proprietario Jon Arbuckle.

La storia di Garfield inizia negli anni settanta, quando il suo creatore, Jim Davis, era uno sconsciuto fumettista che pubblicava una strip con protagonista degli insetti, dal titolo Gnorm Gnat, nel settimanale dell’Indiana: The Pendleton Times. Davis, però, desiderava arrivare sulle testate di tutta America. Mostrò allora la sua striscia a vari redattori, ma questi rispondevano sempre che, certo le battute erano divertenti, ma che nessuno si poteva identificare con degli insetti. Scelse allora di inventarne una tutta nuova. A quell’epoca nelle strip molti dei protagonsiti erano cani, ma poche avevano un gatto come personaggio principale. Decise così di basare la sua nuova striscia su un gatto. Il nome del protagonista lo prese da suo nonno: Davis James A. Garfield.

Il disegnatore passò un anno e mezzo a mettere a punto caratteristiche fisiche e psicologiche di tutti i personaggi e a confezionare le prime strisce, per poi spedirle ai diversi syndicates, le agenzie editoriali che amministravano la pubblicazione delle strip sui maggiori quotodiani nazionali. Tra questi, sia la King Features (famosa per “Mutts”, “Zits” e tante altre), che il Chicago Tribune – New York News bocciarono l’idea.

Garfield, quindi, non sarebbe mai esistito se non fosse per la United Feature, che proprio in quel periodo era intenzionata a produrre una strip con protagonista un gatto. Davis quindi inviò loro alcune strisce e il 24 gennaio 1978, la United accettò la sua proposta. L’agenzia, però, decise di anticipare la data d’uscita della strip: dai sei mesi previsti inizialmente a due settimane. Davis riuscì comunque a realizzare il lavoro e il 19 giugno 1978, Garfield esordì su 41 quotidiani americani.

Dopo essere approdato in tv nel 1994 con una serie animata, Garfield detiene dal 2001 il primato come striscia a fumetti più pubblicata al mondo.

La pellicola è arrivata anche in Italia, prima attraverso le sale cinematografiche per approdare quasi subito in Home Video e per essere ciclicamente riproposto in nei vari formati e nelle varie combinazioni possibili, infatti, di questa pellicola sono disponibili l’edizione DVD uscita nel 2004, l’edizione Kid’s Play – DVD + CD uscita nel 2007, l’edizione speciale in DVD su due dischi uscita nel 2011, la Funtastic Edition sempre in DVD uscita nel 2016, a cui devono aggiungersi i vari cofanetti, con il film successivo.

Anche per questa settimana abbiamo esaurito lo spazio a nostra disposizione ma, come di consueto, la nostra rubrica sui live action tratti dai fumetti o dall’animazione, tornerà puntualmente la settimana prossima con un’altra interessante puntata quindi, se volete rimanere aggiornati, continuate a seguirci.

Stay Tuned!!!

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>