Bloody Mallory

¤ [Speciale Live Action] Bloody Mallory (2002)

Questa settimana, per il nostro consueto appuntamento dedicato ai live action tratti da fumetti ed animazione, vi parleremo di una trasposizione in live action. Si tratta di una coproduzione Francia e Spagna realizzata nel 2002 ed il cui titolo è Bloody Mallory.


Bloody Mallory è un film del 2002 diretto da Julien Magnat, un regista, sceneggiatore e produttore televisivo francese, che ha debuttato proprio con la regia di Bloody Mallory.

Il cast della pellicola è composto da: Olivia Bonamy, Adrià Collado, Jeffrey Ribier, Laurent Spielvogel, Valentina Vargas nei panni di Lady Valentine, Julien Boisselier che impersona Le mari, Thylda Barès che interpreta Talking Tina, Ludovic Berthillot nel ruolo di Le molosse, Thierry Perkins-Lyautey nei panni di Inspecteur Durand, Sophie Tellier che impersona Morphine, María Jurado nel ruolo di L’infirmière, Dominique Frot che impersona Prisonnière nue, Olivier Hémon nei panni di Chef de brigade, Philippe Visconti che interpreta Garde du corps, Justine Pouvreau che impersona La jeune nonne.

Durante la sua prima notte di nozze la giovane e innocente Mallory scopre che l’uomo appena sposato è in realtà un demone e che le favole non sempre hanno un lieto fine! Ma, niente paura: con un colpo d’ascia ben assestato la ragazza si libera del suo consorte che, prima di spirare, la maledice: nessuna forza del Male la lascerà più in pace… Dopo qualche anno Mallory, eroina agguerrita e implacabile, è a capo di un commando antidemoni: suoi fedeli alleati sono Vena Cava, Drag Queen dalle mille risorse, e Talking Tina, bambina dalle doti telecinetiche e telepatiche. La loro missione stavolta è di liberare il Papa appena sequestrato dalle squadre del Maligno e riportarlo, “santo” e salvo, a Roma…

     

Il film stesso è un mix di horror, azione e commedia in uno stile che ricorda molto i programmi televisivi americani come Buffy the Vampire Slayer e Xena: Warrior Princess.

Magnat, che qui ha curato anche la sceneggiatura, ha ammesso di essere stato fortemente influenzato dallo stile visivo e dall’iper-realtà degli anime e dei manga. Questa influenza è più evidente durante le scene finali della prima battaglia del film tra Mallory e i non morti che attaccano la chiesa.

L’aspetto di Mallory, in particolare i suoi capelli rosso acceso e la divisa rivelatrice, ricordano molto il personaggio principale del film Run Lola Run.

Il Necronomicon, un’opera descritta nell’horror fiction di HP Lovecraft, viene più volte citato come se fosse un documento legale, inclusa la citazione di paragrafi e sottosezioni relative alle condizioni di evocazione di un demone.

Una particolarità di questa pellicola sta nel fatto che una bambola vivente vendicativa di un episodio del 1963 della Twilight Zone si chiama Talky Tina, esattamente come la protagonista femminile della pellicola. La pellicola ha ispirato più di una serie di comics che ne proseguono la storia.

Tornando alla pellicola, pur non essendo molto conosciuta, è arrivata anche in Italia ed ha beneficiato di una sola (ed al momento unica) edizione Home Video. Uscita nel 2002, l’edizione in questione è nel classico formato DVD e presenta l’edizione cinematografica della pellicola senza aggiungere nessun contenuto extra di particolare rilevanza. Sono trascorsi sedici anni e da allora non vi sono state altre edizioni Home Video ma, nonostante ciò, chi volesse recuperarla potrà fare affidamento ai vari negozi online specializzati in Home Video. Al momento in cui scriviamo, non siamo in grado di dirvi se e quando la pellicola (che possiamo considerare di nicchia) potrà arrivare in Italia in edizione Blu Ray, ma una cosa è certa, più tempo passerà e meno probabile sarà che arrivi.

Anche per questa settimana abbiamo esaurito lo spazio a nostra disposizione ma, come di consueto, la nostra rubrica sui live action tratti dai fumetti o dall’animazione, tornerà puntualmente la settimana prossima con un’altra interessante puntata quindi, se volete rimanere aggiornati, continuate a seguirci.

Stay Tuned!!!

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>