Ritorna Futurama e sarà censurato

Mentre in America si apprestano ad assaporare la settimane e forse ultima stagione della serie, ItaliaUno ha pensato a tutti i fan italiani dei cartoon firmati di Matt Groening: dal lunedì al venerdì torneranno in onda gli episodi di Futurama e, vista la speciale occasione verranno mandati in onda gli inediti episodi della sesta stagione. Verranno dunque spostati i cartoni anomati già presenti in quel blocco: se Fry, Leela e Bender andranno in onda alle 13:40, la gialla famiglia Simpson si sposterà subito dopo (alle 14:10) per poi lasciar spazio alle 14:35 ad una puntata di What My Destiny? – Dragon Ball.

Questa settimana dunque andranno in onda le puntate dal titolo “Rinascita” (lunedì 11 giugno), “L’Attacco di un app” (martedì 12), “Il grande Da Vinci” (mercoledì 13), “Ispezione Letale” (giovedì 14) e “Fry il ritardatario” (venerdì 15). Piccola precisazione ma doverosa visto che solo nella prima settimana di programmazione sono dunque stati saltati ben due episodi; i fan della serie urlano già alla censura da parte di Mediaset. Effettivamente all’appello mancano gli episodi intotolati “In-A-Gadda-Da-Leela” e “Proposition Infinity” che sono rispettivamente il secondo e quarto titolo di tutta la stagione americana.

Nella prima delle due censurate, Leela e il capitano Zapp Brannigan finiscono in un pianeta che rappresenta il Giardino dell’Eden; nell’altra invece si parla di relazione omo-robotiche fra una donna, la cowgirl Amy Wong, e lo spasimante Bender che è un robot. Entrambi decideranno di trovare un modo per sposarsi e finiranno con sostenere la legge sui matrimoni robo-sessuali, appunto la Proposition Infinity. Vi risulta ancora difficile capire come mai questi due episodi siano stati censurati in Italia?

Censure a parte, gli episodio di questa stagione sono stati molto premiati dalla critica per aver trattato con ingegno argomenti che tutt’oggi sono di grandissima attualità: si passerà dall’uscita del nuovo EyePhone, smartphone applicabile direttamente sulla retina dell’occhio (che fa il verso alla Apple) all’immortalità del robot Bender che ben presto scoprirà il contrario, senza dimenticare le incredibili avventure spaziali a bordo della navicela verde evidenziatore. Del resto, dopo aver sfornato successi come quello de i Simpson (dove c’è finita pure Lady Gaga), il fumettista Matt Groening è  ormai sinonimo di qualità.

Tags:  , ,

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>