Pubblicata l’anteprima di Deathstroke 3 – Problemi in Famiglia

La RW Lion, ha reso disponibile l’anteprima di Deathstroke 3 – Problemi in Famiglia, volume già disponibile dal 29 Marzo. L’anteprima in questione la trovate in calce a questo articolo.

DC EDGE 13
DEATHSTROKE 03: PROBLEMI IN FAMIGLIA
(Contiene Deathstroke 15-20)
di Justin Jordan, Edgar Salazar, Scott Hanna
9788868731366
16,8×25,6, B, 136 pp, col.
€ 12,95
L’epica conclusione della saga di Deathstroke! Un’oscura presenza dal passato di Slade riemerge in cerca di vendetta. Sarà questo l’avversario che riuscirà a mettere il leggendario assassino al tappeto per sempre?

Deathstroke, noto anche come Deathstroke the Terminator, è un personaggio della DC Comics creato da Marv Wolfman e George Pérez sulle pagine di New Teen Titans n. 2 del dicembre 1980. Deathstroke è nato come avversario dei Teen Titans di Wolfman e Perez all’inizio degli anni ottanta. Successivamente gli è stata dedicata una serie regolare, intitolata Deathstroke the Terminator, nel 1991 (rinominata Deathstroke the Hunted per i numeri 0 e 41-45 e poi semplicemente Deathstroke dal 46 al 60). La serie venne tuttavia cancellata dopo l’evento Ora zero con il numero 60 (vennero pubblicati anche 4 annual). Slade Wilson aveva sedici anni quando si arruolò nell’esercito degli Stati Uniti dopo aver mentito sulla sua età. Dopo aver scontato un periodo in Corea viene promosso al grado di Maggiore ed è in quegli anni, siamo intorno al 1960, che incontra la sua futura moglie, l’allora capitano Adeline Kane, cui venne affidato il compito di formare i giovani soldati in nuove tecniche di combattimento in previsione delle missioni che avrebbero dovuto svolgere in Vietnam. Adeline rimase subito stupita dalle abilità già possedute da Slade e di come quest’ultimo si adattò rapidamente alle moderne tattiche di guerriglia. Si rese conto che lui era senza dubbio il combattente più abile che avesse mai incontrato e se ne innamorò. Di li a poco Slade viene promosso al grado di Tenente Colonnello, grazie anche alla rapidità eccezionale con cui prende padronanza di ogni forma di combattimento e strategia presentatagli. Sei mesi dopo la promozione i due si sposano e Adeline resta incinta. Poco dopo Slade viene mandato in Vietnam e Adeline da alla luce loro figlio Grant. Qualche tempo dopo Slade si offre volontario per un esperimento medico concepito per stimolare la ghiandola surrenale, nella speranza di aumentare le capacità di un soldato di resistere al siero della verità. Slade dopo l’esperimento scopre che le sue facoltà logiche e sensoriali sono a un livello molto superiore rispetto a prima e anche quelle atletiche ora sono al limite dell’umano. L’esperimento quindi aveva avuto per tutti esito positivo. Purtroppo però di li a poco Slade sarebbe stato costretto a fare quello che non aveva mai fatto prima, e cioè disobbedire agl’ordini impartitigli. Capitò infatti che un giorno, un certo Generale di nome Sampson che provava rancore nei confronti di un suo sottoposto di nome William Wintergreen, mandò quest’ultimo in una missione suicida. Slade che aveva potuto fare affidamento sull’aiuto di William anche durante le missioni più pericolose, disobbedisce all’ordine di non effettuare una missione di salvataggio per evitare che altri soldati cadano in mani nemiche, e corre perciò in aiuto del suo amico, riuscendo a salvarlo, ma è costretto nonostante il suo atto eroico a dire addio al suo futuro nell’esercito; tutti infatti vedono nel suo gesto di ribellione nei confronti dell’autorità, soltanto un sintomo di squilibrio mentale, dovuto probabilmente all’esperimento cui era stato sottoposto. L’esperimento per creare il soldato perfetto era quindi fallito e Slade viene considerato come non più idoneo alla vita militare e quindi inservibile. Inizia per lui un periodo di depressione poiché non può più tornare a servire il suo paese. In questo periodo Adeline rimane incinta del loro secondo figlio Joseph.

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>