Panini Comics annuncia la space opera di PROPHET!

Direttamente dalle pagine del proprio sito web, l’editore Panini Comics pubblica un comunicato stampa ufficiale per informare i propri lettori dell’imminente arrivo della space opera di PROPHET! Vista l’importanza e la portata dell’annuncio, riportiamo di seguito il comunicato stampa in versione integrale.

Il ritorno dell’eroe creato da Rob Liefeld in una nuova, sorprendente, veste.

Prendete un eroe degli ipertrofici anni ’90. Sì, uno di quelli con 50 denti, tutti ben riconoscibili, e fasce muscolari così definite da avere un’espressione loro. Ora prendete un maestro del fumetto indipendente, l’ultima persona che potreste mai immaginare al lavoro su un titolo di quel tipo, e garantitegli piena libertà artistica.
Riuscite anche solo a immaginare cosa potrebbe nascere dall’unione di due mondi così lontani?

Ve lo diciamo noi: PROPHET!

La creatura nata nel 1992 dalla matita pop di Rob Liefeld torna in libreria nella sua nuova e inaspettata incarnazione, ideata da Brandon Graham. Nominata agli Eisner Award nella categoria riservata alle migliori pubblicazioni seriali, Prophet è un’epopea spaziale in cui Moebius incontra Conan Il Barbaro, grazie al talento visionario di Graham e a una squadra di illustratori provenienti dal gotha della scena indie: Simon Roy, Farel Dalrymple (Omega Lo Sconosciuto) e Giannis Milonogiannis. Ambientata in un futuro remoto, tra silenziose distese siderali e brulicanti civiltà aliene, la saga di John Prophet è uno dei fumetti più sorprendenti degli ultimi anni.
Se non avete paura dell’ignoto, lasciatevi sorprendere assieme a noi!

Curiosità:
Nell’intenzione iniziale di Rob Liefeld, il John Prophet originale avrebbe dovuto fare il suo esordio sì nel 1992 ma sulle pagine di X-Force, all’epoca nelle mani dell’enfant terrible del fumetto americano che di lì a poco avrebbe abbandonato la Marvel per co-fondare l’Image.

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>