Home Blog Pagina 1468

Parte Ludicomix 2012

0

Empoli fa l’esperimento di Lucca: dopo che il ‘Comics & Games’ ha varcato le mura della città, ora è Ludicomix a tentare la stessa strategia. La nona edizione della kermesse è in programma questo fine settimana, sabato 14 e domenica 15 aprile, e si preannuncia carica di novità.

Sicuramente questa strategia di non concentrare tutti gli eventi al Palazzo delle Esposizioni, in ogni caso centro nevralgico della kermesse dedicata a fumetti e giochi di ogni tipo, è l’aspetto che è stato maggiormente evidenziato nel corso della conferenza stampa di presentazione di oggi, giovedì 12 aprile, in municipio a Empoli. Confesercenti e il Comune, tramite Lapo Cantini ed Eleonora Caponi, hanno accolto con piacere questa novità e anche il presidente del comitato organizzatore, Tommaso Alderighi, auspica che quella del 2012 non sia solo una prova ma un progetto da sviluppare ulteriormente.

Accanto al Palazzo delle Esposizioni è stata  inoltre montata una tensostruttura che raddoppia di fatto lo spazio espositivo.

Lo scorso anno Ludicomix registro 4500 ingressi per circa 4000 paganti: anche quest’anno ingresso a quattro euro – con possibile riduzione a tre – con in omaggio l’agenda de Il Vernacoliere e la rivista dell’associazione. Furono invece 130 i partecipanti alla competizione di cosplay, l’arte di vestirsi cercando di assomigliare a personaggi fantasy o del mondo dei cartoons.

LE PARTICOLARITÀ DEL 2012

Quest’anno Ludicomix avrà l’onore di ospitare una personalità ludica di spicco: Angelo Porazzi, autore ed illustratore di giochi da Tavolo con gli autori di Area Autoproduzione.

Da segnalare la presenza di importanti fumettisti ed illustratori nostrani, come Dario Grillotti e Andrea Nucci – autori del fumetto on-line ‘Boris Jr.’- Filippo Biagioli di ‘Criba Comics’ e Federico Ferniani di Soleil, senza dimenticare professionisti come i Paguri, autori di ‘Nirvana’ al secolo Emiliano Pagani e Daniele Caluri. Saranno presenti in fiera anche due importanti nomi del panorama artistico fantasy internazionale, gli illustratori Dany Orizio e Lucio Parrillo.

Sia Sabato che Domenica sarà possibile partecipare ai Contest di Cosplay e Be a SuperHero, provare in anteprima i videogiochi più recenti presso lo spazio ‘FNIV’, lasciarsi sedurre dal fascino di una partita al caro e vecchio Subbuteo, farsi autografare la carta di Magic o l’albo appena acquistato, vestire i panni di un guerriero medievale in un divertentissimo combattimento simulato ‘all’ultimo sangue’, oppure improvvisarsi cecchino all’interno dello spazio dedicato al Soft-Air.

Sarà anche possibile partecipare ai vari workshop realizzati in collaborazione con ‘LABA – Libera Accademia di Belle Arti di Firenze’ per capire come fare ad avere un approccio professionale al mondo della moderna cultura visiva. Ed inoltre ci saranno tornei di ‘Magic: the gathering’, ‘Yu-Gi-Oh’, ‘Coloni di Catan’, ‘Pokèmon’ per Nintendo DS e tantissimi altri tornei di videogiochi.

Un’altra novità di quest’anno è ‘Divulga il tuo Gioco’ un contest per i giochi inediti e indie: sia boardgames che videogames!! Per non parlare dell’angolo dedicato al Giappone, con mini corsi di calligrafia ed origami, lezioni di vestizione di Kimono e di danza tradizionale, oltre ad un angolo interamente dedicato al cibo del paese del Sol Levante.


YouTube Direkt



Arriva Mytico! col Corriere Della Sera

0

La storia, i miti e le saghe degli eroi in una collana inedita di albi a fumetti. In edicola da venerdì 13 aprile. Le prime quattro uscite al prezzo speciale di 1 euro. Al confine tra storia e leggenda, i grandi racconti epici e le gesta degli eroi mitologici conservano intatto il loro fascino di sempre. La collana Mytico! racconta quelle immense avventure con il raro potere di abbinare conoscenza e piacere di lettura, grazie al rigore delle fonti e al magico linguaggio del disegno a fumetti. La storia, i miti e le saghe degli eroi tornano attuali grazie a questa nuova iniziativa editoriale del Corriere della Sera, che ha ideato una collana illustrata rivolta prevalentemente al pubblico giovane, ne ha sviluppato la filosofia, e ha appositamente incaricato dell’opera un pool di disegnatori.

È nata così “Mytico – Ai confini della leggenda”, in edicola a partire da ieri venerdì 13 aprile, una collana di albi a fumetti completamente inedita che racconta gli episodi famosi e quelli meno noti delle leggende epiche, garantendo l’aderenza alle varie fonti storiche e mitologiche. La squadra degli autori, tutti italiani, è coordinata dalle Edizioni BD. Ne fanno parte i disegnatori Nicolò Assirelli, Vanessa Belardo, Ivan Fiorelli, Andrea Riccadonna, Maurizio Rosenzweig e gli sceneggiatori Stefano Ascari, Diego Cajelli, Matteo Casali e Fausto Vitaliano. Tutte le copertine sono realizzate da Paolo Martinello.

La collana riesce a leggere con uno sguardo moderno e inedito, ma anche rigoroso e attento alla tradizione, i miti, le leggende classiche e le storie più affascinanti degli eroi leggendari. Dallo sbarco degli Achei a Troia alle gesta di Ercole, dall’epopea di Teseo agli scontri tra Zeus, Crono e Urano, dalle avventure di Perseo e Andromeda alle peripezie di Giasone alla ricerca del Vello d’oro fino al racconto della giovinezza di Achille e del suo incontro con Ulisse, Mytico! offre ai lettori la possibilità di scoprire le saghe narrate dai poemi ellenici attraverso la potenza dei disegni.

Ogni albo contiene, oltre alle storie, anche approfondimenti sui grandi miti, e aiuta a conoscere il mondo dei fumetti, con la sezione Matite Mytiche dedicata al processo di nascita di ogni storia.

I primi quattro albi saranno in vendita al prezzo speciale di 1 euro, oltre al prezzo del quotidiano. Il primo, Verso la gloria, in edicola da venerdì 13 aprile, racconta lo sbarco degli Achei a Troia per vendicare il rapimento di Elena. La seconda uscita, Tutte le teste dell’Idra, in edicola dal 20 aprile, narra le origini di Eracle e lo scontro con il tremendo mostro. Dal 27 aprile, Il labirinto del terrore narra lo sbarco di Teseo a Creta per sconfiggere il Minotauro e liberare Arianna.

Oltre alla collana di albi, Mytico! è anche un sito, che consente di creare i propri avatar, giocare e intergire, in modo che il fumetto possa prendere vita anche online.

A maggio si conclude Bakugan

0

Bakuman è una serie manga distribuita in Italia da Planet Manga, che ad oggi ha pubblicato tredici dei diciassette volumi già usciti in Giappone. E’ notizia di poche ore che la serie dovrebbe concludersi qui da noi entro il mese di maggio.

Il manga è scritto da Tsugumi Ohba ed è illustrato da Takeshi Obata, ovvero lo stesso team creativo responsabile del noto manga Death Note. Protagonista della serie è lo studente liceale Moritaka Mashiro, che ancora non sa cosa fare del suo futuro. Un giorno disegna sul suo quaderno un ritratto di Miho Azuku, la ragazza che ama segretamente. Dopo una lezione, dimentica a scuola il suo quaderno, e quando si accorge di ciò e torna in classe a recuperarlo, e li vi trova il suo compagno di classe Akito Takagi (il secchione della classe)che lo sta aspettando con il suo quaderno in mano. Takagi cercherà di convincere Mashiro a provare a diventare assieme a lui un mangaka.

Mashiro all’inizio è titubante ma alla fine si lascia convincere , e a loro due si unirà anche Azuku, la ragazza di cui Mashiro è innamorato ricambiato, che a sua volta ha il sogno di diventare una doppiatrice di anime .
Grazie a molto lavoro,a tanta gavetta e alla loro determinazione i due miglioreranno molto e riusciranno a farsi pubblicare alcune serie manga,e alla fine dopo molti alti e bassi riusciranno ad avere una certo successo.

I disegni di questa serie sono molto realistici, e tutti i particolari sono curati nei minimi dettagli. Bakuman è una serie realizzata realmente bene che sta conquistando numerosi appassionati in tutto il mondo, forse anche poiché è la prima che mostra al pubblico il mondo dei mangaka, e l’importanza che hanno gli appassionati per il successo di una serie.
Dal manga è stato tratto anche una serie anime in due stagioni.

Spider-man compie 50 anni

0

Chi lo sa se all’epoca Stan Lee aveva immaginato che un personaggio nato quasi per gioco in una rivista antologica morente avrebbe festeggiato il 50° anniversario?

Quest’anno è il 50° compleanno di Spider-man, (Tu sei l’uomo ragno…)

Correva l’anno 1962. Stan Lee era ancora un giovane scrittore, aveva appena creato i Fantastici Quattro che già da soli erano stati una piccola grande rivoluzione nei comics americani, sostituendo l’idea di famiglia a quella super gruppo, non facendo indossare ai protagonisti almeno all’inizio le calzamaglie e introducendo un mostro (la cosa) e un adolescente (la torcia umana) come membri a pieno titolo degli FF.

Stan ebbe l’idea di un eroe adolescente che punto da un ragno radiativo ne acquisiva i poteri, come la capacità d’arrampicarsi sui muri, di fare incredibili salti e acrobazie, d’avere una super forza, e anche un 6 senso che lo avvertiva dei pericoli.

Il ragazzo di nome Peter Parker è il più classico Nerd o geniaccio secchione, che crea della ragnatela sintetica e si cuce un costume rosso e blu con ragnatele. Facendosi chiamare Spiderman, all’inizio lo fa per fare qualche dollaro, poi la tragedia con la morte di suo zio Ben gli fa capire che deve usare i suoi poteri per il bene del prossimo, perché da grandi poteri derivano grandi responsabilità.

Ma al iniziò l’editore era molto scettico sulle possibilità di un supereroe con i poteri di un ragno. “A nessuno piacciono i ragni.” Disse a Lee. Fatto sta che la rivista antologica Amazing Fantasy era sul punto di chiudere, così quasi per gioco nel numero 15 fecce la sua comparsa l’uomo ragno. Il resto è storia, una storia di ben 50 anni.

Spiderman diventa l’eroe di punta della Marvel, che usa oramai il dogma di supereroe con super-problemi, Stan Lee sembra divertirsi quasi a mandare su Peter ogni tipo di sfiga possibile da problemi economici, alle complicazioni sentimentali, a nemici che entrano nella sua vita privata, tutto il contrario degli eroi DC che quando non indossavano la maschera o si toglievano gli occhiali avevano vite quasi noiose, ma alla Marvel contava quasi di più l’uomo dietro all’eroe.

Spiderman fu davvero una novità per i fumetti di supereroi americani, prima di tutto per l’età del protagonista 16-17 anni, all’epoca gli eroi erano tutti degli adulti vedi Superman e Batman, e i ragazzi erano al massimo delle “spalle” piuttosto immaturi per la loro età, che servivano per far immedesimare il giovane lettore nelle storie. Già dal nome Spiderman, che lo identifica come un eroe adulto, cioè niente Spiderboy o Spiderkid, si capisce che lui non si sente una spalla, ma il protagonista delle sue storie.

Peter era invece un adolescente con tutti i dubbi e le crisi di quella età, e in più le responsabilità d’essere un eroe, ma questa condizione viene vista più come una maledizione che come un dono.

Nel corso di questi 5 decenni il personaggio cambia più volte stando al passo coi tempi e le mode, nelle sue storie si parla d’argomenti anche difficili come la droga e l’alcolismo, il cancro ecc.

Spiderman con il nuovo millennio diventa un film, la prima trilogia diretta da Sam Raimi e interpretato da Tobey Maguire, quest’anno avremo una nuova versione con Marc Webb la regia e Andrew Garfield nel ruolo del protagonista.

Insieme alle avventure sul grande schermo è iniziata una nuova serie a fumetti Ultimate Spiderman, dove la storia del nostro eroe viene trasportata negli anni 2000 e il ragno che lo morde smette d’essere radiativo e diventa geneticamente modificato (lo stesso succedeva nel film).

Più di recente la versione ultimate di Peter viene ucciso in uno scontro epico contro la sua nemesis il Goblin e dopo poco arriva un nuovo Spiderman: Miles Morales. Miles è un ragazzo di colore con origini latino americane che viene morso anche lui da un ragno, anche se un po’ diverso di quello di Peter. Come l’uomo ragno originale Miles viene spinto a diventare un eroe per il senso di colpa di non aver aiutato Peter durante la sua ultima battaglia.

Ora dopo più di 10 anni dalla creazione del ultimate, e per festeggiare il cinquantesimo anniversario del eroe classico, si vedrà forse il primo crossover tra i due universi quello ultimate appunto e quello tradizionale. In poche parole vedremo lo Spiderman classico Peter Parker oramai over trentenne e il giovane Miles Morales fianco a fianco tra i grattacieli di New York (e con le loro ragnatele che li portano la su, più in alto, sempre più in alto…)

A cura di Alan Gray

Dopo le fiabe gli orsi bruni approdano tra le ‘nuvole’ dei fumetti

0

Ci perviene il seguente comunicato stampa che con piacere vi riproponiamo nella sua forma integrale. Dopo fiabe e cartoni animati l’orso bruno approda tra le ‘nuvole’ dei fumetti per raccontare avventure (e disavventure) che lo attendono al risveglio dal letargo in primavera inoltrata. E’ il soggetto della mostra di fumetti ‘Orsi tra le nuvole’, presentata oggi a Pescara dal Wwf Italia e realizzata dall’associazione del Panda grazie al contributo di 10 fumettisti italiani: Giacomo Bevilacqua, Bruno Bozzetto, Stefano Casini, Emanuele Di Dio, Carmine Di Giandomenico, Milo Manara, Corrado Mastantuono, Paolo Moisello, Davide Toffolo e Stefano Turconi. A questi si è aggiunto Marco Preziosi, un disegnatore naturalistico che ha fatto incontrare l’Orso con uno dei personaggi a fumetti più conosciuto, Spiderman. (FOTO) In ciascuna delle 10 tavole da fumetto ogni artista ha fornito la propria interpretazione del più grande mammifero europeo restituendone così un’immagine suggestiva, accompagnata da una citazione letteraria, da Dino Buzzati a Ernest Hemingway fino a Fulco Pratesi, che offre una testimonianza di quello che l’orso rappresenta per il nostro patrimonio ambientale. Un modo scherzoso e colorato per ricordare come questo carismatico animale vada difeso dal sempre più incalzante pericolo d’estinzione che ha ridotto la specie ad appena 40-50 individui sull’Appennino e a 30-40 sulle Alpi. Il Wwf Italia è da sempre impegnato per la salvaguardia delle nostre due popolazioni di Orso bruno, quella Alpina e quella sempre più rara Appenninica. A partire dal mese di aprile, dichiara Massimiliano Rocco, responsabile del programma specie, Traffic & Foreste del Wwf Italia, “il Wwf ricomincia ad accogliere le richieste di allevatori, apicoltori, agricoltori per la cessione a titolo gratuito di recinzioni elettrificate mobili ma da quest’anno cominceremo anche a sistemare sperimentalmente recinzioni elettrificate fisse”. Come stanno dimostrando i primi dati delle analisi promosse dal Wwf Italia nell’ambito del Life sull’uso delle recinzioni elettrificate come strumento di prevenzione, “i risultati sono più che incoraggianti e molti dei danni possono essere risolti con queste semplici misure di prevenzione e una più attenta e responsabile gestione dei nostri allevamenti”. La mostra, che dal 13 al 19 aprile sarà esposta nella sala espositiva del Comune di Teramo per poi proseguire in tappe successive, è stata realizzata dal Wwf Italia anche per diffondere la conoscenza del progetto ‘Life Arctos’ (www.life-arctos.it), un progetto finanziato dall’Unione Europea che dal 2010 vede impegnate le Regioni Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Abruzzo, la Provincia di Trento, il Corpo Forestale dello Stato, l’Università di Roma La Sapienza, il Parco Adamello Brenta ed il Wwf Italia che, coordinati dal Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise, si stanno adoperando per la prima volta insieme e in maniera coordinata per cercare di preservare l’orso dall’estinzione.

Mangatar: creare un avatar per Facebook, Twitter o Google+

0

Mangatar è un nuovo servizio disponibile sia online che come applicazione per Facebook che consente di creare un avatar personale in stile manga da applicare al diario di Facebook, al profilo su Twitter o su Google+. Funziona in maniera davvero semplice e nel giro di pochissimo tempo si avrà a disposizione un’immagine particolare da sfoggiare ai propri amici.

Sarà dunque possibile creare un avatar maschile o uno femminile e personalizzarne il volto, gli abiti indossati, i capelli e anche l’umore. Successivamente si riceverà tramite email l’immagine ottenuta: basterà salvarla sul proprio computer e utilizzarla come foto profilo su Facebook, su Twitter, su Google+ o su altri siti Web, forum, blog o piattaforme sociali alternative.

Il progetto è stato sviluppato da ragazzi italiani nel linguaggio HTML5 ed è compatibile con l’iPad di Apple. Mangatar è anche disponibile come applicazione per Facebook e offre un processo di creazione ancora più immediato e veloce. Infine, gli utenti che utilizzeranno il servizio potranno anche divertirsi a commentare e a votare l’avatar degli altri utenti. È disponibile cliccando su questo link. Di seguito invece una galleria di immagini di copertine creative e originali da usare per il diario di Facebook, la Timeline.

He-man per la dc comics

0

Chi appartiene alla generazione X conoscerà sicuramente la serie cartoon americana e i giocattoli dei Masters, conosciuti anche come He-man and masters of the universe.

Adesso per la gioia dei vecchi e nuovi fan, la DC comics decide di ritornare ad Eternia, e di narrare la guerra tra il bene e il male, tra He-man e Skeletor.

Tutto nasce negli anni 80 con la produzione di giocatoli dei Masters da parte della Mattel, e dopo l’enorme successo mondiale di questi si pensa a creare una serie animata per raccontarne la storia.

Tutto si svolge su Eternia, un mondo dove convivono sia armi tecnologiche che potente magia. Il pianeta è diviso tra una parte di luce dominata da Re Randor e una di tenebre sotto il potere di Skeletor, che come dice il suo nome al posto della faccia a uno teschio e somiglia alla iconografia medievale della morte con cappuccio e falce.

L’eroe della storia è He-man, l’uomo più forte dell’intero universo, un eroe senza macchia e senza paura, l’alter ego del principe Adam; che come Don Diego in Zorro quando non è l’eroe appare indolente e debole.

Negli scontri senza fine sia He-man che Skeletor possono contare su amici e alleati che naturalmente sono moltissimi e servono a vendere i relativi modellini. Le storie dei singoli episodi sono per lo più banali e i concetti di bene di male sono ben distinti, non ci sono ambiguità, dopo tutto è un prodotto per ragazzi pre-adolescenti e alla fine c’è sempre una piccola lezione morale.

La serie dei Masters è sicuramente una pietra miliare degli anni 80 ed è entrata nel cuore di molti fans adesso adulti, dopo tutto anche film il successo di film come Trasformers o G.I. Joe sono in un certo senso operazioni nostalgia.

Il mondo dei masters non è però qualcosa d’infantile o stupido, anzi trae ispirazione da saghe come John Carter da Marte o Conan il Barbaro o anche Flash Gordon, c’è appunto una fusione di tecnologia e di magia, non è impossibile vedere astronavi e robot, ma pure cose tipicamente fantasy come enormi mostri, incantesimi o castelli un po’ gotici.

I fumetti della DC sono solo l’ultima delle reincarnazioni di He-man e company, ci sono state diverse serie anni 80, tra cui lo spin-off di She-ra, poi una serie anni 90 co-produzione con noi e la Francia, questa si sposta in un nuovo pianeta Primus, qui a fare da padrona è la fantascienza. Nel 2002 viene realizzata un’altra serie, questa volta si torna alle origini, il prodotto è più fantasy e i disegni sono più stilizzati, ma fu bruscamente interrotta alla seconda stagione per pochi ascolti e scarso successo di vendite dei modellini.

Da ricordare (ma solo per la cronaca) anche il film live del 1987 con protagonista Dolph Lundgren nel ruolo di He-Man.

Una curiosità, tra il 1982 e 83, la dc pubblicò una serie dedicata ai Masters introducendo Eternia nel proprio universo di supereroi, nel numero 47 dei dc presents, c’è appunto uno scontro tra He-man e Superman rapito da Skeletor per il “solito” scontro tra eroi.

Nasce HIKARI, la nuova luce del manga, il marchio di 001 Edizioni dedicato alla produzione del Sol Levante

0

001 Edizioni è felice di annunciare la nascita di HIKARI, il nuovo marchio della casa editrice dedicato ai grandi autori del Sol Levante, che inizia le sue pubblicazioni con un titolo di grandissimo impatto, uno speciale interamente a colori dedicato a Jojo di Hirohiko Araki.

HIKARI vuole portare una nuova luce nel mondo del manga in Italia, con una filosofia ben precisa: quella di offrire ai lettori un manga certificato di qualità.
In un mercato sempre più sovraffollato, con decine di pubblicazioni ogni mese, risulta difficile al lettore in cerca di storie realmente interessanti, orientarsi in questo mare infinito di proposte.

HIKARI vuole andare incontro alle esigenze di questi lettori con un programma editoriale che vaglierà i cataloghi delle case editrici giapponesi grandi e piccole alla ricerca di prodotti di eccellenza, ogni titolo ritenuto interessante dai nostri editor sarà vagliato da un apposito comitato di lettura.

Una garanzia ulteriore per il lettore che quando troverà in fumetteria e libreria un titolo HIKARI sarà tranquillo di stare facendo un acquisto di qualità. Qualità delle storie ma anche della veste grafica, della carta utilizzata, per offrire al lettore una immersione totale, anche materica, nella filosofia HIKARI.

HIKARI non pubblicherà un numero fisso di titoli al mese, pubblicherà solo manga che hanno qualcosa da dire, che lasciano un segno.
Il primo titolo HIKARI è Rohan al Louvre di Hirohiko Araki, uno speciale interamente a colori della serie Jojo che apparirà nel mese di giugno..

Protagonista di questo speciale è Rohan Kishibe, visto nella quarta serie di Jojo Diamond is Unbreakable. Mangaka e fine osservatore di quello che lo circonda, Rohan è dotato di uno stand assai particolare che gli permette di leggere letteralmente i ricordi altrui, come se sfogliasse un libro. In questo speciale si troverà coinvolto nella storia di un quadro maledetto conservato nel museo del Louvre di Parigi, un quadro dipinto 300 anni prima con un pigmento nero ricavato da un albero sacro abbattuto dal pittore maledetto Nizaemon Yamamura che perse la vita per questo.
Una storia iniziatica e piena di intrighi nello stile di Araki.
Un titolo della Shueisha pubblicato da HIKARI in collaborazione con il Museo del Louvre di Parigi.

Rohan al Louvre
di Hirohiko Araki
ISBN 978.88.96573.37.2
Hikari top n. 1
Formato 18x26cm, colori, pag. 128
Euro 9.90
Distribuzione: Giugno 2012

In occasione del lancio del primo titolo è stata studiata dall’editore una promozione speciale chiamata OPERAZIONE HIKARI: ovvero un pack speciale dedicato alle fumetterie che conterrà 8 copie regular e 8 copie variant di Rohan al Louvre, quest’ultima versione propone una lamina esclusiva che propone la copertina di Rohan in formato panoramico.

Springfield è in Oregon

0

Il creatore del cartone animato più celebre del mondo, I Simpson, ha finalmente rivelato l’ispirazione che si nasconde dietro la città immaginaria di Springfield. Matt Groening ha dichiarato allo Smithsonian Magazine che la sua Springfield è l’omonima cittadina dell’Oregon. Sono tante le Springfield negli States che da oggi non potranno più illudersi di aver fatto da musa al cartoon che va in onda negli Usa dal 1989, guadagnandosi il titolo della sit-com che ha resistito più a lungo sugli schermi americani. La rivelazione fatta da Groening svela uno dei segreti più discussi dai fan dei Simpson e della storia della televisione. Sono, infatti, almeno 34 le città negli Stati Uniti che si chiamano Springfield. “Abbiamo sempre giocato a lasciare il dubbio sulla reale posizione della città – ha detto Groening – anche per bocca dei personaggi che spesso hanno dato informazioni discordanti sulla reale posizione di Springfield. Ci sembrava uno scherzo divertente e cool, lasciare a tutti la possibilità di pensare che si trattasse proprio della ‘loro’ Springfield”. Fino ad oggi e alla dichiarazione che si tratta in realtà della cittadina dell’Oregon a soli 160 chilometri a Sud di Portland, luogo dove Groening è cresciuto. .

La Spezia Comics and Games 2012

0

L’associazione Roccaforte del Nord è lieta di invitarvi a partecipare il 21 ed il 22 Aprile all’edizione 2012 di “La Spezia Comics & Games”, la fiera specializzata nel gioco e nel fumetto della provincia di La Spezia.

Dopo il successo della prima edizione nel 2009 l’evento punta ad evolversi anche quest’anno, arricchendosi di novità ed eventi legati al mondo ludico e dell’immaginazione grazie alla consolidata esperienza organizzativa a cura dello staff dell’associazione RdN .

Quest’anno la fiera è caratterizzata dall’ingresso gratuito e, in risposta alle terribili catastrofi che hanno afflitto la Liguria, saranno presenti organizzazioni di solidarietà per le zone colpite della nostra regione.

Lo staff dell’associazione RdN, con esperienza più che decennale, si rinnova ed amplia per garantire un miglioramento a livello di fruizione nonché logistico degli eventi e novità che comprendono i vari ambiti di questo “fantastico” mondo.

COMICS

Numerosi stand di compra vendita gadget per collezionisti ed appassionati, illustratori, numerose proposte e anteprime dei migliori prodotti editoriali italiani; ecco… gli ingredienti giusti per coltivare le proprie passioni e scoprirne nuove!

COSPLAY

Mondo di manga e degli anime giapponesi, mondo dei personaggi dei film e dei giochi che, nelle giornate della Fiera, coloreranno ed animeranno i padiglioni.

Sfilate e premiazioni nel cosplay contest.

GAMES

Gioco, gioco e ancora gioco; tornei dei principali giochi di card & board games, spazi ludoteca, associazioni di gioco di ruolo dal vivo, dimostrazioni e molto altro.

MODELLISMO

Sezione dedicata alla mostra di un hobby a tutto tondo.

Una sorta di attività artigianale che spazia dal modellismo dinamico e/o statico al figurinismo. Soffermarsi ad osservare il lavoro paziente di chi ha passato ore a dipingere miniature.

RIEVOCAZIONI STORICHE E SPETTACOLI

E come catapultati in un mondo parallelo, dove il tempo ha cessato di avanzare, ci troviamo a passeggiare all’interno di accampamenti Medioevali e Napoleonici, ammirando cavalieri, soldati e splendide dame. Un salto nella storia dove figuranti esperti intendono valorizzare e farci riscoprire le tradizioni storico-culturali di epoca, riproponendo vicende e situazioni di un ormai lontano passato