Orvieto Comics trasloca e nasce Perugia Comics 2013

orvieto-comics-trasloca-e-nasce-perugia-comics-2013È stato presentato lo scorso mercoledì 8 a Perugia dagli organizzatori Marco Cannavò e Claudio Ferracci, dall’assessore provinciale Roberto Bertini e dall’assessore comunale Andrea Cernicchi “Perugia Comics“, la mostra mercato dei fumetti e dei dischi in vinile che per quattro anni si è tenuta ad Orvieto con il nome di “Orvieto Comics”.

L’appuntamento con la manifestazione è per sabato 18 e domenica 19 maggio alla Rocca Paolina. In questa data sarà presentato anche in anteprima l’albo a fumetti “Orvieto: 12/11/2012. Terrore dall’acqua“, ispirato all’alluvione che ha colpito l’Orvietano nel novembre scorso. Soggetto e sceneggiatura recano la firma di Alessandro Marzi, titolare della casa editrice Kreator Factory, le matite sono di Matteo Pagliari e Daniel Albertelli, i colori di Andrea Gurzillo. All’interno dell’albo saranno presenti anche le illustrazioni di Umberto Zabarella e Daniele Bianchi. Per la copertina è stato scelto Marco Santucci, artista internazionale che collabora con Marvel e Bonelli e che sarà presente alla presentazione perugina. L’intero ricavato delle vendite sarà devoluto a favore di privati e imprese colpite dall’esondazione del Paglia.

Particolarità della storia sarà la presenza della figura di un supereroe ormai abbastanza conosciuto nel territorio orvietano: Titanox, personaggio presentato da Marzi alla prima edizione di Orvieto Comics, nel 2009. “Ho inserito la figura del supereroe – continua Alessandro – ispirandomi ai fumetti americani della Marvel. Negli Usa, ogni volta che si presentava una situazione critica, il mondo del fumetto sfornava un nuovo personaggio, basti pensare a Capitan America che combatte i nazisti, come per esorcizzare il problema e ridare speranza al popolo. Anche in questo fumetto è così, in fondo Titanox è un “orvietano” a tutti gli effetti. Ricordiamoci poi che la storia è soltanto “ispirata” ai fatti reali, non ne è la fedele riproduzione”.

Il festival del fumetto che per alcuni anni ha contraddistinto la città di Orvieto nel mese di maggio, cambia sede perché, date le ben note difficoltà di bilancio, non ha più potuto contare sull’appoggio del Comune nell’assegnazione gratuita di alcuni spazi. A Perugia, invece, la situazione si è dimostrata più favorevole, fatto che ha indotto gli organizzatori a “muovere – come si suol dire – le tende”.

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>