Zagor

Noi, Zagor il documentario sbarca al cinema solo per due giorni

Za-gor-te-nay, il personaggio creato da Guido Nolitta (Sergio Bonelli) e Gallieno Ferri più di cinquant’anni fa sta vivendo una seconda giovinezza, dopo il successo della Collezione Storica a Colori di Zagor edita dal quotidiano La Repubblica, Zagor sbarca anche al cinema.

In collaborazione con Sergio Bonelli Editore e Microcinema, Il film di Riccardo Jacopino prodotto da Arcobaleno Segnali di Senso racconta i cinquant’anni del successo del personaggio Zagor, entrato nell’immaginario collettivo di tutti.

Già dal titolo: Noi, Zagor allude a una dimensione comunitaria, una comunità, o meglio dire una tribù, che ha ancora tanta voglia di essere viva, che rappresenta lo zoccolo duro un universo intero di appassionati in continua crescita.

Zagor non soltanto un fumetto ma un universo un piccolo miracolo editoriale e Riccardo Jacopino lo descrive come mai nessun altro prima”. Con queste parole Moreno Burattini, l’attuale curatore di Zagor ha “battezzato” il documentario.


Zagor è l’eroe dei fumetti creato nel 1961 dall’indimenticabile Sergio Bonelli e disegnato da Gallieno Ferri. Con la sua maglia rossa indiana raffigurante l’Uccello Tuono, nel corso degli anni è andato incontro ad un successo dalle proporzioni inaspettate, tale da creare un universo di appassionati in continua crescita: “gli zagoriani”.

Uccello Tuono

Il documentario diretto da Riccardo Jacopino scritto con Giovanni Iozzi, ripercorre la storia Di Zagor, le sue ambientazioni un vero e proprio “dietro le quinte” realizzato anche con il contributo di tutti gli artisti che hanno reso unico in tutti questi anni lo Spirito con la scure; Realizzando un film-evento unico al mondo, al cinema solo il 22 e 23 ottobre, mentre verrà presentato in esclusiva al Romics, Festival internazionale del fumetto di Roma, e al WOW il Museo del fumetto di Milano.

Noi, Zagor

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>