Iolanda Sweets

IOLANDA SWEETS A ETNA COMICS 2019

Un canale Youtube con quasi 795.000 iscritti, uno shop online, una linea di merchandise dedicata e migliaia di bambine che la cercano come una seconda mamma o una sorella maggiore: questa è Iolanda Sweets, che quest’anno ha trionfalmente esordito nella Newtube Alley di Etna Comics 2019.

Simpatica e disponibile, ci racconta quali sono state le origini di questo successo.

“L’idea di lavorare con gli slime “ – spiega – “mi è venuta osservando le ragazze americane su Instagram. Ai tempi in Italia nessuno conosceva gli slime, ed io ho appreso le tecniche di realizzazione documentandomi su internet con filmati in lingua originale che provvedevo a tradurre da sola. Poi, una volta conosciuti gli ingredienti, ho creato le mie ricette personali”.

Come ti è venuta l’ idea di creare un canale Youtube dedicato agli slime?

“In realtà io già da tempo postavo video della mia  classe o dedicati a cartoni animati. Il primo video sugli slime fu quasi un’esperimento, e gli slime venivano realizzati con ingredienti fatti in casa. Il riscontro da parte del pubblico è stato positivo, e quindi ho provato a creare nuove ricette, personalizzando molto la materia. Man mano che gli iscritti aumentavano, ho cominciato a sviluppare l’attività, fino a giungere ai risultati di oggi. In fondo si può dire che ho creato il mio lavoro”.

Il successo ottenuto coi video poi ha prodotto anche una serie di libri, iniziata con un manuale sugli slime e proseguita con dei romanzi, che hanno portato Iolanda in giro per l’Italia a numerose cerimonie di presentazione e a firmacopie.

“L’idea di realizzare un libro in realtà non è venuta a me” – dice Iolanda – “ma è stata la Salani a contattarmi e chiedermi di scriverlo. Visto il successo ottenuto, ho provato a realizzare i miei romanzi, con storie fatte e create da me. Il fatto di abitare in centro Italia, comunque, mi ha di certo avvantaggiato, in quanto sono equidistante da quasi tutti i luoghi, e ciò mi rende più facile la partecipazione a diverse manifestazioni”.

Ormai le bambine ti considerano una seconda mamma o una sorella maggiore, quindi seguono molto ciò che dici. Non senti una certa responsabilità?

“In effetti mi rendo conto della mia posizione, ed infatti nei miei video cerco sempre di non dire parolacce o volgarità ed invito sempre le bambine ad essere educate e soprattutto a non creare problemi alle mamme con gli slime. Do loro tutte le istruzioni per non sporcare e non fare danni e le raccomando di rimettere tutto a posto quando hanno finito. La migliore ricompensa per me è comunque che i genitori si complimentano perché mi giudicano molto educativa per i loro figli”.

Comincia a questo punto lo show nella Newtube Alley. Iolanda tiene scena alla grande aiutata dal simpatico fidanzato Daniele, prima realizzando una slime dal vivo e poi rispondendo alle domande delle sue piccole fan, che assistono allo spettacolo felici e con una punta di emozione. Uno spettacolo garbato e divertente, che riesce a non annoiare neppure i genitori presenti.

Alla fine dello show c’è ancora tempo per un’ultima domanda, sull’origine del nome d’arte Iolanda Sweets.

“Il nome l’ha inventato Daniele” – spiega – “solo che originariamente doveva essere Iolanda’s Sweets, ovvero “I dolci di Iolanda”. Al momento di registrarlo su Youtube, però, il sistema non accettava l’apostrofo con la  esse, quindi è rimasto Iolanda Sweets”.

Ci congediamo quindi da Iolanda in attesa di future performaces e del diario scolastico, che uscirà sullo store a partire dal 20 giugno.

 

Francesco De Joannon

 

 

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>