Home Animazione Il fenomeno delle Voclaoid nel mondo del Cosplay

Il fenomeno delle Voclaoid nel mondo del Cosplay

431
0

Nel tempo vi abbiamo parlato più volte di cosplay, delle differenze di questo fenomeno culturale tra il Giappone (usa patria) ed il resto del mondo. Oggi vi parleremo del fenomeno nel fenomeno. Potrebbe sembrare un gioco di parole ma, come presto scoprirete leggendo questo articolo, così non è. Come abbiamo già più volte rimarcato, una parte significativa della sottocultura cosplay sono le brevi scenette (o esibizioni) in cui i cosplayer recitano la parte del personaggio di cui indossano il costume, re-interpretando fedelmente determinati passaggi del film, fumetto o serie TV da cui il personaggio è stato tratto, o al contrario fornendone un’interpretazione personale in chiave parodica quando non demenziale.

Va notato che questo elemento ha un’importanza del tutto marginale nelle fiere giapponesi, dove solitamente i vari cosplayers si limitano ad un inchino e ad una breve sfilata dove posano per le fotografie, mentre al contrario ha ottenuto un buon successo in diversi altri paesi in cui si pratica il cosplay. Non è raro vedere alle varie gare di cosplay lunghe interpretazioni spesso complete di colonne sonore, accessori vari e in alcuni casi dei micro-set che si rifanno alle ambientazioni della storia. Ormai è quasi una consuetudine premiare non soltanto gli autori dei costumi più accurati, ma anche le interpretazioni migliori e più fedeli allo spirito della fonte originale, oppure elargire “premi simpatia” ai cosplayers la cui interpretazione è risultata la più divertente e originale.

Una piccola nicchia in questo campo è costituita dai cosplayers che riproducono le volaoid, altro fenomeno tutto giapponese e tra tutte le vocaloid quella maggiormente impersonata dai cosplayers è Hatsune Miku, la prima vera vocaloid della storia, ma forse è meglio chiarire il concetto di vocaloid.

Miku Hatsune è un personaggio immaginario sviluppato dalla Crypton Future Media e lanciato il 31 agosto 2007, per l’esattezza è uscita a mezzanotte in Giappone (le 17:00 in Italia), inizialmente come mascotte e primo applicativo del programma Vocaloid, un sintetizzatore software sviluppato dalla Yamaha Corporation che permette di sintetizzare la voce, semplicemente immettendo il testo e la melodia di una canzone. In questa fase Miku era uno dei vari personaggi selezionabili per dare la voce al sintetizzatore Vocaloid. Il suo nome è il risultato ottenuto dall’unione di Hatsu (初 primo), Ne (音 suono), e Miku (未来 futuro), che può essere tradotto come Prima voce del futuro. La sua voce è stata ottenuta campionando quella della doppiatrice giapponese Saki Fujita. Successivamente Hatsune Miku è diventata protagonista di vari manga e videogiochi.

Una volta raggiunto il successo non ci si poteva sottrare dall’esigenza di realizzare dei veri concerti in cui Miku Hatsune si esibisse in live e da qui alla creazione di una versione olografica della vocaloid che cantasse e ballasse sul palco come una normale cantante, il passo è stato breve. I concerti hanno definitivamente consacrato il successo di questa cantante virtuale e, com’era prevedibile, anche il mondo del cosplay si accorge di loro, creando il fenomeno nel fenomeno di cui vi parlavamo ad inizio articolo.

Potremmo dirvi altre mille cose in proposito, fornirvi dati su quanta parte del cosplay giapponese è influenzato da questa sottocultura, illustravi studi di varia natura, ma tutto questo toglierebbe la magia del fenomeno, quindi ci limitiamo a mostravi una gallery fotografica che ci illustra proprio una cosplayer che impersona Miku Hatsune e vi invitiamo a confrontarla con l’originale nel video di un suo concerto che trovate in calce a questo articolo e lasceremo a voi trarre le conclusioni.

Questo non sarà il nostro ultimo articolo dedicato al mondo del cosplay, presto torneremo a parlarvene con altri articoli ed altre gallery fotografiche quindi, se volete rimanere aggiornati, continuate a seguirci.

Stay Tuned!!!


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui