Capitan Mutanda

Diffusa la seconda clip di Capitan Mutanda

Da qualche ora 20th Century Fox Italia ha pubblicato in rete la seconda clip di Capitan Mutanda (Captain Underpants: The First Epic Movie), l’adattamento animato targato Dreamworks tratto dalla serie di romanzi demenziali creata da Dav Pilkey negli anni ’90. che, come di consueto, trovate in calce a questo articolo.


Capitan Mutanda è l’alter ego del Signor Grugno, direttore della scuola elementare di Piqua in Ohio. Nella stessa scuola vi sono anche Giorgio Giorgi e Carlo de Carlis, bambini terribili che si divertono a combinare guai più grossi di loro.

Carlo e Giorgio nel primo romanzo della serie ipnotizzano con un anello 3D il direttore, che da allora si trasforma in Capitan Mutanda ogni volta che sente uno schiocco di dita. Il costume di questi consiste nelle sue stesse mutande e in una tenda di poliestere rossa usata come mantello. Dopo aver ingerito il Super Succo Capitan Mutanda ha acquisito anche molti superpoteri. Si trasforma di nuovo nel Signor Grugno solo con l’acqua fredda.

Nella finzione narrativa Giorgio e Carlo scrivono rispettivamente testi e disegni delle avventure originali di Capitan Mutanda, fumetti di cui sono cosparsi i libri della serie.

L’uscita americana di Caapitan Mutanda è prevista per il prossimo 2 giugno 2017 per la regia di David Soren (Turbo). Nulla di preciso si sa ancora per l’uscita italiana della pellicola. Tra i doppiatori in lingua originale troviamo Kevin Hart, Ed Helms (Una Notte da Leoni), Nick Kroll (Sing) e Thomas Middleditch (silicon Valley).

Al momento non disponiamo di altre informazioni in proposito ma, come di consueto, continueremo a seguire molto da vicino il cammino della pellicola e, non appena vi saranno altri ed ulteriori sviluppi, non mancheremo di tenervi aggiornati, quindi continuate a seguirci.

Stay Tuned!!!


YouTube Direkt

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>