Dal Giappone arriva Manga Generator e diventiamo tutti personaggi Manga

Il vostro sogno nel cassetto è da sempre quello di essere protagonisti di un manga? Adesso potrebbe realizzarsi, infatti, la Shirai Lab sta sviluppando questo sistema in collaborazione con il Kanagawa Institute of Technology. L’obiettivo è quello di permettere agli utenti di creare il proprio fumetto manga personalizzato.

Questo generatore funziona in maniera molto semplice. Ci si mette nella posa desiderata Poi, viene eseguito in tempo reale lo shader, uno strumento grafico utilizzato per determinare l’aspetto finale della superficie di un oggetto. Infine l’immagine acquisita viene convertita in stile manga. La più significativa caratteristica di questo sistema è, però, quella relativa all’abbinamento, vale a dire che una volta scelta la postura e lo sfondo, questi due elementi vengono sintetizzati in una sola immagine.

Un sistema che ha ancora ampi margini di miglioramento anche per quanto riguarda la qualità dell’immagine. Poi, c’è il problema del layout. Sono stati fatti grandi progressi con il testo localizzato nei punti giusti e le storie interattive, ma si potrà fare ancora meglio secondo i creatori. Ci sono anche aspetti legati al marketing che potrebbero risultare molto vantaggiosi. Infatti, sul retro del manga vengono inserite pubblicità. L’utente difficilmente butterà via un fumetto ispirato a sé stesso e quindi conserverà, di conseguenza, anche lo sponsor retrostante. In qualità di applicazione industriale, una versione personalizzata è in mostra al Manga Kingdom Tottori, visitato da centinaia di persone ogni giorno. Figuriamoci quali potrebbero essere i risultati all’interno di un centro commerciale.

Il programma è ancora in fase sperimentale, ma l’idea è quella di commercializzarlo in tempi relativamente brevi dando così modo a chi lo acquisterà di essere al centro di storie da potersi poi leggere o regalare in formato e-book e interattive e-book e visti i tempi, non è escluso che possa avere anche delle funzionalità social che ne potrebbero aumentare esponenzialmente la diffusione.

Al momento non disponiamo di altre informazioni in proposito ma, come di consueto, continueremo a seguire da vicino la vicenda e, non appena vi saranno altri ed ulteriori sviluppi, non mancheremo di tenervi aggiornati, quindi continuate a seguirci.

Stay Tuned!!!


Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>