Sky Doll

¤ BAO Publishing presenta Sky Doll 3

Mediante un apposito comunicato stampa, l’editore BAO Publishing informa i lettori dell’uscita di Sky Doll 3, La città bianca, continuano le avventure di Noa, bambola sintetica misteriosamente legata alla defunta Papessa Agape, l’opera di Canepa e Barbucci è uscita lo scorso 6 Aprile 2017.


Vista l’importanza e la portata dell’annuncio, riportiamo di seguito il comunicato stampa in versione integrale.

SKY DOLL 3
La città bianca 
 Il terzo, storico capitolo della saga di Sky Doll, a opera di Barbara Canepa e Alessandro Barbucci all’apice dell’espressione del loro talento è finalmente di nuovo disponibile!

“Affrontando il passato potrei finalmente capire chi sono… e il senso della mia esistenza.
Ma ora questo potrebbe cambiare tutta la mia vita e non sono sicura di volerlo!”

BAO Publishing è orgogliosa di annunciare l’uscita di Sky Doll 3 – La città bianca, terzo volume della serie capolavori di Alessandro Barbucci e Barbara Canepa.

Un colossale programma televisivo celebrerà in tutto l’universo i successi del papato della Papessa Lodovica, da un palco orbitante che trasmetterà il resoconto della Missione Aqua.
Frida Decibel, ignara di cosa realmente stia succedendo, condurrà il programma, introducendo gli ospiti. Tra di loro però c’è una bambola che sconvolgerà tutti i piani. Il suo nome, ovviamente, è Noa.  

Alessandro Barbucci (1973) debutta in Disney appena diciottenne, e diviene presto una delle colonne portanti di PKNA (Paperinik New Adventures) oltre a creare, insieme a Barbara Canepa ed Elisabetta Gnone il successo planetario W.I.T.C.H. Cura il design del cast di Paperino Paperotto e poi, sempre in coppia con la co-creatrice Barbara Canepa, crea per Soleil Sky Doll. Con Red Whale, i due realizzano e coordinano la serie Monster Allergy. Nel 2010 esce in tutta Europa il suo nuovo lavoro, fortemente influenzato dall’estetica manga, Chosp, oltre al primo volume della serie della quale è stato inizialmente copertinista e character designer, Lord of Burger. È inoltre disegnatore della serie Ekhö – Mondo Specchio, scritta da Charles Arleston e pubblicata in Francia dalla Casa editrice Editions Soleil e in Italia da BAO Publishing. Nel 2017 BAO Publishing pubblica tutta la serie di Sky Doll, comprendente i tre volumi già editi in Syk Doll Decade più il quarto, attesissimo volume inedito: Sudra.

Barbara Canepa è una fumettista e illustratrice italiana. Nel 1996 debutta per la Walt Disney Company Italia come illustratrice di libri e periodici. Dall’anno successivo inizia la collaborazione con la rivista “La Sirenetta” con alcune storie brevi e copertine. Dal 2001, in coppia con Alessandro Barbucci, collabora alla realizzazione dei character design della serie W.I.T.C.H., che riscuote un enorme successo. Più tardi crea, sempre in coppia con Alessandro Barbucci, la serie Disney Monster Allergy. Lavora anche in Francia, per l’editore Soleil, dove insieme ad Alessandro Barbucci nel 2004 crea la serie a fumetti Sky Doll. Qualche anno più tardi, sempre per la stessa Casa editrice, gestisce la collana Métamorphose, che vede la pubblicazione della serie da lei creata insieme ad Anna Merli END. Il primo volume, End – Elisabeth, è stato pubblicato in Italia dalla Casa editrice BAO Publishing. La stessa Casa editrice, nel 2014, pubblica Sky Doll Decade, la raccolta dei tre volumi con l’aggiunta di materiale inedito. Il 2016 è l’anno del quarto, attesissimo episodio della serie, Sky Doll – Sudra. Sempre pubblicato da BAO Publishing, il volume viene seguito a breve distanza dalla riproposizione dei tre storici, singoli albi.

Al momento non disponiamo di altre informazioni in proposito ma, come di consueto, continueremo a seguire molto da vicino gli annunci dell’editore e, non appena vi saranno altri ed ulteriori sviluppi, non mancheremo di tenervi aggiornati, quindi continuate a seguirci.

Stay Tuned!!!

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>