Home Animazione Arriva Pac-Man: The Adventure Begins

Arriva Pac-Man: The Adventure Begins

70
0

In un comunicato stampa la Disney XD ha annunciato che svilupperà una serie animata di genere action comedy con protagonista il celebre personaggio del videogioco creato nel 1980: lo show, dal titolo provvisorio Pac-Man: The Adventure Begins, dovrebbe andare in onda a partire dall’autunno del 2013. Produttori esecutivi saranno Avi Arad (The Amazing Spider-Man, The Avengers) e Rick Ungar (X-Men: Evolution, Biker Mice From Mars).

“Sono molto emozionato pensando alla produzione di Pac-Man: The Adventure Begins,” ha detto Arad. “Pac-Man è una delle più grandi icone del mondo. E’ divertente e avventuroso e porterà i toni e le sue abilità in questa stupenda serie animata.”

L’annuncio è stato dato dalla Namco Bandai Games Inc., la Arad Productions e la 41 Entertainment LLC.

Questa non è la prima incursione di Pac Man nel mondo dell’animazione, infatti già nell’ormai lontano 1982 la ABC trasmise una prima serie animata prodotta da Hanna-Barbera, dal titolo Pac-Man: The Animated Series.

Per chi ancora non lo conoscesse, Pac-Man (conosciuto in Giappone con il nome di Puckman) è un videogioco ideato da Tohru Iwatani programmatore della Namco e pubblicato per la prima volta dalla Midway Games nel 1980 nel formato arcade da sala. Acquisì subito grande popolarità e negli anni successivi, sotto l’etichetta “Namco”, sono state via via pubblicate varie versioni per la quasi totalità delle console e dei computer, conservando fino a oggi la sua fama di classico dei videogiochi. Per molti anni, Pac-Man è stato la mascotte della Namco.

L’origine di Pac-Man è piuttosto singolare. Sembra infatti che l’idea soggiunse a Tohru Iwatani durante una cena con degli amici guardando una pizza a cui era stata tolta una fetta. Dopo quattordici mesi da quella cena, precisamente il 22 maggio del 1980, grazie a un team di sviluppo di otto tecnici, divisi equamente fra software e hardware e capeggiati da Shigeo Funaki, comprendente anche il musicista Toshio Kai, vide la luce il primo Pac-Man.

Il gioco fu commercializzato in Giappone a partire dal 10 maggio con il nome di Puckman, termine che deriva dalla parola giapponese ぱくぱく, ovvero “chiudere e aprire la bocca”. Il nome fu poi cambiato in Pac-Man per la sua commercializzazione negli Stati Uniti, iniziata nell’agosto dello stesso anno, a causa di una spiacevole assonanza con una parolaccia inglese: si temeva che “Puckman” potesse essere storpiato in un osceno “Fuckman”.

Nel novembre dello stesso anno Pac-Man viene presentato all’Amusement and Music Operators Association (AMOA) di Chicago dove venne definito «troppo carino per avere successo». Le previsoni dell’AMOA furono presto smentite: il successo del “mangia-palline” fu strepitoso: la Namco piazzò, in soli sette anni (dal 1980 al 1987), più di 300 000 macchine e vendette milioni di gadget e pupazzi vari, quindi non stupisce ora il fatto che si rispolveri il personaggio per realizzare un’altra serie tv che, ne siamo sicuri, contribuirà a rinnovare il mito di Pac-Man nelle nuove generazioni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui