Future Film Festival

Al Future Film Festival l’opera di Gisaburo Sugii

Penultimo giorno di proiezioni al FUTURE FILM FESTIVAL e anche oggi continua il concorso dei lungometraggi che assegnerà il Platinum Grand Prize, dal Giappone arrivano due film d’animazione diversissimi per stile e contenuti il toccante “The Life of Budori Gusuko” diretto dal maestro dell’animazione Gisaburo Sugii, che a quasi trent’anni da Night on the Galactic Railroadtorna a ispirarsi all’opera del poeta Kenji Miyazawa; e “Wolf Children” di Mamoru Hosoda, l’anime giapponese più importante della stagione, una fiaba moderna che, attraverso la storia di due piccoli e teneri licantropi, racconta la vita familiare con emozionante libertà creativa, il terzo film in concorso è la riproposta di “O Apóstolo” di Fernando Cortizo, già programmato il giorno d’apertura, che narra la storia di un detenuto in fuga e della caccia al tesoro che lo conduce in un villaggio su cui incombono maledizioni e presenze oscure e sinistre, interamente realizzato con la tecnica della stop motion.

Questi i film in concorso di Martedì 16, ma la giornata risulta ricca di altri importanti avvenimenti, per la sezione FUTURE FILM SHORT una proiezione riservata ai corti, mentre per la sezione mixed media e motion graphics la celebre rivista di Hong Kong IDN presenta il meglio della produzione mondiale di motion graphics del 2012; includendo nella manifestazione le interviste a quattro maestri della grafica in 3D, Alex Mikhaylov, Jonathan Catalan Navarrete, Onur Senturk, Plenty TV.

Molto ricca anche la sezione dedicata agli eventi speciali si parte con un omaggio, per i cinquant’anni di un personaggio entrato nell’immaginario collettivo: Calimero una vera icona dell’animazione made in Italy. “Archeologia del Futuro – Calimero, tuorlo d’uomo”; un’antologia che ripercorre tutta la storia di Calimero, da Carosello alla prima covata televisiva del 1963, alle avventure più mature di Calimero e Priscilla, agli show girovaghi post-pubblicitari, fino alle prime prove della nuova serie in 3D attesa per il 2014. A curarne la realizzazione il giornalista Mario Serenellini. Ma non sarà quello dedicato a Calimero l’unico evento speciale, la proiezione di “Extra 3D” di Marco Pavone, ex disegnatore Disney, che in questo suo secondo lungometraggio autoprodotto offre un ambizioso racconto fantascientifico dal sapore ecologista. Ciliegina sulla torta di questa già fantastica giornata sarà il tributo dedicato a Gisaburo Sugii, tra i padri fondatori dell’animazione giapponese, a cui Masato Ishioka ha dedicato il documentario “Animation Maestro Gisaburo”, ricco di testimonianze di alcune delle più importanti personalità del mondo degli anime, da Osamu Tezuka a Yasuo Otsuka, da Rintaro a Masao Maruyama.

Mentre a chiudere la giornata la vetrina delle FOLLIE NOTTURNE  con la proiezione del film “Cockney Vs. Zombies” di Matthias Hoene, film che sulla scia de L’alba dei morti dementi segna un nuovo contributo alla “zombie-mania” che sta contagiando il mondo del cinema e della televisione.

Gisaburo Sugii

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>