Robin e i 2 moschettieri e ½

Robin e i 2 moschettieri e ½ (1961)

83 min - Animazione, Fantasy - 21 ottobre 1961
Your rating:

Nel periodo Heian, in una riserva forestale della prefettura di Mutsu (odierno distretto di Tohoku), vivono serenamente con la famiglia i fratelli Anna (in originale Anju) e Robin (in originale Zushiōmaru), figli di Iwaki, sovrintendente della riserva. Un giorno Onikura, il signore della regione, chiede in sposa la bella Anna, ma Iwaki si rifiuta, scatenando la rabbia dell'uomo. Onikura si mette a cacciare nella riserva e vi appicca il fuoco, stanando il ratto Mezzo (in originale Chonko) e l'orsetto Moku e seguendoli fino a casa di Iwaki. Lì viene accusato della caccia e dell'incendio, ed è costretto ad andarsene. Onikura scrive tuttavia all'imperatore, accusando Iwaki dei propri reati e facendolo richiamare a Kyoto per essere giudicato. Durante l'assenza dell'uomo, Onikura e i suoi gregari arrivano a confiscare le sue terre, costringendo alla fuga Anna, Robin, la madre Yashio, la serva Stellina (in originale Kikuno), il loro cane Botolo, Mezzo e Moku. La famiglia si dirige verso Kyoto per rivolgersi all'imperatore, ma il viaggio si rivela difficile e pericoloso.Durante il viaggio, il gruppo finisce in mano a dei mercanti di schiavi e viene diviso: i ragazzi vengono venduti al crudele intendente Sanshō, nella città di Yura; Stellina viene buttata in acqua all'inizio del viaggio in barca e si trasforma in sirena, mentre Yashio finisce sull'isola di Sado; gli animali vengono invece messi in gabbie viaggianti. Mentre Stellina si vendica annegando i mercanti in un vortice d'acqua, Anna e Robin vengono messi subito al lavoro da Sanshō. I due ragazzi ricevono tuttavia l'aiuto del gentile Saburō, figlio minore di Sanshō, che si è innamorato di Anna. Quest'ultima fa scappare il fratello perché raggiunga Kyoto, venendo imprigionata. Saburō, lottando col fratello Jirō, la lascia fuggire, e poco dopo la ragazza si trasforma in un cigno. Nel frattempo gli animali si liberano dalla prigionia e si mettono in viaggio per ricongiungersi con Robin. Lo ritrovano quando giunge finalmente a Kyoto, aiutandolo a salvare da un energumeno la principessa Aya, figlia del consigliere dell'imperatore Fujiwara No Morozane. Robin apprende quindi che il padre, giudicato colpevole, è stato mandato a Osaka e lì è morto di malattia il mese precedente. Il ragazzo viene quindi invitato a rimanere a casa di Fujiwara, che lo crescerà come un figlio.Diventato adulto, Robin sconfigge un mostro dall'aspetto di un ragno gigante, che metteva in pericolo la vita di Fujiwara. Questo gli fa meritare il titolo di governatore di Mutsu. Mentre fa ritorno a Yura, Robin viene attaccato dagli uomini di Sanshō, riuscendo comunque a sconfiggerli con l'aiuto dei suoi animali. Robin decide tuttavia di perdonare Sanshō e i suoi uomini, e arrivato alla città viene a sapere che Saburō, fattosi monaco, ha costruito un altare in onore di Anna, diventata un cigno. Robin ordina allora a Sanshō di liberare tutti gli schiavi e, guidato dalla sorella, va a cercare sua madre, che è diventata povera e quasi cieca. Madre e figlio si imbarcano quindi insieme ai tre animali, seguiti dalla sirena Stellina e guidati dal cigno Anna. Finalmente riunita, sebbene molto diversa rispetto a un tempo, la famiglia può così fare ritorno a casa.

Writers:  Sumie Tanaka
Stars:  Doppiatori Originali:Yoshiko Sakuma: Anna Jo Mizuki: Saburō Kin'ya Kitaōji: Robin adulto Isuzu Yamada: Yashio Morio Kazama: Robin bambino Jun Usami: Iwaki Sō Yamamura: Fujiwara No Morozane Tomoko Matsushima: Aya Mikijirō Hira: Jirō Masao Mishima: Onikura Yasushi Nagata: Hito-gai No Yamaoka Eijirō Tōno: Sanshō Nakajirō Tomita: Yakkogashira No Kenroku Harue Tone: Stellina Tokue Hanazawa: Makako Junji Masuda: Messaggero di Morozane Reiko Mutō: Mezzo Kōji Kiyomura: Miyazaki No Jinpachi Kenji Ushio: Sado No Tatsukō Tōru Ōhira: Moku Doppiatori Italiani:Gianfranco Bellini: Saburō Vittoria Febbi: Yashio Massimo Turci: Iwaki Rosalinda Galli: Aya Arturo Dominici: Sanshō Ferruccio Amendola: Yakkogashira No Kenroku Germana Dominici: Stellina

Photos

No images were imported for this movie.

Storyline

Nel periodo Heian, in una riserva forestale della prefettura di Mutsu (odierno distretto di Tohoku), vivono serenamente con la famiglia i fratelli Anna (in originale Anju) e Robin (in originale Zushiōmaru), figli di Iwaki, sovrintendente della riserva. Un giorno Onikura, il signore della regione, chiede in sposa la bella Anna, ma Iwaki si rifiuta, scatenando la rabbia dell'uomo. Onikura si mette a cacciare nella riserva e vi appicca il fuoco, stanando il ratto Mezzo (in originale Chonko) e l'orsetto Moku e seguendoli fino a casa di Iwaki. Lì viene accusato della caccia e dell'incendio, ed è costretto ad andarsene. Onikura scrive tuttavia all'imperatore, accusando Iwaki dei propri reati e facendolo richiamare a Kyoto per essere giudicato. Durante l'assenza dell'uomo, Onikura e i suoi gregari arrivano a confiscare le sue terre, costringendo alla fuga Anna, Robin, la madre Yashio, la serva Stellina (in originale Kikuno), il loro cane Botolo, Mezzo e Moku. La famiglia si dirige verso Kyoto per rivolgersi all'imperatore, ma il viaggio si rivela difficile e pericoloso.Durante il viaggio, il gruppo finisce in mano a dei mercanti di schiavi e viene diviso: i ragazzi vengono venduti al crudele intendente Sanshō, nella città di Yura; Stellina viene buttata in acqua all'inizio del viaggio in barca e si trasforma in sirena, mentre Yashio finisce sull'isola di Sado; gli animali vengono invece messi in gabbie viaggianti. Mentre Stellina si vendica annegando i mercanti in un vortice d'acqua, Anna e Robin vengono messi subito al lavoro da Sanshō. I due ragazzi ricevono tuttavia l'aiuto del gentile Saburō, figlio minore di Sanshō, che si è innamorato di Anna. Quest'ultima fa scappare il fratello perché raggiunga Kyoto, venendo imprigionata. Saburō, lottando col fratello Jirō, la lascia fuggire, e poco dopo la ragazza si trasforma in un cigno. Nel frattempo gli animali si liberano dalla prigionia e si mettono in viaggio per ricongiungersi con Robin. Lo ritrovano quando giunge finalmente a Kyoto, aiutandolo a salvare da un energumeno la principessa Aya, figlia del consigliere dell'imperatore Fujiwara No Morozane. Robin apprende quindi che il padre, giudicato colpevole, è stato mandato a Osaka e lì è morto di malattia il mese precedente. Il ragazzo viene quindi invitato a rimanere a casa di Fujiwara, che lo crescerà come un figlio.Diventato adulto, Robin sconfigge un mostro dall'aspetto di un ragno gigante, che metteva in pericolo la vita di Fujiwara. Questo gli fa meritare il titolo di governatore di Mutsu. Mentre fa ritorno a Yura, Robin viene attaccato dagli uomini di Sanshō, riuscendo comunque a sconfiggerli con l'aiuto dei suoi animali. Robin decide tuttavia di perdonare Sanshō e i suoi uomini, e arrivato alla città viene a sapere che Saburō, fattosi monaco, ha costruito un altare in onore di Anna, diventata un cigno. Robin ordina allora a Sanshō di liberare tutti gli schiavi e, guidato dalla sorella, va a cercare sua madre, che è diventata povera e quasi cieca. Madre e figlio si imbarcano quindi insieme ai tre animali, seguiti dalla sirena Stellina e guidati dal cigno Anna. Finalmente riunita, sebbene molto diversa rispetto a un tempo, la famiglia può così fare ritorno a casa.



Details

Official Website: 
Country:   Japan
Language:  Italian, Japanese
Release Date:  21 ottobre 1961

Box Office

Company Credits

Production Companies:  Toei Doga

Technical Specs

Runtime:  1 h 23 min

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>