Tunué porterà tutti possono fare fumetti al Napoli Comicon

In occasione della la 16° edizione di Napoli Comicon, la Tunué Editori dell’Immaginario ci espone quali saranno gli eventi legati a GUD, il giovane autore che vi farà conoscere il libro che sostiene avrebbe voluto leggere a 16 anni quando iniziò a pensare che, quella del fumettista, poteva essere una strada professionale percorribile.

Gud sarà inoltre protagonista allo spazio Kids del Comicon che quest’anno sarà completamente ampliato e rinnovato, presto vi daremo tutte le informazioni.

Parliamo di Tutti possono fare fumetti #TPFF il manuale a fumetti su come fare fumetti che ha un illustre, imprescindibile precedente: i libri di Scott McCloud, in cui l’autore mette la sua esperienza di fumettista a servizio di chi ama leggere e fare fumetti allo scopo di esplorare a fondo l’arte sequenziale, capire come si crea e scoprire come si rinnova.

Il salone internazionale del fumetto a Napoli si terrà dal 1 al 4 maggio nella prestigiosa sede del Castel Sant’Elmo e sarà una delle tappe del tour che GUD sta organizzando in tutta Italia.

La Tunué, inoltre, ci propone una divertente intervista con l’autore che vi riportiamo di seguito in versione integrale. In quest’intervista realizzata a GUD, scoprirete come Tutti possiamo avvicinarci all’arte del fumetto se ci dedichiamo al nostro lavoro con impegno, passione, dedizione e volontà!

Qual è la premessa di partenza del manuale?

È il libro che avrei voluto leggere a 16 anni, quando ho iniziato a pensare che quella del fumettista poteva essere una strada professionale percorribile. La mia esperienza da studente sfaticato e poco attento mi ha insegnato che per imparare le cose bisogna viverle, e in questa accezione nulla è più efficace di un viaggio. Così ho immaginato di incontrare varie personalità e personaggi della storia del fumetto facendomi raccontare da loro quali sono gli elementi fondanti di questo linguaggio e quali le basi tecniche per poter raccontare con le immagini in sequenza.

Qual è l’obiettivo raggiunto dalla trattazione?

Avvicinare il lettore al fumetto, alle sue caratteristiche e peculiarità con un occhio sempre puntato a raccontare il fumetto per quello che è: un mezzo di comunicazione con un proprio specifico linguaggio.

Da che cosa è nata l’ispirazione (tendenze, cultura, mass media)?

Dalla mia vita professionale come insegnante, autore, disegnatore, giornalista e appassionato di fumetto.

A che tipo di pubblico si rivolge?

Ai professionisti, agli insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado, agli addetti ai lavori, a chi vorrebbe fare fumetti e, più in generale a tutti i curiosi.

Perché credi che questo libro debba essere letto?

Perché avvicina all’approfondimento, dando curiosità e chicche a chi conosce poco o per niente il linguaggio del fumetto. Ci sono poi alcune indicazioni utili sull’impostazione del lavoro, sulle basi del disegno e del racconto.

Cinque aggettivi che descrivano al meglio il tuo manuale.

Divertente, coinvolgente, sorprendente, utile, pazzo.

Al momento non disponiamo di altre informazioni ma, come di consueto, continueremo a seguire da vicino sia l’editore che il Napoli Comicon al quale parteciperemo grazie ad un nostro inviato che ci farà sapere in tempo reale cosa la manifestazione di quest’anno ci riserva quindi, se volete rimane aggiornati, continuate a seguirci.

Stay Tuned!!!

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>