[Speciale] Live Action Movie (parte 1)

Quando gli anime diventano in carne ed ossa

Mesi fa abbiamo pubblicato uno speciale a puntate dal titolo  “il fumetto tradito”, viste le email che ci sono arrivate, abbiamo deciso di scrivere un nuovo speciale anche questo a puntate a cadenza settimanale che vi parlerà di tutti quegli anime e manga che nel tempo hanno beneficiato di una trasposizione in Live Action. Alla fine di questo speciale disporremo del più vasto e completo archivio dedicato ai Live Action. Ovviamente Fumetti Anime And Gadget non viene meno alla sua vocazione social, quindi se dovessimo omettere o saltare qualche titolo (in fondo la produzione asiatica è talmente vasta che non credo di possedere una profonda ed esaustiva conoscenza in materia e come me penso che questo possa valere un po’ per tutti) potete benissimo segnalarlo voi o tramite i commenti o mediante il form per i contatti che trovate nell’apposita sezione.

Il primo live action che andremo ad illustrarvi è tratto da un manga e da una serie tv arrivati anche in Italia stiamo parlando di: Il Ritorno di Diavolik –  Ôgon Batto (FANTAMAN).

Si tratta di un film del 1966, di nazionalità Giappone (non tutti i live action sono girati e prodotti in Giappone) della durata di 73 minuti. La regia è di Hajime Sato, mentre il cast è composto da Sonny Chiba / Cmdr. Yamatone, Hirohisa Nakata / Suzuki – The Golden Bat, Andrew Hughes.

La trama si discosta leggermente da quella del manga e dell’anime e sinteticamente è questa: il planetoide Icaro, fuoriuscito dalla sua orbita naturale, precipita inesorabilmente verso la Terra. Mentre i fisici di tutto il mondo studiano il modo di distruggere Icaro o di deviare la sua traiettoria, una spedizione scientifica scopre, tra le rovine di una città morta, la tomba del mitico mostro Diavolik. Poiché le iscrizioni sulla tomba rivelano che Diavolik, richiamato in vita versando dell’acqua sul suo scheletro, è in grado di salvare la Terra dall’imminente distruzione, gli scienziati decidono di affidarsi a quest’ultima possibilità di sopravvivenza. Il mostro, richiamato in vita, affronta il responsabile della deviazione del planetoide: Nazo, un essere deforme, che, una volta eliminata l’umanità, si proponeva di diventare il re degli spazi. Dallo scontro tra i due mostri, riuscirà vincitore Diavolik, il quale, dopo aver abbattuto il folle rivale, riuscirà, con un potente cannone atomico a distruggere il planetoide impedendogli di precipitare sulla Terra.

Tratto dal romanzo Ogon Bat di Takeo Nagamatsu e dall’omonimo manga di Osamu Tezuka (in Italia conosciuto come Fantaman), il soggetto mescola magia, folklore e fantascienza e si indirizza prevalentemente al pubblico dei giovanissimi. La versione arrivata nel nostro paese è stata probabilmente rimontata dai distributori e ribattezza regista e protagonisti con nomi americanizzati (Terence Marvin Jr., Peter Conway, Thomas Lee, Deborah Scott). Hajime Sato ha diretto anche I mostri della città sommersa e Distruggete DC 59.Negli USA, il film è conosciuto con i titoli:- Gold Bat- The Golden Bat.

Si tratta dell’unico dei tre film di Fantaman ad essere giunto da noi (di cui personalmente ne possiedo una copia). Per il momento ci fermiamo qui, ma continuate a seguirci perché tra una settimana torneremo puntuali con un’altra puntata del nostro speciale dedicato al mondo dei live action asiatici.

Stay Tuned!!!

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>