Record d’incassi per Dragon Ball Z: Battle of Gods

Buone notizie per gli appassionati Dragon Ball, infaatti, la Toei Animation ha recentemente divulgato il bilancio più recente degli incassi al botteghino relativo al film Dragon Ball Z Battle of Gods, confermando che la pellicola ha guadagnato un totale di 2,9 miliardi di yen (circa 30 milioni di dollari).

La Toei ha, inoltre, registrato un record assoluto per fatturato e utile nel primo trimestre dell’anno fiscale che termina il 31 marzo 2014 (1 aprile 2013-30 giugno 2013). Il fatturato complessivo è aumentato del 13,6%, il risultato  netto è aumentato del 160,2% e il reddito ordinario del 137,1%. Tuttavia, l’utile netto è sceso 134,5%.

Traducendo questi numeri in un linguaggio più spicciolo, possiamo ipotizzare che, visti i record d’incasso maturati dal film di Dragon Ball, che dimostrano a distanza di anni ancora un grande interesse da parte del pubblico verso il personaggio e la sua saga, non è da escludere che possano essere realizzati altri prodotti in animazione.

Ago della bilancia potrebbe essee Akira Toriyama, autore del manga che, in tutti questi anni, non ne ha voluto sapere di rimettre mano alla saga e proseguirla da dove l’aveva interrotta. In tal senso c’è da dire che, un timido segno d’apertura, l’abbiamo avuta proprio con Dragon Ball Z Battle of Gods, infatti, proprio in quest’ultima pellicola, Toriyama ha curato la sceneggiatura ed ha supervisionato la regia.

Uscito nelle sale giapponesi lo scorso 30 Marzo, Dragon Ball Z: Battle of Gods si svolge tra i capitoli 517 e 518 del manga originale di Akira Toriyama, ovvero durante i dieci anni non raccontati successivi alla battaglia contro Majin Buu: il dio della distruzione Birusu, che ha mantenuto l’equilibrio dell’universo, si risveglia da un lungo sonno e, dopo aver saputo che Freezer è stato sconfitto da un Saiyan, si mette alla ricerca di Goku. Noncurante degli avvertimenti del supremo Kaioh, Goku sfida la divinità in battaglia e viene sconfitto: chi riuscirà a fermare la minaccia del dio della distruzione?

Al momento non sappiamo ancora dirvi se e quando questa pellicola arriverà anche in Italia ma, come di consueto, continueremo a seguire da molto vicino l’operato dell’editore e, non appena vi saranno altri ed ulteriori sviluppi, non mancheremo di tenervi aggiornati, quindi continuate a seguirci.

Stay Tuned!!!

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>