Pubblicata l’anteprima di Crisi Finale

La RW Lion, ha reso disponibile l’anteprima di Crisi Finale, volume già disponibile dal 29 Marzo. L’anteprima in questione la trovate in calce a questo articolo.

DC ABSOLUTE
CRISI FINALE
(Contiene Final Crisis 1-7, Final Crisis Submit 1, Final Crisis Superman Beyond 1-2, Final Crisis Sketchbook, Final Crisis 1 Director’s Cut, Batman 682-683)
di Grant Morrison, Doug Mahnke, J.G. Jones, Carlos Pacheco, Matt Clark, Jesus Merino, Christian Amy, Marco Rudy, Tom Nguyen, Lee Garbett, Trevor Scott
9788868731342
21,2×32,60, C, 400 pp, col.
€ 43,95

Raccolta per la prima volta in uno splendido volume cartonato, la saga che ha rivoluzionato l’universo DC! Scritta da Grant Morrison e disegnata dai migliori artisti in forza alla DC Comics, “CRISI FINALE – EDIZIONE ASSOLUTA” contiene l’epico scontro tra Superman, Batman e le forze della Justice Legue contro la minaccia di Darkseid. Trionferà il bene o il male, la luce o l’oscurità?

Crisi finale scaturì da varie idee che Grant Morrison ebbe quando ritornò alla DC Comics nel 2003. Morrison disse: «Immaginai un enorme evento crossover chiamato Hypercrisis, che però non ebbe successo per vari motivi. Alcune idee di Hypercrisis confluirono nei fumetti di Sette Soldati, alcune in All Star Superman, altre in 52, e altre ancora trovarono una casa in Crisi finale». Secondo Grant Morrison, il lavoro cominciò su Crisi finale n. 1 all’inizio del 2006, con l’intenzione di fare divenire la serie un seguito di Sette Soldati e 52, due progetti che videro, all’epoca, il coinvolgimento di Morrison.

Riferendosi a Crisi infinita come alla “Crisi di mezzo” diede ai lettori l’impressione che ci sarebbe stato almeno un seguito in più all’originale Crisi sulle Terre infinite. Un poster del 2007 confermò quest’ipotesi con la frase: «Gli eroi muoiono. Le leggende vivono per sempre».

Crisi finale fu preceduto da Countdown, una serie settimanale lunga un anno che era il seguito di 52. Arrivati a metà, la serie fu rinominata Countdown to Final Crisis. Tuttavia, il lavoro illustrativo ebbe alcuni ritardi, e Morrison non ebbe intenzione di farla continuare sulle pagine di Crisi finale come la DC Comics aveva sperato. Per rispettare i termini di scadenza, Countdown lo avvolse con il numero 1 ed il suo numero finale pianificato (n. 0) fu pubblicato come uno speciale a basso costo autoconclusivo intitolato DC Universe n. 0. Oltre a sperare di avere i numeri successivi sotto i nomi di Batman R.I.P. e La notte più profonda, il numero fu narrato da Barry Allen e vide protagonista Libra nella guida di un gruppo di supercriminali nella preghiera per il “dio del male”, Darkseid. Il risultato fu, come descritto da Morrison, che “lo stiamo guardando fallire nel presente, nel passato dei Sette Soldati dove finalmente arrivò a riposare nel corpo del “Boss Dark Side”, il gangster di quella storia”.

Per aiutare i lettori ad identificarsi ai pertinenti eventi di Crisi finale e altri eventi maggiori dell’Universo DC dei mesi successivi, un'”avvistamento” di uno striscione della copertina comparve in vari fumetti della DC come “segnali, marcamenti di eventi importanti attraverso l’Universo DC”. Le prime di queste intestazioni comparvero rispettivamente in Justice League of America (vol. 2) n. 21 e in Action Comics n. 866.

L’intento originale era quello di fare sì che Jones illustrasse tutta la serie. A causa dei ritardi, tuttavia, Carlos Pacheco disegnò i numeri da 4 a 6 con Jones, ed il n. 7 fu interamente illustrato da Doug Mahnke. Jones disse che “Ogni problema per il completamento della serie sono miei. Mi piace l’arte di Doug Mahnke, e sarebbe stato probabilmente la scelta iniziale migliore per l’illustrazione della serie”.

In aggiunta al nucleo della serie limitata la storia più larga includeva il completamento della storia anche in fumetti esterni, compresi dei numeri auto conclusivi ed una serie limitata. Gli auto conclusivi sono Requiem, Resist, Secret Files e Sottomissione. Anche Rage of the Red Lanterns è l’inizio di una storia dello stesso nome, che riprende gli eventi di “Green Lantern: Secret Origin” e la continuazione in Green Lantern n. da 36 a 38. Cominciò come un’auto conclusivo perché, secondo Geoff Johns, “gli eventi in Crisi finale motivarono i Guardiani dell’Universo nel procedere ulteriormente con il loro tentativo di contenimento della luce”. La serie limitata comprende Superman Beyond, Legion of 3 Worlds, Rivelazioni, e La Rivincita dei Nemici.

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>