Pronta al via la mostra Un tuffo negli anni ’80 e ’90

Tra qualche giorno prenderà il via una interessante mostra che farà fare un tuffo negli anni 80 e 90 a tutti gli appassionati di fumetto ed animazione giapponese.

Dal 6 al 9 settembre, esposizione della mostra di fumetto ed illustrazione di Matteo Modonesi “Un tuffo negli anni ’80 e ’90” promossa in collaborazione con l’Associazione “Share for community”. In esposizione oltre un centinaio di tavole originali dove è evidente, come scrive Pino Morgagni, “la grande influenza dei manga (fumetti giapponesi) di cui l’esempio più emblematico è il particolare taglio degli occhi. Occhi grandi, espressivi e pieni di effetti di luce, tali da poter trasmettere all’osservatore lo stato d’animo dei personaggi rappresentati. Lo scopo è quello di trasmettere una eloquente espressione anche tramite lo sguardo, in particolare in quelle illustrazioni prive di dialoghi, ove tale espediente è l’unico mezzo per catturare l’osservatore facendogli vivere la scena tramite queste emozioni. ” Prosegue Morgagni “I fumettisti come Modonesi potrebbero essere definiti, con un’immagine suggestiva, “peintres de la vie moderne” poiché dietro il loro lavoro c’è l’orizzonte di tutti i giorni, con le stranezze, le nevrosi dell’uomo animate dalle monotonie e le banalità dell’odierno consumismo, accompagnato dall’onnipotente pubblicità quotidiana. Ma è con questo mondo che l’arte del fumetto entra comunque in rapporto, quando non né diviene addirittura funzionale con un’efficacia non riscontrabile in nessuna altra forma artistica”. Le illustratrici Oriana Ramunno e Scilla Bonfiglioli dicono invece:” Ed è proprio un senso di libertà che rievocano le opere di Matteo Modonesi. Libertà di lasciarsi travolgere dai colori sgargianti, dall’uso sapiente delle linee, ma anche dalla libertà di rievocare un immaginario legato alla nostra infanzia. Nei disegni dell’artista, infatti, rivive il mondo legato all’anime boom degli anni ’80, con un percorso che segue i capolavori cult del ventennio successivo. (…) Se l’impatto emotivo è quello nostalgico dell’infanzia, i colori freschi e la vivacità delle opere di Modonesi sanno dare vita nuova al panorama del fumetto, nelle sue rivisitazioni. La nota predominante del suo lavoro è di certo il coraggio della sfida nel proporre insieme il vecchio e il nuovo e mostrare il già visto in un modo che nessuno ha visto mai.

ORARI:
– venerdì 6 settembre dalle 18.30 alle 24.00
– sabato 7 settembre dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 24.00
– domenica 8 settembre dalle 15.00 alle 24.00
– lunedì 9 Settembre dalle 17.00 alle 24.00
Ingresso libero

Al momento non disponiamo di altre informazioni ma, come di consueto, continueremo a seguire da vicino la mostra e, non appena vi saranno altri ed ulteriori sviluppi, non mancheremo di tenervi aggiornati, quindi continuate a seguirci.

Stay Tuned!!!

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>