Parte l’iniziativa 100 fumettisti per 100 mattoni

Nell’ambito di Bonvi Parken (23 e 24 giugno tra via della Pace e viale Amendola), l’associazione culturale e artistica ComixComunity propone un’iniziativa di sensibilizzazione e raccolta fondi a favore delle persone colpite del terremoto che ha funestato l’Emilia. L’iniziativa si intitola “Don Camillo e Peppone per la ricostruzione. 100 fumettisti per 100 mattoni”.

“I celeberrimi personaggi creati da Giovannino Guareschi, da un paio d’anni protagonisti anche di una serie a fumetti, hanno già passato almeno due periodi in cui è stato necessario ricostruire”, spiegano gli organizzatori dell’iniziativa. “Hanno vissuto e raccontato il secondo dopoguerra, dove da opposti schieramenti è stato indispensabile rimanere uniti di fronte a un Paese ridotto in macerie, così come di fronte all’alluvione che sconvolse la Bassa nel 1951. Anche in quel caso, con il sudore, la fatica e la determinazione di tutte le persone di buona volontà al di là del loro credo e colore politico, la terra tanto amata da Guareschi seppe reagire e rialzarsi. Per questo oggi il prete e il primo cittadino tornano in prima linea per affrontare la nuova prova a cui l’Emilia è chiamata”.

“L’iniziativa è ottima ed è giusto che anche il parroco don Camillo e il sindaco Peppone aiutino la propria gente come stanno facendo tutti i sindaci e i parroci delle zone terremotate”, è stata la risposta di Alberto e Carlotta Guareschi, figli dello scrittore, che hanno subito avvallato l’iniziativa. Così ha fatto la casa editrice ReNoir Comics, che pubblica le avventure a fumetti dei due celebri personaggi.

Da un’idea del curatore della collana, Davide Barzi, si è deciso di contattare cento disegnatori di fumetti, chiedendo a ognuno di loro di realizzare un’illustrazione su di un mattone. Ogni mattone, metafora della ricostruzione, diverrà quindi un’opera unica e irripetibile che verrà messa in vendita nel corso dell’evento per raccogliere fondi da destinare alle persone colpite dal terremoto.

Dove acquistare i mattoni

I mattoni saranno in vendita sabato 23 e domenica 24 giugno presso lo spazio solidarietà del Bonvi Parken, in viale Amendola a Modena, dalle 10 alle 20.

Gli autori coinvolti

Ecco alcuni degli autori che hanno dato la loro adesione all’iniziativa: Francesco Abrignani, Lola Airaghi, Fabiano Ambu, Stefano Babini, Roberto Baldazzini, Cristian Baldi, Luca Bertelé, Massimo Bonfatti, Mirko Bonini, Giuseppe Camuncoli, Adriano Carnevali, Clod, Christian Cornia, Maria Claudia Di Genova, Fabio D’Auria, Fabrizio Dori, Sandro Dossi, Lucio Filippucci, Stefania Fiorillo, Gianfranco Florio, Giuseppe Fontana, Giovanni Freghieri, Caterina Giorgetti, Cristina Giorgilli, Andrea Greppi, Stefano Landini, Danilo Loizedda, Mirella Mariani, Roberto Meli, Giacomo Michelon, Giuseppe Palumbo, Alessandro Poli, Giovanni Rigano, Piero Ruggeri, Luca Usai, Alessandro Vitti, Sonia Zucchini.

Giuseppe Camuncoli (Spider-Man): il mio mattone per i terremotati

“L’iniziativa è lodevole. Ho partecipato molto volentieri, perché da emiliano tutto quello che posso fare lo faccio. Proprio l’altro giorno ho fatto il mio mattone. Personalizzare un supporto che non sia la carta è stata una esperienza molto forte. E’ bello ripartire da oggetti concreti come i mattoni, dall’alto valore simbolico, per rilanciare la ricostruzione dopo il terremoto”.

Giuseppe Camuncoli, 37 anni di Reggio Emilia, è uno dei disegnatori italiano più noti anche all’esterno. Dalla sua matita escono infatti le avventure di Spider-Man per il colosso americano Marvel Comics, oltre a essere direttore artistico della Scuola Internazionale di Comics di Reggio Emilia con sedi in tutta Italia.

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>