Morto Vicar, illustratore di tante storie di Paperopoli e Zio Paperone

Apprendiamo tramite un comunicato stampa rilasciato dall’agenzia Adnkronos, di un grave lutto nel mondo dei fumetti Disney. L’artista cileno Victor Jose’ Arriagada Rios, famoso con lo pseudonimo di Vicar per essere considerato uno degli eredi migliori di Carl Barks come fumettista delle storie dei paperi di Walt Disney, e’ morto in un ospedale di Santiago del Cile all’eta’ di 77 anni, dopo una lunga battaglia contro la leucemia. Vicar inizio’ a disegnare personaggi Disney agli inizi degli anni Settanta, lavorando su storie di Paperino per conto della Egmont.

La sua prima storia, tre tavole con Qui, Quo, Qua, venne pubblicata nel 1972. Fin da subito il suo tratto e’ profondamente ispirato a quello di Barks, inventore di Paperopoli e di zio Paperone. Le sue figure e il suo tratto dinamico e grintoso fanno di Vicar uno dei piu’ degni continuatori dell’eredita’ grafica di Barks, tanto che nel 1977 e nel 1980 realizzo’ i seguiti di due mitiche avventure barksiane, ”Zio Paperone e i micro-paperi” (1966) e ”Zio Paperone e la Stella del Polo” (1953).

La fiducia in Vicar fu tanto forte che la Walt Disney gli affido’, oltre a molti fumetti su Paperino e Paperone, anche due storie inedite di Barks. Alla fine degli anni Sessanta Carsten Jacobsen, direttore editoriale della Egmont, invito’ il disegnatore cileno a realizzare nuove storie. Barks gli invio’ cosi’ due suoi soggetti: il primo, dal titolo “Scorrete piano, sabbie del tempo”, divento’ ”Zio Paperone e il segreto della giovinezza”; il secondo, “Che i deltaplani siano impiccati”, divenne ”Paperino in Andiamo piano con il deltaplano!”

 

 

Tags:  ,

Lascia un commento

È possibile utilizzare questi tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>