La DC Comics Prepara l’adattamento cinematografico di Flash

Dopo il grandissimo successo del reboot di Batman, ad opera di Christopher Nolan, ed i risultati discreti di Green Lantern, sembra che manchi un solo supereroe del rooster della DC Comics (se escludiamo il nuovo Superman, in uscita a breve con il film Man of Steel) a non aver suscitato interesse per una trasposizione cinematografica. Parliamo, ovviamente, di Flash. Il film di Flash sembra essere al primo posto nella lista dei “film da produrre” della Warner Bros. ma ancora, purtroppo, non è possibile sapere nulla di più sul cast o la trama della pellicola.

Se il progetto supererà questa fase ed entrerà in produzione, non sarà la prima volta che il personaggio di Berry Allen farà azionare le macchine da presa. Infatti tra il 1990 ed il 1991 la CBS realizzò una serie tv di 22 episodi ispirata dall’omonimo fumetto della DC Comics (di cui vi riproponiamo in calce a questo articolo la sigla).

Protagonista della serie è Barry Allen (John Wesley Shipp), ricercatore della polizia scientifica di Central City.

Dopo il violento contatto con un fulmine ed alcune sostanze chimiche, diventa in grado di muoversi ad altissima velocità. In seguito all’assassinio di suo fratello Jay da parte di Nicholas Pike (Michael Nader), gangster ed ex poliziotto, decide di sfruttare a fin di bene i suoi nuovi poteri: così assume l’identità supereroica di Flash, per vendicare il fratello e per amore della giustizia.

A conoscere il segreto di Flash/Barry Allen sono Christina McGee (Amanda Pays), ricercatrice degli S.T.A.R. Labs (abbreviazione di Science and Technology Advanced Research Laboratories), l’investigatrice Megan Lockhart (Joyce Hyser) e il dottor Desmond Powell, più noto come “Ombra della Notte” (Jason Bernard). Da contrappunto comico alla serie fanno Julio Mendez (Alex Désert), collega di Barry Allen, e i due poliziotti Murphy (Biff Manard) e Bellows (Vito D’Ambrosio).

L’avversario più pericoloso del supereroe è il pazzoide Trickster (Mark Hamill, già Luke Skywalker nella saga di Guerre stellari), che appare in due episodi, Il trasformista e Il lavaggio del cervello. Tra gli avversari è da ricordare anche un clone di Flash, chiamato “Polluce” (che compare nell’episodio Il superuomo), con un costume simile a quello rosso del vero Flash ma differente nel colore blu e nello stemma stampato.

Purtroppo andò in onda soltanto una stagione perché negli Stati Uniti avevano ricevuto un ascolto maggiore I Simpson e le partite di basket della NBA che ne sentenziarono la prematura cancellazione.

Se guardando il filmato che vi proponiamo alla fine di questo articolo le musiche vi daranno un senso di dejavù, potrebbe non essere un caso. Infatti, il compositore Danny Elfman, a quell’epoca reduce dai successi di Batman e del suo sequel Batman – Il ritorno, si occupò delle musiche della sigla, e la compositrice Shirley Walker delle musiche di sottofondo.

Al momento non siamo in grado di dirvi se e quando il progetto andrà avanti, ma se questo accadrà non mancheremo di riferirvelo con dovizia di particolari, quindi continuate a seguirci se volete rimanere informati.

Stay Tuned!!!!


Tags:  , , ,

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>