Intervista al Collezionista di Puffi

Il collezionismo porta noi appassionati a creare delle collezioni più o meno grandi e molto spesso anche uniche. Non importa che si tratti di manga, di anime, di action figure o di gashapon, il collezionista quando inizia, si ferma solo quando ha completato la propria collezione.

Ne sa qualcosa Gabriele Spreafico, che da buon collezionista ha iniziato e sta portando avanti, una singolare collezione quella dei Puffi. Voi direte nulla di speciale, sono alti due mele o poco più come recitava una delle tante sigle della versione animata di questi simpatici e colorati personaggi, ma vorrei vedervi a trovare il posto dove tenere una collezione che vanta oltre 2.600 puffi, si avete letto bene ed è proprio questa la mole di puffi che questo collezionista è riuscito a mettere da parte negli anni.

Indubbiamente la collezione è diventata notevole e la cosa l’hanno notata anche al Messaggero, testata giornalistica che di solito non si occupa di collezionismo ma, forse complice l’uscita in dvd e blu ray di questi giorni del film in live action dei puffi, hanno pensato bene di fare un’intervista a questo particolare collezionista.

Trattandosi di una persona che come noi e buona parte dei nostri lettori colleziona per passione, ci è sembrato giusto regalargli un po’ di spazio e riportare in versione integrale l’intervista rilasciata al quotidiano il Messaggero.

Quando hai iniziato a collezionare Puffi e perchè?

«Ho iniziato a collezionare puffi da quando ero piccolo. All’inizio i miei genitori me li compravano in cartoleria e nei negozi di giocattoli. Poi, crescendo, ho iniziato a cercarli per conto mio nei mercatini e nei negozi specializzati di collezionismo».

Quanti puffi possiedi?

«La collezione originale, senza contare le varianti, conta circa 400 Puffi e 75 Super Puffi (quelli venduti con accessori vari in una scatolina di cartone). Io colleziono non solo i Puffi “regolari”, ma anche tutte le varianti di colore, forma, marchio di produzione, ecc… e ho circa 2600 Puffi diversi».

Che cosa collezioni dei Puffi, solo i pupazzetti?

«Colleziono TUTTO QUELLO CHE RIGUARDA I PUFFI: pupazzetti, magliette, peluches, DVD, fumetti, portachiavi..».

Cos’altro collezioni?

«Come ti ho spiegato prima, sono un ragazzo “malato” di collezionismo. Penso di averne contratto una forma acuta. Tutto quello che si può collezionare mi interessa e, nei mercatini della domenica sono il primo cliente della maggior parte dei venditori. Anzi, a volte arrivo prima io di loro».

Come dividi il tuo tempo fra il lavoro, famiglia e i puffi?

«Di notte lavoro. Sono un panettiere: in vetrina nel mio negozio campeggiano due enormi peluche dei Puffi. Mia moglie lavora nel negozio di famiglia e il mio piccolo Cristian (ha quasi tre anni) spesso mi viene a trovare. La stanza dei Puffi però e “al sicuro” a casa dei miei genitori: li dentro mio figlio non entra se non ci sono anche io a sorvegliarlo. La domenica mattina mi sveglio presto per visitare i mercatini di piazza ed essere pronto ad acquistare il pezzo mancante per la mia collezione che, a dire il vero, è molto difficile da trovare perché ne ho veramente tanti».

Lascia un commento

È possibile utilizzare questi tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>