I Beatles a fumetti, una raccola di strisce per raccontare i Fab Four

In ogni parte del mondo sono comparsi oltre mille fumetti dedicati ai Beatles.
Enzo Gentile e Fabio Schiavo, animati dall’enorme passione per i mitici Fab Four, hanno portato a termine un’esaustiva selezione che è stata pubblicata nel libro “Beatles a fumetti” (Skira Editore, 240 pagine, euro 39,00), opera da amatori, dove la band più famosa della storia del rock è protagonista di alcune storie, oppure presente con brevi “camei” o con fugaci apparizioni, citata o con le canzoni trasformate in strisce.

«Gli eroi, quelli veri, non invecchiano, non sono mai stanchi […] – inizia così Enzo Gentile nella sua introduzione -. E allora cosa c’è di meglio di una vita a fumetti per eternare un mito, per esplicitare ancora di più e meglio come i Beatles siano stati in tutto e per tutto anche una creatura ultraterrena, sospesi, dopo il micidiale successo planetario dei Sixties, in una sorta di bolla fuori dal tempo? Renderli cartoon, personaggi e simboli senza età, senza rughe né smagliature e addirittura fenomeni impossibili da scalfire attraverso al loro stessa arte».

Il volume, interamente a colori e stampato su una carta speciale, rimanda alla più classica e pregevole editoria a fumetti, dove l’illustrazione raffinata la fa da padrona con lo spazio per i testi a commento circoscritto a scelte indovinate e originali. In aggiunta alle due introduzioni curate dagli autori, sono inseriti alcuni agili interventi a corredo di foto storiche e dettagliate cronologie, fino agli anni attuali, relative ai Beatles e a John Lennon.
E proprio al grande John Lennon viene riservata la parte finale del libro, una specie di appendice censuaria, con i fumetti più suggestivi e stimolanti a lui dedicati da disegnatori di tutto il mondo.

L’idea di un libro a fumetti sui Beatles non è banale: i quattro musicisti erano infatti degli appassionati di vignette e baloon, oltre ad essere stati – volenti e nolenti – protagonisti di migliaia di strisce e disegni.

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>