Etna Comics 2012 Sintesi della Seconda Giornata

Secondo giorno di Etna Comics e questa volta la giornata è stata piena e ricca di eventi e di incontri, oltre alle mostre che sono proseguite anche oggi e si concluderanno domani alla chiusura della mostra.

Ieri avevamo visitato la mostra omaggio dedicata a Tex Willer ed a S. Bonelli, oggi abbiamo visitato la mostra ARTE FRA LE NUVOLE che già qualche giorno fa avevamo incontrato nella sua sede d’origine nella città di Messina.

Dopo il grande successo sia di critica che di pubblico, la mostra ripropone le copertine del fumetto “operaio” degli anni 70/80 anche ad Etna Comics. Uno speciale allestimento, curato da Max Massimiliani, all’interno della rassegna catanese ci mostra le copertine ORIGINALI realizzate da onesti mestieranti e grandi maestri come Carlo Iacono, Floriano Bozzi, Pino Dangelico, Alessandro Biffignandi, il figlio d’arte Roberto Molino, i primi lavori del grande Milo Manara, ma anche un Magnus d’annata con le tavole di Kriminal e Satanik.

La mostra si snoda attraverso un centinaio di copertine ripercorrendo un ventennio del fumetto italiano partendo dall’inizio degli anni ’70 e attraversando i più svariati generi, dall’erotico, per arrivare al noir, alla guerra, all’avventura e al western, in mostra un’intera generazione di disegnatori, mostrandoci un mestiere e un arte di cui nel nostro paese si sono quasi perse le tracce e che, invece, in quel periodo attraverso gli artisti italiani esportati in tutto il mondo, ha fatto la storia del fumetto, anche se i critici continuano a bollarlo come fumetto di serie B, ma che rappresenta abbastanza fedelmente la società italiana di quel periodo, schiacciata dal perbenismo di una certa sinistra e dall’altro dal bigottismo della chiesa cattolica.

Il tempo è tiranno ed a malincuore lasciamo l’area dedicata alle mostre per dedicarci al cuore della manifestazione odierna con una serie di incontri che sinteticamente elenchiamo e vi riportiamo qui per poi tornaci su a manifestazione conclusa.

Alle 11.30 presso il padiglione F1 c’è stato l’incontro generazione di note degli anni 80 ad oggi. All’incontro hanno partecipato Cristina D’avena, Enzo Draghi e Giorgio Vanni che hanno intrattenuto la vasta platea con aneddoti e storie dietro le quinte sul mondo delle sigle tv facendo la felicità di quanti vi hanno preso parte.

Alle 12.00 sempre nello stesso padiglione si è svolto l’incontro con il pubblico della Hazard con Paolo Cossi che ha presentato i volumi della trilogia su Ugo Prat soffermandosi sul come siano nati questi volumi e cosa abbia significato realizzarli.

Alle 13.00 c’è stato l’incontro più atteso di tutta la giornata dal titolo L for Lloyd (V per Vendetta) introdotto da Dario Cherubino che ha magistralmente introdotto David Lloyd che ha ampiamente parlato della sua opera più famosa V for Vendetta per poi presentare la sua ultima fatica professionale che a brevissimo sarà distribuito dal magazine Aces Wekly in formato digitale per Ipad e Tablet, ma per il momento per il solo mercato inglese. L’incontro è poi proseguito con le immancabili domande dal pubblico e si è concluso con l’invito da parte di David Lloyd di spostarsi nel pomeriggio nell’apposita area firme dove ha poi fatto la felicità dei suoi fan dedicandosi a loro sia per firme che per delle foto che non pochi fan hanno chiesto se il maestro gentilmente si prestasse per l’ambito scatto. C’è da sottolineare che l’artista, vista l’affluenza, ha prolungato la sua permanenza nell’area firme (inizialmente della durata prevista di un’ora) a quasi quattro ore, a dimostrazione di quanto sia amato nel nostro paese e di quanto lui ami il nostro paese ed i suoi fan in particolare.

Alle 14.30 c’è stato l’incontro Diabolick sotto il vulcano con Tito Faraci intervenuto per i 50 anni di Diabolik e che successivamente si è spostato nel padiglione dedicato ad uno dei personaggi simbolo del fumetto italiano intrattenendosi con il pubblico intervenuto e rilasciando firme su di una cartolina “appositamente preparata” ed a tiratura limitata che veniva distribuita “gratuitamente” a chi si metteva in fila. Il maestro ha gentilmente firmato una cartolina dedicata a noi di Fumetti Anime And Gadget oltre a quelle che ha regalato e dedicato ai nostri singoli redattori che hanno presenziato all’evento.

Alle 15.00 presso il padiglione E1 si è svolta un’interessante conferenza dedicata al mondo dei robbottoni giapponesi presenziata, tra gli altri, dal doppiatore Maurizio Merluzzo che conoscerete per aver doppiato Aventganet e Bara in “Hunter X Hunter – Greed Island”, Sai in “Naruto: Shippuden”, “Ken il guerriero – La leggenda di Hokuto”, “Bleach: Memories of Nobody” (Voce di Renji Abarai) e tanti tantissimi altri ancora. L’incontro è stato piacevolissimo e dopo la sua conclusione noi di Fumetti Anime And Gadget ci siamo soffermati con Maurizio e speriamo quanto prima di poterlo risentire e perché no portarlo sulle nostre pagine e dargli il maggior spazio possibile.

Alle 17 si è svolto un altro evento topico della giornata, Doppio Anch’io, incontro con i doppiatori con Fabrizio Mazzotta voce di Krusty il Clown, Puffo Pittore (2^ voce) e Puffo Tontolone in “I Puffi”, Eros in “C’era una volta… Pollon” e tanti tantissimi altri che sicuramente i nostri lettori conoscono o riconoscono quando li ascoltano. L’evento non si è fermato a Mazzotta ma portato, per la gioia di tutti gli intervenuti altri doppiatori come Monica Ward, voce inconfondibile di Lisa Simpson, Ranma ragazza in Ranma ½ (versione non censurata) ed anche in questo caso tantissimi altri da non poterli citare tutti. All’evento abbiamo ritrovato Maurizio Merluzzo di cui vi abbiamo parlato prima e quindi “per il momento non ci soffermeremo oltre” ed infine, ma non per questo meno importante, è intervenuto Roberto Morville direttore artistico della Disney Italia di cui ha curato (tra le altre cose) il recentissimo Ribelle – The Brave (Brave). L’incontro si è svolto in più fasi, una prima introduttiva che ha presentato (come se ce ne fosse di bisogno) i doppiatori al pubblico, una seconda dedicata al mondo del doppiaggio e a come venga doppiata una serie tv specificando le differenze tecniche e di tempistica tra una serie tv (indipendentemente che si tratti di serie tv anime o di Telefilm) e Film. La terza fase ha visto i doppiatori cimentarsi nel ridoppiaggio in presa diretta di episodi a caso dei Simpson, di Full Metal Alchemist e di C’era una volta Pollon in alcuni casi invertendosi nei personaggi. L’ultima fase, quella più divertente, ha visto coinvolto il pubblico che ha avuto la possibilità di doppiare quegli stessi episodi accanto ai propri beniamini.

La giornata di oggi non è stata scandita solamente dagli incontri ma anche dalla presenza degli stand degli editori che si sono avvicinati al grande pubblico che normalmente ha a che fare solo con edicole e fumetterie, a loro si sono affiancati i negozianti che grazie ai loro stand hanno dato una nota di colore alla manifestazione rendendo possibile agli appassionati di completare le loro collezioni e di fare qualche piccolo affare che ha lasciato tutti contenti.

Ampio spazio è stato riservato al mondo del Cosplay che ha beneficiato di un’area interamente dedicata a chi si è voluto cimentare in questa difficile forma d’arte, ma erano tanti anche quelli che giravano in costume per il resto dei padiglioni.

Caratteristici sono stati anche il bar in stile giapponese, la degustazione del thè giapponese secondo le usanze di questo popolo, la dimostrazione di preparazione del Sushi, la vestizione del Kimono Kitsuke, la dimostrazione di Shodo, la calligrafia giapponese e le tecniche di realizzazione degli origami, per non parlare della possibilità di poter degustare i famosi Ramen giapponesi con un chiosco che li preparava e vendeva.

Con l’angolo dedicato alle firme che oltre a David lloyd ha beneficiato della presenza di Giorgio Vanni oltre che Cristina D’Avena, Enzo Draghi, Gallieno Ferri, Giacomo Porcelli, Ciro Cangialosi, Lelio Bonaccorso, Corrado Mastantuono, Eduardo Mello e Livio Cacciatore.

L’angolo dei disegni che ha raccolto nomi eccellenti del fumetto quali Emanuela Lupacchino, Enzo Troiano, Giacomo Porcelli, Giuseppe Guida, Livio Cacciatori, Luigi Siniscalchi, Andrea Mutti, Corrado Mastantuono, Giulia Adragna e Ciro Cangialosi che a rotazione si sono dati il cambio ai tavoli da lavoro ed hanno realizzato delle tavole con i loro rispettivi personaggi più amati e richiesti. Ad un certo punto anche Moreno Burattini, lo sceneggiatore di Zagor, per scherzo si è messo a disegnare anche lui realizzando dei faccioni del messicano CICO.

Riuscire ad elencare tutto quello che è avvenuto nella giornata di oggi è difficile ma pensiamo d’esserci riusciti e se pensate che Etna Comics abbia già dato tutto, aspettate di vedere domani quando arriverà la terza ed ultima giornata della mostra, quindi continuate a seguirci se volete rimanere aggiornati.

Stay Tuned!!!

Lascia un commento

È possibile utilizzare questi tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>