Create il vostro manga

Mangatar prima di essere un gioco di ruolo è una passione. Se ti piacciono i manga non puoi non provarlo. E se ti piacciono i giochi di ruolo, ti piacerà comunque. In sostanza, si tratta di una piattaforma che permette di creare il proprio manga prendendo ispirazione da uno qualsiasi dei personaggi delle dodici famiglie di manga, oppure partendo da zero. Una volta creato il tuo personaggio inoltre potrai utilizzare l’avatar dove vuoi, perché ti sarà rilasciato con licenza CC, come ci ha spiegato Raffaele Gaito, uno dei membri del team di questa startup italiana. Sono già quasi trentamila i mangatar creati, con un target di utenti che va dai 14 ai 35 anni.

Certo, prima di cominciare a giocare e prima che il gioco si faccia duro ci vuole un po’. Bisogna infatti preparare il proprio mazzo, aggiungendo nuovi personaggi per la battaglia. Al momento, il gioco non è ancora completo ed è solo possibile combattere con altri utenti (cinquemila quelli attivi), ma in autunno si potrà combattere insieme ai propri amici contro altri gruppi, per fare in modo che la propria famiglia regni sovrana nel mondo dei manga.

Dopo la caduta di Nagagoi, sovrano dei robot che avevano sottomesso le altre undici famiglie riunitesi per abbatterlo, l’energia che controlla le sei abilità dei mangatar è stata infatti dispersa nell’universo e ora tutti sono in cerca di questa per avere la supremazia sugli altri.

Dicevamo, prima di cominciare a combattere sul serio dobbiamo completare la prima missione, che altro non è che un tutorial per imparare il funzionamento di un gioco che proprio immediato non è. Una volta creata la nostra squadra di combattimento, possiamo potenziarla e aggiungere carte per conferire abilità speciali ai nostri uomini (e donne). Nel deck, infatti, possiamo creare i nostri soldati e decidere in che sequenza combatteranno.

Per conquistare crediti per comprare armi e carte possiamo attaccare altri mangatar ( shuffle fight) o aprire il borsello (via Paypal). Di base è possibile giocare con due mangatar contemporaneamente, ma poi ogni dieci livelli viene sbloccata una posizione aggiuntiva. I combattimenti sono in stile Pokemon e meritano di essere seguiti senza saltare subito al risultato finale. In Mangatar non si battaglia soltanto, ma c’è anche un sistema social di amicizie e messaggistica che ora permettere di organizzarsi per partecipare alla grande battaglia che comincerà in autunno. Gli scontri, per ora possibili solo in shuffle fight (per la rivincita occorre tornare al menu dei combattimenti effettuati), sono automatizzati: il nostro ruolo sta nel preparare i nostri guerrieri alla sfida, allenarli, fornirgli le armi per attacco e difesa, aiutarli a recuperare energie e preparare la strategia da usare in caso venissero attacchi mentre siamo offline.

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>