Cars & Comics, i fumetti conquistano il Museo casa Enzo Ferrari

È partita da qualche giorno, al Museo Casa Enzo Ferrari, a Modena, la mostra “Cars & Comics – L’auto interpretata dai grandi autori del fumetto”. La mostra in programma fino al prossimo 8 settembre, raccoglie per la prima volta insieme “le tavole originali dei grandi autori e dei mitici personaggi che hanno segnato in maniera inequivocabile la storia del fumetto in Italia e nel Mondo, con un unico denominatore comune: l’automobile”, spiegano dal Museo.

Nell’inedita serie di tavole che sono in esposizione, si possono ammirare le auto di Formula Uno e le sportive, dalle utilitarie a quelle di fantascienza. Anche i nomi degli autori delle tavole è alquanto ricco ed autorevole, si va da Guido Crepax, con la storia di Valentina dedicata alla “Curva di Lesmo” nel circuito di Monza, a Hugo Pratt con le avventure di Ernie Pike.

E non finisce mica qui, sono in mostra anche le foto di Sergio Staino con “Bobo” e Jacovitti con Cip l’Arcipoliziotto, poi Mordillo,Vittorio Giardino e il detective Sam Pezzo, Bonvi e Sturmtruppen e Magnus con Alan Ford, da Johnny Hart con “B.C.” a Jean Graton con l’asso del volante Michel Vaillant, Manara fio agli eroi Disney di Giorgio Cavazzano, tra cui l’immancabile utilitaria 313 di Paperino.

Nella mostra non mancheranno i grandi classici di Flash Gordon e l’Agente X-9, Andrea Pazienza e Silver coi suoi Lupo Alberto e Cattivik, in Ratman di Leo Ortolani e, poi, Dylan Dog, Martin Mystere, Nathan Never e Nick Raider. Ci saranno anche Diabolik (e la sua Jaguar super-accessoriata), l’Uomo Mascherato, Iron Man e Capitan America, mentre, per i più piccini c’è Altan con la sua Pimpa, e il più recente Geronimo Stilton e non mancano gli eroi dei cartoon tra cui la Pantera Rosa, I Flintstones, Bugs Bunny, Tom e Jerry, Scooby-Doo, Gatto Silvestro, che arricchiscono la mostra e la rendono suggestiva ed interessante sia per i grandi che per i più piccini.

La rassegna prevede anche una parte speciale interamente dedicata al “Drake” Enzo Ferrari che comprende un fumetto sulla sua vita realizzato da Paolo Ongaro, un “ritratto” realizzato da Magnus, e la sua trasposizione in “Fumetto in Tv” nelle vesti del “Cavalier Ottonari di Ravanello”, nell’avventura di Nick Carter per la trasmissione della Rai “Supergulp!”.

Insomma la mostra si rivela non solo un tuffo nel passato grazie alle opere dei maestri che vi abbiamo citato, ma è anche un tanto originale quanto intrigante matrimonio tra il mondo dei motori e quello della nona arte quindi, se vi trovate nei paraggi, andate a visitare la mostra perché ne vale veramente la pena.

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>