Ai to makoto diventa un Live Action

Takashi Miike non ha certo bisogno di presentazioni, personaggio ecclettico che nel tempo è stato regista, sceneggiatore, attore e produttore cinematografico. A confermare la passione per il suo lavoro sono i due progetti che lo riporteranno presto nelle sale italiane, a distanza di un anno dall’epico 13 assassini. Il primo è  Lesson of the Evil (titolo originale: Aku no Kyoten), film tratto dall’omonimo mystery scritto dal giapponese Kishi Yusuke, già fonte d’ispirazione per diverse opere cinematografiche tra cui gli horror Isola, nipponico, e Black House, made in Korea.

Il film avrà per protagonista Hasumi Seiji, insegnante molto amato dai suoi studenti con una misteriosa psicopatologica: l’incapacità di empatia verso gli altri. Circondato dai tipici problemi generazionali dei suoi allievi, l’uomo si convince che l’unico modo per risolverli sia uccidere uno a uno ognuno degli adolescenti. A interpretarlo Hideaki Ito, che torna a lavorare con Miike dopo Sukiyaki Western Django (2007). Fissato ad aprile il primo ciak del film, che in Giappone sarà al cinema da novembre 2012 e che potrebbe quindi essere tra le opere della prossima Mostra del Cinema di Venezia.

In postproduzione invece Ai to makoto, adattamento del manga di Ikki Kajiwara (L’uomo Tigre). Il film, che uscirà il 16 giugno nelle sale giapponesi, racconta la storia d’amore tra una giovane studentessa e un teppista. Tra i protagonisti Satoshi Tsumabuki ed Emi Takei.


 

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>